Segre pronto a stupire: il Torino per coronare una crescita inarrestabile

Segre pronto a stupire: il Torino per coronare una crescita inarrestabile

Focus On / Il centrocampista si aggregherà nelle prossime ore alla squadra. Il modulo di Giampaolo si adatta bene alle sue caratteristiche

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Jacopo Segre è uno dei giocatori che più sono circondati da curiosità in questo inizio di stagione del Torino. Contro-riscattato ufficialmente dal club granata, che per poche centinaia di migliaia di euro versate al Chievo ha mantenuto la proprietà del suo cartellino, il mediano nelle prossime ore si unirà alla squadra di Marco Giampaolo dopo aver usufruito di qualche giorno di vacanze in più per aver terminato in ritardo la sua stagione di Serie B. Non è la prima volta che Segre affronta la preparazione pre-campionato con la prima squadra del Torino, da quando uscì dalla Primavera nel 2016, ma stavolta i presupposti sono del tutto diversi.

LEGGI ANCHE: Ansaldi celebra il ritorno di Falque: “Un piacere rivederti, torna la magia al Toro”

BIGLIETTO DA VISITA – Segre quest’anno arriva al banco di prova con credenziali importanti. Se lo scorso anno era ancora ritenuto un giovanotto del vivaio che di certo sarebbe stato piazzato in prestito, e di conseguenza non fu mai preso davvero in considerazione da Walter Mazzarri, adesso tutti hanno capito che si tratta di un giocatore fatto e finito, pronto per coronare con l’arrivo in Serie A un percorso di crescita tanto graduale quanto evidente. Il biglietto da visita di Segre parla di un ottimo campionato in Serie B col Chievo (37 partite, 3 gol e 4 assist, oltre a tre presenze e una rete nei playoff), arrivato dopo un altro campionato di B col Venezia e due stagioni in C a Piacenza.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Torino: accordo di massima con Biglia, ma si valutano anche altri profili

PARLANO I FATTI – Il direttore tecnico Vagnati lo ha studiato ed è convinto delle sue possibilità. Il tecnico Giampaolo è pronto a scoprire le sue doti da mezzala, con le caratteristiche giuste per il 4-3-1-2. E Jacopo – scoperto da Massimo Bava nel 2015, che lo prese dal Milan per la Primavera e ha seguito tutto il suo percorso di crescita fino al rinnovo di contratto con scadenza 2022 della scorsa stagione – è pronto a stupire tutti con il suo atteggiamento di ragazzo determinato e umile che ha sempre fatto parlare i fatti. Il centrocampo del Torino sta andando incontro a cambiamenti importanti e, in questo scenario, Segre può avere l’occasione giusta per ritagliarsi uno spazio importante.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ALESSANDRO 69 - 1 mese fa

    Io penso possa giocarsi le proprie carte senza timori reverenziali. Leggendo i commenti, è vero che in Italia c’è sempre stata un po’ di paura da parte degli allenatori nel lanciare giocatori giovani ma nel complesso penso che se un giovane ha qualità, serietà e determinazione prima o poi viene fuori….Segre può essere uno di questi..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. magnetic00 - 1 mese fa

    Io l’ho seguito nelle ultime due stagioni, il ragazzo ha qualità, e considerando il valore del nostro centrocampo, ci può stare senza problemi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. scifo66 - 1 mese fa

    Con la qualità del nostro centrocampo Segre ci può stare benissimo. L’ho visto giocare più volte, d’accordo in serie B , ma ha umiltà e voglia di imparare. Soprattutto l’ho visto migliorare di partita in partita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. skrunk - 1 mese fa

      Speriamo che faccia una buona impressione a Giampaolo e lo metta in campo, per me il ragazzo ha le carte in regola per sfondare…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. mauro69 - 1 mese fa

    Ha fatto bene ma è ancora molto giovane.
    Non carichiamolo di troppe aspettative, la serie A è un’altra cosa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GranataForce - 1 mese fa

      Giovane? Ha 23 anni, deve giocarsi il posto da titolare, in Italia non abbiamo coraggio a far giocare giovani, però compriamo all’estero mezze seghe di 19/20anni e li paghiamo fior di quattrini. Alaba giocava e vinceva una Champions a 18anni, Asensio, Bojan, alcuni esempi, non sono dei Messi, ma giocavano ed hanno dato il loro contributo. Allenatori…coraggio e sopratutto proteggere i giocatori che vanno in campo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Gallochecanta - 1 mese fa

        Ieri sera un certo Bastoni, classe 1999, ha disputato la finale di Europa League. Se son forti anche da noi li fanno giocare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. magnetic00 - 1 mese fa

        Esatto Granataforce questa è la strada giusta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ferdinandocontardi - 1 mese fa

      mauro69. tra la a che faremo noi e la b che ha fatto non credere ci sia tutta sta differenza. quindi segre ci sta benissimo in questa squadra

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. mauro69 - 1 mese fa

        La serie A che faremo noi…
        già partiamo col piede sbagliato.
        Quanto a Segre, non ho detto che non può giocare in serie A, ma semplicemente che avrà bisogno ancora di maturare prima di diventare un punto di riferimento.
        Una cosa è partire da titolare, un altra è subentrare a 20 minuti dalla fine.
        Comunque io ci credo e sono convinto che, se non si ha fretta, forse tra 1 anno o 2 potrà diventare un calciatore affermato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ferdinandocontardi - 1 mese fa

          mauro69. io spero che venga fatto giocare con continuità. ma non solo lui…. rauti potrebbe essere un utile alternativa. poi ho visto più dislike nel precedente mio commento. ma credono forse che con mister 1.14 punti di media si andrà oltre una salvezza a 4-5 giornate dalla fine. a proposito… d’aversa è stato esonerato… io in caso di mal parata un pensierino ce lo farei. ma credo che qualcuno che ci capisce più di calcio che al toro lo prenderanno

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bacigalupo1967 - 1 mese fa

    Bentornato a casa!!
    Umiltà sudore testa bassa e grinta faranno di te un titolare non buttare all’aria il tuo talento.
    Fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Bischero - 1 mese fa

    Non so se sarà utile o meno. Non so se diventerà un calciatore di livello o un onesto mestierante del pallone. So peró che ha capito che nel calcio serve il profilo basso, il lavoro è l utilità di giocare anche in categorie minori. Continua così. Se sono rose fioriranno. Spero che anche altri nostri ragazzi seguano il suo esempio anche se hanno perso un po’ di tempo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. microbios - 1 mese fa

    Segre un paio di anni sarà in nazionale

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy