Torino, Bava “retrocesso” a responsabile del Settore giovanile: il punto

Torino, Bava “retrocesso” a responsabile del Settore giovanile: il punto

Focus on / L’arrivo di Vagnati come Direttore Sportivo ha costretto Bava a cambiare ruolo

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

L’arrivo di Davide Vagnati come nuovo Direttore Sportivo del Torino ha stravolto le gerarchie all’interno della società granata. A partire dalla posizione di Massimo Bava, che alla fine ha accettato la proposta del presidente Cairo di tornare ad essere il responsabile del Settore giovanile del Toro. Un cambio di ruolo che sa molto di retrocessione, e che apre comunque qualche interrogativo sul suo futuro.

Torino, Vagnati si presenta: “Coerenza e chiarezza, parte un nuovo progetto”

RETROCESSO – Il ruolo attuale di Bava sarà lo stesso che ricopriva prima dell’addio di Petrachi, vale a dire responsabile del Settore giovanile. Nelle intenzioni di Cairo, da lui tornerà a dipendere tutto il mondo giovanile granata, a partire dalla Primavera e terminando alle Academy, e le formazioni femminili, ultimamente in forte crescita. Un ruolo non certo marginale e – come si sa – che richiede una visione a lungo termine, ma sicuramente, per quanto delicato possa essere, di minor prestigio rispetto a quello di Direttore Sportivo, specie per qualcuno che l’ha già ricoperto e potrebbe sentirsi de-mansionato. Proprio come Bava.

Torino, il primo giorno di Vagnati: il neo-direttore subito al Filadelfia

RESTA O VA? – Nonostante l’annuncio ufficiale, tutti i punti interrogativi intorno al futuro di Bava non sembrano fugati. Sicuramente il suo entusiasmo, in questo momento, non può essere alle stelle, e la sua permanenza si spiega con i due anni di contratto che gli rimangono e con il forte legame profondo con il Toro. Legame che lo spinge al momento ad accettare quello che di fatto è un declassamento, anche per veder concludersi alcuni progetti iniziati sotto la sua gestione, primo fra tutti il Robaldo. Resta però il fatto che il feeling con il Presidente Cairo è mutato (non in meglio), e potrebbe spingere il nuovo-vecchio responsabile del Settore giovanile a guardarsi intorno. Vero, ci sono ancora due anni di contratto con il Torino, ma se dovesse arrivare un’offerta come direttore sportivo di una prima squadra, questa verrebbe sicuramente valutata con più attenzione di quanto fatto in passato. Ed a quel punto la domanda potrebbe avere una risposta definitiva.

40 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Rimbaud - 5 mesi fa

    Bava era indicato come ds nell’organigramma ufficiale, non raccontiamoci palle. Se poi non lo è mai stato peggio ancora, abbiamo un presidente farlocco che non ingaggia nemmeno un direttore sportivo, forse caso più unico che raro, questo è indice della serietà di una società inesistente che non provvedeva nemmeno a far sistemare il campo se sirigu non si fosse lamentato pubblicamente. Ci sono troppe situazioni strane non tornano o risultano inspiegabili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 5 mesi fa

      Sul resto non discuto ma sul campo no!! Si conosceva perfettamente il problema ma si aspettava il periodo adatto. Rifare il campo senza farlo attecchire nel modo giusto sarebbe diventato inutile. Le scelte del Toro non sono condizionate da osservazioni di un singolo seppur esatte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gianTORO - 5 mesi fa

    onestamente non la vedo come una retrocessione…è tornato dove fa la differenza. capisco che umanamente possa essere stata dura da accettare ma Bava è una persona intelligente e credo userà questa esperienza seppur non estremamente positiva per crescere ed investire sul suo futuro…magari proprio come DS ma magari con un più conoscenze e malizia.
    Non sapremo mai quanto danno abbia creato il furto del database (se ci penso mi fa ancora incazzare soprattuto che non si sia fatto nulla..) ne quanto l’insuccesso della campagna NONacquisti sia colpa di uno o dell’altro o dell’altro ancora…non ci resta che piangere. ah no scusate…non ci resta che sperare. e tifare per la nostra squadra del cuore a prescindere.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ardi2 - 5 mesi fa

    Ma cairo non lo vedremo mai retrocesso ad essere presidente della salernitana o simili? Sarà per sempre con noi?!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. rogozin - 5 mesi fa

    Praticamente, e come spesso accade, parliamo di ciò che non conosciamo. Buona fortuna a Bava è tutto ciò che posso dire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. maxxx - 5 mesi fa

    Scritto così è una bocciatura io invece interpreto questo cambio come un ritorno a quel ruolo che non doveva abbandonare, a quel ruolo dove ha dimostrato di essere un grandissimo dirigente. Bava deve sentirsi onorato di poter tornare a svolgere quel ruolo per noi tanto importante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Simone - 5 mesi fa

    Strano, aveva lavorato così bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. pinco pallino - 5 mesi fa

    Nel settore giovanile ha fatto benissimo, chi al posto suo, se Bava è uno dei pilastri portanti del nostro vivaio?
    Massimo, come Vatta, ha un ruolo importantissimo.
    Longo è stato bocciato, con la squadra che cadeva in picchiata verso la serie B.
    Credo che questo è il senso.
    Vedremo se ricompone l’accoppiata della Spal o se prende un Giampaolo.
    Immagino, Cairo, avrá parlato con alcuni dei sui giocatori emblematici, che rimaranno per sentire anche la loro.
    Io ero di quelli convintissimo che con Mazzarri avremmo fatto bene,
    poi ci ha pensato Nicolas, ed il suo procuratore a dirci di mettercelo nel Nkoulou, l’orgoglio, la maglia, la passione che lui gioca sottocontratto ed in più a prestazione, secondo l’importanza .Vuole i soldi.Se no,non gioca.O Ups, gli è scappato l’erroruccio.Non gli é importato niente alla societá .Mister Mazzarri, si è compportato come un cazzaro,l’ha messo titolare quando in ogni intervista si sciacquava la bocca, di quanto era bravo, che per lui la base era la meritocrazia. E mi domando ma ci siamo fatti pisciare in capo dal barbaggianni,al grido isterico collettivo “con lui vinciamo”. Personalmente, Nicolas Nkoulou, non mi é mai garbato, ne di nome, ne di fatto.E nemmeno la gestione di Iago Falque, Zaza,Lyanco (sperando che non si rifaccia male che poi poverino gli RItoccherá farsi le vacanze in Brasile per curarsi).A due punti dalla retrocessione, mi ci viene da piangere ahibó.
    Speriamo cominci presto il nuovo campionato
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pinco pallino - 5 mesi fa

      *comportato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Bacigalupo1967 - 5 mesi fa

    Christian ma che ti ha fatto Comi per odiarlo così tanto? Mica è un gobbo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. christian85 - 5 mesi fa

      Ciao Bacigalupo!!
      A me personalmente nulla, ma e’ da 8 anni che scalda la sua poltrona e nessuno ha mai capito quale sia il suo ruolo.

      Ma il Dg ( direttore generale ), sai cosa sia ?
      Zaccarelli quando lavorava con Cravero sotto la gestione Cimminelli, senza un soldo, ti ricordi come lavorava ?

      QUello era un DG non questo che campa da 8 anni.

      Poi per carita’, ognuno la vede a modo suo, ma personalmente non ho nessuna stima nei suoi confronti, semplicemente perche’ da 8 anni a questa parte nessuno ha mai capito cosa faccia.

      A meno che tu lo sappia e vuoi delucidarmi… ne sarei ben felice

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 5 mesi fa

        Guarda Christian se posso permettermi, io Comi preferisco ricordarlo come giocatore, era davvero niente male e molto versatile e ha fatto una carriera che Parigini e Edera se la sognano. Come dirigente chi rifiuterebbe una mansione dove ti dicono: stai buono li, acchiappa lo stipendio e ogni tanto spara due fesserie con i giornalisti. Non credo che tanti rifiuterebbero. Non lo calcolare proprio però Baci ha ragione: almeno non è uno strisciato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. christian85 - 5 mesi fa

          Fratello maxx! Proprio perchè non è gobbo, rappresenta comumque il popolo granata. Come citato prima, Zaccarelli che è un’altra bandiera, ha rifiutato nel 2005 questo ruolo perchè è uno vero nel sangue e vorrebbe mai macchiarsi la dignità calpestata da uno come Cairo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. bertu62 - 5 mesi fa

    Retrocesso?? Mah….
    Come detto, spesso si fanno passare delle opinioni per FATTI… L’opinione che Bava sia stato “retrocesso” è, appunto, un’opinione, esattamente come è un’opinione (mia e forse non solo….) che Bava avesse accettato il ruolo di DS (peraltro senza che venisse MAI presentato ufficialmente né da Cairo né da nessun altro della Società) in attesa che venisse individuato il profilo “giusto” e di tornare, così, alle giovanili, cioè laddove ha dato il meglio di se…..
    ——-
    Massimo Bava ha continuato, peraltro, a lavorare CON i giovani e PER il settore GIOVANILE anche quand’era “aggregato” alla prima squadra, e QUESTI sono i fatti, le conferme stanno nelle 2 sessioni di mercato (estiva 2019 ed invernale 2020) in cui nulla s’è mosso in entrata (Verdi è stato “gestito” da Cairo, come al solito, ed era una richiesta di Mazzarri, non è stato certo “un colpo” di Bava…) ma ci sono state solo cessioni…)…
    ——-
    FV♥G!! SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 5 mesi fa

      Allora vuol dire che a TN inventano le notizie. Due giorni fa scrissero un articolo che parlava di un rovente (o teso o duro o altro aggettivo del genere, non ricordo) incontro al Fila tra Cairo e Bava sulla questione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 5 mesi fa

      Ho trovato l’articolo che definisce “acceso” il confronto e dice che “Massimo Bava non ha gradito (eufemismo) il trattamento ricevuto, innanzitutto per i metodi adottati dal patron. Il dirigente dei trionfi della Primavera granata degli ultimi anni avrebbe infatti saputo dell’accordo tra Cairo e Vagnati, prima di ieri, solo da media e addetti ai lavori. Discussioni sono poi nate anche sull’operato del direttore sportivo, che certamente non ha inciso granché sulla costruzione dell’ultimo Torino”.
      Uno commenta in base a ciò che legge.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. al_aksa_831 - 4 mesi fa

      La retrocessione è un’opinione? UN’OPINIONE????
      Siamo al livello struzzo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. bertu62 - 5 mesi fa

    Datti una calmata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. maxx72 - 5 mesi fa

    Scusa fratello Christian ma il mio commento alla fine non si riferisce al tuo. Abbiamo scritto quasi in contemporanea. Che casino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. FORZA TORO - 5 mesi fa

    io invece mi chiedo come possa avere il diritto di scrvire gente come te,che usa certe espressioni,oltretutto per persone che lavorano per il Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. christian85 - 5 mesi fa

      FORZA TORO se sei contento dell’operato di Comi buon per te.
      Io no.

      Stai sicuro che ero felice quando Zaccarelli lavorava per il Toro con quella determinata mansione.
      E stai sicuro che Zaccarelli non accetterebbe MAI di vivere a sbafo come quell’altro.

      SI chiama dignita’. Se poi lo vuoi difendere, fai quello che vuoi, ma da 8 anni a sta parte intanto si porta a casa 10 mila euro di stipendio senza fare niente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 5 mesi fa

        Permettimi Christian, l’insulto non va mai bene

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. christian85 - 5 mesi fa

          Va bene fratello Bacigalupo!
          Chiedo scusa se ho offeso o urtato gli animi. Hai ragione, ho esagerato.
          Però davvero non ne posso più di Comi, quale nostro rappresentante.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. maxx72 - 5 mesi fa

    Ma il giornalista come si permette di dire una cosa del genere? Ma dove vive? “Retrocesso” una cippa, il settore giovanile è la linfa di una squadra di calcio. Robe da matti che articolo delle balle intanto Bava ha vinto anche uno scudetto primavera grazie alla sua sapienza con i giovani. E commenti come quello di sotto sono solo provocazioni alle quali non devo rispondere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. al_aksa_831 - 5 mesi fa

    Bava è stato retrocesso. Perchè ha fallito e sono due cose INNEGABILI.
    Se lui non avesse voluto diventare DS non avrebbe accettato di sostituire Petrachi. Il motivo è semplice, soldi, sono professionisti ed è ovvio che vogliano fare carriera.
    Ora, questa esperienza l’ha umiliato, è stato scartato.
    Voi continuate a pensare che sia felice di seguire il settore giovanile.
    Tra l’altro non è bravo neppure in quello, ha comprato millemila giocatori impresentabili che hanno pure aumentato i costi del settore, cosa invisa a braccino di Masio e che ha umiliato i ragazzi cresciuti al Fila, che hanno senso di appartenenza a differenza di Marcos, Butic e paracarri del genere.
    Avete visto il disastro di quest’anno del settore giovanile? Non penserete che non sia colpa sua, vero???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Davide_Toro.nel.cuore - 5 mesi fa

      Infatti lui quest’anno non ha seguito il setore giovanile….. quando c’era lui abbiamo vinto con i “paracarri” scudetti e coppe

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. al_aksa_831 - 5 mesi fa

        Il settore giovanile comporta lavoro di anni, non si (ri)costruisce da un anno all’altro.
        Poi, sul fatto che Bava non abbia messo lo zampino nelle squadre di quest’anno, ho grossi dubbi.
        Ripeto, i titoli giovanili non contano nulla, il settore giovanile deve crescere giocatori buoni per la A e, guardacaso, non ce n’è neanche mezzo ad oggi. Strano, nè?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Fede Granata - 5 mesi fa

    Per me non è assolutamente retrocesso. Anzi. Ben Tornato sig. Bava e tanti auguri per proseguire il lavoro interrotto e nel quale Lei eccelle. Noi non sappiamo cosa si son detti lo scorso anno lui e Cairo. Cosa avevan deciso che sarebbe stato… Ora Bava sta dimostrando di avere grande attaccamento ai nostri colori. Apprezzo molto. Si stanno mettendo le pedine giuste nel posto giusto. Buon lavoro!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. LeoJunior - 5 mesi fa

    Articolo senza senso scritto evidentemente da chi poco capisce di calcio vero e si mette in coda a chi pensa che il calcio sia solo visibilità e soldi. Quindi, se non ti occupi di compravendite e non hai a che fare con Mino Raiola, vali meno? Ma per cortesia! Ma quale retrocesso. E’ un ruolo fondamentale e strategico e lo sarà ancora di più se questo COVID19 porterà in dote almeno una cosa buona: un ritorno al calcio vero. Bava rientra a fare quello che sa fare meglio. Speriamo che Vagnati sappia fare il DS. Abbiamo buoni osservatori. Adesso ci serve un DG con idee e strategie. E non dico che siamo sulla buona strada…. ma quasi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. wally - 5 mesi fa

    Trovo che scrivere che Bava sia stato “RETROCESSO” al Settore Giovanile sia un Grave Errore..Personalmente sono felice che Bava sia rimasto perchè è certamente uno dei Dirigenti più preparati a livello Giovanile di tutto il panorama nazionele e internazionale.
    Il Settore Giovanile del Toro è sempre stato uno dei fiori all’occhiello della nostra Società.
    Dalle Giovanili sono usciti
    Ferrini, Lido Vieri, Fogli, Rosato, Agroppi, Cereser, Fossati, Poletti, Rampanti, Pulici, Zaccarelli, Salvadori, Mozzini, Novellino, Garella, Dossena, Cravero, Francini, Fuser, Lentini, Dino Baggio, Cois, Rambaudi, Venturin fino a Christian Vieri.
    Il Settore Giovanile èstato gestito da Uomini come l’Avvocato Cozzolino e Sergio Vatta.
    Bava può proseguire questa Storia e voi la chiamate RETROCESSIONE?..non credo proprio!!
    Se poi,qualora non fosse confermato come Allenatore Prima Squadra,mi piacerebbe che Longo tornasse come Responsabile Tecnico delle Giovanili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Bacigalupo1967 - 5 mesi fa

    L’articolista Andrea Marchello forse non era neppure nato quando l’avvocato Cozzolino dirigeva il settore giovanile del Torino.
    Le assicuro dr. Marchello che se l’avvocato fosse ancora in vita la verrebbe a cercare e le farebbe rimangiare il termine “retrocesso”.
    Fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 5 mesi fa

      Ciao fratello le tue sono parole veramente sacrosante. Ma sto Marchello si rilegge? Era un grande l’avvocato Cozzolino e questo scrive che Bava è stato retrocesso? Robe da matti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 5 mesi fa

        L’ho visto con i miei occhi andare a prendere Vieri letteralmente per le orecchie mentre si abbuffava in una pasticceria in prossimità del Filadelfia poco prima di un allenamento.
        E Vatta giusto per non calcare la mano gli fece fare solo giri di campo per tutto l’allenamento…
        Altri tempi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 5 mesi fa

          Grandi uomini Baci grandi uomini e per Bava quello di essere in quel posto deve essere un privilegio.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maxx72 - 5 mesi fa

            Al posto di Cozzolino….è venuta fuori una frase orrenda..

            Mi piace Non mi piace
          2. Bacigalupo1967 - 5 mesi fa

            Non ti bacchettero’ fratello come farebbe la tua ex maestra…. Che pure qui ti segue

            Mi piace Non mi piace
  19. Altedo - 5 mesi fa

    Buongiorno
    Non capisco il “retrocesso”.
    Penso che per il Toro un ottimo settore giovanile sia vitale.
    Credo che il problema sopraggiunge dopo:il passaggio in prima squadra.
    Se si decide di puntare sul settore giovanile poi come mister della prima squadra nn puoi mettere un “matusa” (ventura Mazzarri) che ritengono che un giovane im prima squadra possa giocare solo dopo 10 anni di gavetta…
    Bisogna puntare su un allenatore che sappia valorizzare i giovani (Gasperini De Zerbi Juric…)
    Credo che con uno di questi i vari Bonifazi Barreca Millico Edera Parigini Ferigra Kone De Angelis Procopio Adopo avrebbero avuto maggiore fortuna in maglia Granata.
    E avremmo risparmiato un sacco di soldi per i vari Bremer Djidji Ola Aina Meite Zaza Berenguer

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Mazz - 5 mesi fa

    Una cosa è certa, fin quando occuparsi della Formazione e della Gestione del Settore Giovanile, o dei Giovani in generale, sarà considerata una retrocessione, o di minore importanza, rimarremo sempre (non solo il Toro, ma l’Italia tutta) culturamente arretrati. I Grandi Maestri avrebbero bisogno di altra considerazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 5 mesi fa

      adesso che Bava sia un grande maestro, addirittura con le maiuscole non mi sembra proprio.
      Che abbia fatto bene, sicuro, che meritasse ben altro trattamento strasicuro
      SFT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Garnet Bull - 5 mesi fa

    Ovvio, ci credo come credo alla famigerata “discussione accesa” avuta con Cairo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy