Longo, Cairo e Vagnati a colloquio con la squadra al termine di Torino-Lazio

Toro News / Lungo colloquio negli spogliatoi tra squadra, tecnico e dirigenza: serve una scossa in vista del derby contro la Juventus

di Redazione Toro News

Cairo e Vagnati negli spogliatoi al termine di Torino-Lazio. Il responsabile dell’area tecnica ed il patron granata, secondo quanto riportato da Sky Sport, al triplice fischio del match andato in scena questa sera avrebbero raggiunto la squadra ed il tecnico Moreno Longo all’interno degli spogliatoi dell’Olimpico Grande Torino. Un intenso colloquio di cui al momento è ignoto il contenuto. Di certo, con un lungo ritardo l’allenatore granata si è presentato ai microfoni di Sky e alla domanda sul confronto ha risposto: “Con i giocatori non parlo mai al termine del match, a caldo, le analisi le faremo domani”. Ma, incalzato dai giornalisti di Sky su un eventuale colloquio con Cairo e la dirigenza del Torino, Longo ha glissato preferendo parlare della prestazione della squadra (clicca qui per leggere le dichiarazioni).

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Orso - 5 mesi fa

    Longo non ha colpa né ora né un domani. Longo è un professionista esemplare che ha a cuore il Toro.. La colpa di questo schifo è del PresiNiente che abbiamo..
    Moreno uno di noi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Kieft - 5 mesi fa

    Dopo tanti anni siete riusciti quasi a farmi disinnamorare ……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. LeoJunior - 5 mesi fa

    Io mi rifaccio alla foto e non al testo: se Vagnati valesse solo la metà di quello con cui sta parlando saremmo a posto!! Speriamo abbia assorbito un pò di aurea magica da Tare. Questo è un DS con i controfiocchi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. maxxvigg1968 - 5 mesi fa

    per valori tecnici, tattici, atletici e agonistici non siamo società da serie A – già da dicembre non lo siamo
    non avremo la retrocessione (che meriteremmo) proprio solo perchè alcune società stanno (incredibilmente) peggio di noi

    al sig Vagnati il compito di ricostruire e di ridarci (in primis) la dignità – sarà compito oltremodo arduo, perchè dovrà innanzitutto superare gli ostacoli interni creati dal nostro esimio presidente

    quando si accorgerà di scalare l’Everest a mani nude …. se ne andrà anche lui

    fra 3 gg il derby ??
    aha aha aha aha

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. peter1 - 5 mesi fa

    Spero che a nessuno nel Toro venga voglia di cacciare Longo alla vigilia del derby, giocando per di più una volta ogni tre giorni. Ormai Longo deve rimanere fino a fine stagione. Poi, per la prossima, e in quale serie, si vedrà. Con un terzo nuovo allenatore la squadra sbanderebbe ancor più di oggi. E se Longo non lo si ritiene proprio all’altezza della panchina del Toro la logica vorrebbe il ritorno di Mazzarri che almeno conosce già la squadra. Non c’è tempo per l’ennesima giravolta tecnica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rza78 - 5 mesi fa

      Mazzarri ha accettato la risoluzione del contratto proprio per non essere richiamato dopo avere provato sulla sua pelle che cosa significa lavorare allo sbando senza una società alle spalle. E in una piazza che storceva il naso se perdevi in casa con il Parma dopo avere battuto l’Inter la giornata precedente. Adesso con Longo si sta vedendo che cosa significa non avere un allenatore oltre ad essere senza DS. Media punti drasticamente peggiorata (e sarebbe peggiore senza i 3 punti farlocchi con udinese).
      1 mese prima dell’esonero abbiamo vinto a Roma 0-2. Quello che è successo tra allenatore Squadr a e società non lo sapremo mai ma mazzarri è stato solo l’ennesimo capro espiatorio di un presidente che di calcio non capisce niente. Chiamare un allenatore con le capacità ed il curriculum di Longo a gestire una situazione così delicata é solo l’ennesima dimostrazione della sua gestione ridicola

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. christian85 - 5 mesi fa

        Quoto rza78

        E’ quello che continuo a dire da sempre.. Per Mazzarri parla il suo Cv e i 63 punti fatti lo scorso anno, più la buona media punti ottenuta dopo l’esonero di Mihajlovic.

        Quest’anno sono successe troppe cose dal caso N’Koulou e appunto, come dici tu, un mese prima dall’esonero il Toro vinse una partita tecnicamente perfetta contro la Roma. Poi il buio.

        Non è che diventa buio pesto cosi all’improvviso……… ma questo nessuno vuole accettarlo.

        Ricordo inoltre, a tutti i contestatori di Mazzarri, che lo scorso anno a Superga ci fu un coro massivo di tifosi che lo incitavano a portarci in Europa.
        Sono per caso gli stessi che ora lo hanno contestato ?

        Ma poi, contestarlo.. ok che avrà fatto delle scelte poco sensate, ma a Verona, da 3-0 prendi 3 gol cosi ?
        Non è che magari è colpa di 11 deficienti che non sono in grado di amministrare un largo vantaggio ?

        Contro la Spal è colpa di Mazzarri ?

        Anche contro Atalanta e Lecce ?

        Bisogna dire le cose vere… Longo è un del Toro, ma qui si parla di fatti e numeri, e i numeri dicono che dal 4 febbraio Longo ha fatto peggio di Mazzarri, purtroppo !!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. lucapecc_908 - 5 mesi fa

    State scherzando? La prima mezz’ora è stato il miglior Toro dell’anno. Ha restituito vita e dignità ad una squadra che ha perso 4-0 a Lecce.
    Ma le vedete le altre partite?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. policano1967 - 5 mesi fa

    negli spogliatoi per dirsi cosa?o lo mandi via o resti in tribuna.il toro e quello che tu hai creato urbano.giampaolo costa caro urbano.se lo volevi nn dovevi perdere tempo con longo.oramai e tardi.pensa a quando ti costera la retrocessione e quanto perderai se arrivasse qualcuno che vuol compare il toro.oggi il prezzo e come il ferro vecchio.meno della meta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. pinga - 5 mesi fa

    A cada moreno…grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Orso - 5 mesi fa

      uno che non sa nemmeno scrivere non dovrebbe esprimersi… vai a caDa tu…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy