Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

toro

Torino, è record: mai così tanti punti alla 31° giornata nell’era Cairo

I granata arrivati alla terza vittoria consecutiva ottengono un primato sotto la presidenza Cairo, ma che comunque aumenta il rammarico per una stagione che poteva essere molto diversa

Marco Notaro

Il Torino vince ancora in campionato, inanellando un buon filotto di tre vittorie consecutive. La vittoria di domenica ha dato morale e speranza alla squadra, che dopo aver cambiato modulo sembra aver trovato la propria quadratura. Così, dopo aver battuto l'Inter i granata tornano in campo oggi per preparare la gara di sabato contro il Chievo, una partita fondamentale per poter credere ancora nell'Europa League. La vittoria contro i nerazzurri è servita anche a far registrare un record importante: infatti, il Toro non aveva mai raggiunto 45 punti alla trentunesima giornata.

RIMPIANTI - Anche il Presidente Cairo ha parlato ieri a tal proposito ai microfoni di Radio 105 (clicca qui per l'intervista completa), commentando così questo traguardo: “Abbiamo raggiunto il primato di punti della mia presidenza alla trentunesima giornata, è una soddisfazione personale.  ora dobbiamo continuare così e dare continuità a questi successi. I tifosi sono ambiziosi? È giusto così, bisogna esserlo sempre di più. Fa parte della passione calcistica. Credo che bisogna andare indietro ai primi anni '90 per vedere il Torino ad un punteggio simile, è una cosa positiva ma non ci dà alcun diritto. Abbiamo ancora sette partite per fare meglio”. Il dato è chiaramente significativo e dimostra effettivamente che qualcosa di buono sia stato fatto. Allo stesso tempo restano tanti i rimpianti dei granata in un'annata in cui si poteva davvero sognare qualcosa di importante. La partita di Verona sarà fondamentale per confermarsi, il Toro dovrà dimostrare di credere ancora all'Europa League e tanto passa anche dal risultato di sabato pomeriggio quando di fronte ci sarà un avversario in difficoltà affamato di punti per uscire dalla zona rossa della classifica.

CALENDARIO DIFFICILE - Il primato ottenuto domenica sarà complicato da mantenere fino alla fine del campionato. I ragazzi di Mazzarri affronteranno un calendario molto difficile che prevede delle partite durissime. Infatti subito dopo il Chievo, i granata dovranno affrontare il Milan al Grande Torino e l'Atalanta in trasferta in due scontri diretti complicatissimi che diranno effettivamente se il Toro potrà ancora sognare. Anche le ultime quattro gare non saranno meno complicate, anzi di fronte ci saranno avversari anche peggiori: prima la Lazio in casa, poi la trasferta di Napoli e, infine, gli ultimi due scontri contro SpalGenoa per chiudere il campionato a testa alta.