Lazio, caso tamponi: anche il Bologna valuta l’esposto

Aggiornamento / Gli emiliani vogliono chiarezza riguardo al match giocato contro i capitolini il 24 ottobre

di Redazione Toro News

Dopo il Torino, anche il Bologna si muove nei confronti della Lazio. Oltre all’esposto presentato dai granata riguardo alla sfida giocatasi sotto la Mole il 1° novembre infatti, secondo quanto riportato da gazzetta.it, anche gli emiliani sarebbero sul punto di prendere gli stessi provvedimenti per quanto concerne la gara della settimana prima, disputata sabato 24 ottobre, all’Olimpico di Roma.

TURIN, ITALY – JANUARY 12: Bologna FC head coach Sinisa Mihajlovic watches the action during the Serie A match between Torino FC and Bologna FC at Stadio Olimpico di Torino on January 12, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Solo due giorni dopo l’incontro con la formazione di Mihajlovic la UEFA ha infatti fermato cinque giocatori della Lazio a 48 ore dalla sfisda di Champions con il Bruges: Pereira (rivelatosi poi essere un falso positivo), Luis Alberto, Lazzari e Djavan Anderson e Immobile. Quest’ultimo ha invece potuto disputare la gara contro il Torino, salvo poi essere nuovamente fermato dalla Federcalcio europea prima del match con lo Zenit di San Pietroburgo (insieme con Leiva e Strakosha, oltre a Luis Alberto, Lazzari e Djavan Anderson). La società emiliana intenderebbe  dunque chiarire la posizione di Leiva, sostituito dalla Lazio nel corso dell’intervallo del match contro il Bologna.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Forza Toro - 3 settimane fa

    Qualcuno spieghi a Lotito che i tamponi non sono Tampax

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fabio.tesei6_13657766 - 3 settimane fa

    Secondo me tutte le squadre dovrebbero fare un ricorso, un esposto o quello che serve, perché quello che hanno fatto i laziali lo avrebbero fatto contro chiunque, è toccato a noi solo per una questione di calendario.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy