Torino-Genoa 1-0: granata più concreti sotto porta, Mihajlovic batte Juric

Torino-Genoa 1-0: granata più concreti sotto porta, Mihajlovic batte Juric

Testa a testa / Gli ospiti provano a rallentare il gioco in tutti i modi: falli e perdite di tempo ripetute; i padroni di casa si dimostrano più cinici in zona gol

di Federico Bosio, @fedebosio19

Si prospettava equilibrata, aperta allo spettacolo, ricca di emozioni e ribaltamenti di fronte la partita tra Torino e Genoa valida per il 18° turno di questa Serie A: se dal punto di vista dello spettacolo l’incontro ha probabilmente deluso le grandi aspettative che due formazioni volte all’attacco ed al bel gioco avevano automaticamente creato, è pur vero che nel complesso la sfida ha largamente viaggiato sull’onda dell’equilibrio ed i padroni di casa hanno sbloccato il risultato grazie ad una prodezza di Belotti sotto porta (che, forse, è in verità prodezza di Ljajic nel servire al Gallo un cioccolatino su punizione solamente da sospingere in porta)

Ad ogni modo le due formazioni si sono fronteggiate ad armi pari, merito di un Genoa che aveva preparato ottimamente l’incontro ed il cui obiettivo è apparso chiaro sin dai primi minuti: i rossoblù hanno provato in tutti i modi a rallentare il gioco dei granata, a far giocare male l’avversario – come dichiarato dallo stesso Mihajlovic a fine gara – di fatto a perdere tempo. L’arbitraggio di Maresca, decisamente non convincente nel complesso, non ha fatto che favorire questo atteggiamento da parte degli ospiti ed il risultato è stato un primo tempo per larghi tratti scialbo, con il Torino incapace di costruire vere occasioni da gol ma ancor più di dare ritmo e continuità ai propri affondi ed il Genoa intento a contenere gli avversari e far passare i secondi, per poi cercare di ripartire e colpire letalmente. Se l’incontro si fosse concluso con un pareggio, il testa a testa tra tecnici sarebbe senza ombra di dubbio andato giocoforza a Juric: forse non nel modo più spettacolare, forse anzi anche giocando d innervosire l’avversario, ma di fatto il Grifone avrebbe raggiunto il proprio scopo.

FC Torino v Genoa CFC - Serie A

Però, c’è un però. Vero è che anche gli ospiti hanno avuto alcune occasioni per gonfiare la rete granata ottimamente sventate dalla difesa ma in particolare da uno stoico Hart, ma al fischio finale il tabellino recitava 1-0 Toro: i granata, grazie al guizzo di Belotti, sono stati più cinici sotto porta e si sono rivelati decisamente più concreti degli ospiti negli ultimi metri nel corso di tutto l’incontro. Solamente un miracolo di Lamanna ha negato la doppietta al bomber bergamasco nel recupero, ma già nel primo tempo Ljajic aveva pericolosamente scardinato la difesa genoana in due occasioni e dal momento del vantaggio – vero e proprio spartiacque del match – il Torino ha avuto più di un’occasione per colpire ed affondare definitivamente il Genoa: Genoa che a sua volta si è invece dimostrato particolarmente impreciso e confusionario sotto porta, con tanti errori nel controllo palla e nelle scelte di sviluppo della manovra. In virtù del risultato e di una notevolmente maggiore concretezza in zona gol, è Mihajlovic ad aggiudicarsi il testa a testa in panchina contro Juric.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simone - 4 anni fa

    Non capisco come si possa sostenere che il genoa ieri abbia cercato di rallentarci quando hanno dominato in lungo ed in largo tutto il primo tempo avendo svariate occasioni x passare in vantaggio.
    Abbiamo giocato una pessima partita e l’unica nota positiva è il risultato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-12862589 - 4 anni fa

    Come le 3 partite prima abbiamo perso perché ci hanno fattori innervosire, NON PERCHÉ il gioco di Mihajlovic é inesistente come gli anni precedenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy