Parma-Torino: al Tardini i granata sono alla ricerca della continuità

Parma-Torino: al Tardini i granata sono alla ricerca della continuità

Verso il match / La gara di lunedì alle 20:45 servirà ai granata per cercare conferme dopo il Milan (nello stadio che ha già visto la vittoria sull’Atalanta)

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0
GettyImages-1135229784-min

Non manca molto al fischio d’inizio di Parma-Torino, gara della 6° giornata di Serie A in programma alle 20:45 di lunedì allo stadio Tardini di Parma. Una gara che i granata non possono sottovalutare, nella quale sarà importante lasciare meno spunti possibili agli avversari e che sarà utile per cercare conferme, dopo la vittoria interna contro il Milan.

TORINO – Il Toro arriva a Parma per continuare la scia positiva dopo la grande vittoria in rimonta per 2-1 contro il Milan allo scorso turno di campionato, giocato all’Olimpico Grande Torino. Il successo contro i rossoneri ha allontanato la mini crisi di risultati che aveva toccato l’ambiente granata dopo le due sconfitte contro Lecce e Sampdoria, due squadre il cui avvio di campionato era stato tutt’altro che positivo. Il Toro al Tardini di Parma ripartirà sicuramente dalle splendide prestazioni dei suoi punti fermi, Belotti in attacco e Sirigu tra i pali, e dal recupero di Ansaldi che, di nuovo disponibile, contribuirà ad aggiungere solidità in fase difensiva ed a spingere nella offensiva dei suoi. L’argentino, vista la sua importanza nello scacchiere tattico di Mazzarri, potrebbe anche partire titolare.

GIA’ VINTO – Il Tardini peraltro è già stato teatro di una grande prestazione degli uomini di Mazzarri. La seconda giornata di campionato tra Atalanta e Torino venne giocata proprio nell’impianto della città dell’Emilia-Romagna, e vide i granata trionfare per 3-2 in una gara ricchissima di emozioni. Adesso il Torino affronta un Parma reduce dalla vittoria per 1-0 contro il Sassuolo, boccata di ossigeno per una formazione che aveva raccolto solo 3 punti prima di questi. Sarà una sfida nella quale ad avere un peso maggiore saranno le motivazioni delle due squadre: il Parma è consapevole di non poter lasciare molti punti per strada quest’anno, ed i granata lo sono del fatto che, per puntare in alto, bisogna sbagliare il meno possibile e capitalizzare ogni occasione utile. Come finirà ce lo dirà il campo nella tarda serata di lunedì, ma i presupposti per assistere ad una buona gara ci sono e sono più che fondati.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Levriero Granata - 2 settimane fa

    Io dico solo due parole, perché le altre sono state già dette a chi lo meritava.
    La prima è Christian.
    La seconda è Ansaldi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fede Granata - 2 settimane fa

    Ma si caro Toro io ho fiducia ; ma importante sarebbe riuscire giocare 90 Min e non 40/45 come facciamo spesso perché non sempre può girarci per il verso giusto…Anche se in campo abbiamo due ragazzi speciali come Andrea e Salvatore. Ma si pian piano c’è la farete a entrare in forma un po tutti. FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Toro Forever - 2 settimane fa

    Mentre Verdi si integra, Belotti “disintegra”. Lancio perfetto di Rincon (a proposito: far vedere e rivedere a tutti i centrocampisti e non solo), controllo e “bomba” a mano nella trincea nemica. Feroci e spietati. Il Toro non ha il palleggio per controllare la partita e neanche la velocità e la precisione nel giro palla. Non possiamo diventare ciò che non saremo mai, ma dobbiamo fare e dare il meglio di ciò che siamo. Alé Toro!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy