Toro, Giampaolo confermato: valutazioni definitive rimandate a dopo il Napoli

Le ultime / Colloquio tra allenatore e società nel post partita tra Torino e Bologna: per il momento è stata rinnovata la fiducia nei confronti di Giampaolo

di Nicolò Muggianu

Marco Giampaolo rimane in sella e valutazioni rimandate a dopo Napoli-Torino. I numeri – squadra in zona retrocessione a quattro lunghezze dalla salvezza, con 7 punti in 13 partite – mettono in discussione l’operato del tecnico, ma al momento la società granata continua sulla strada intrapresa in estate. Con l’allenatore abruzzese, il presidente Urbano Cairo ed il responsabile dell’area tecnica Davide Vagnati si sono intrattenuti per un confronto nel post partita di Torino-Bologna. Un pareggio, quello maturato contro la squadra di Mihajlovic, che non ha soddisfatto nessuno in casa Toro e che ha inevitabilmente portato a riflessioni da parte della società.

LEGGI ANCHE: Torino-Bologna 1-1, Giampaolo: “Se Cairo ha fiducia? Chiedetelo a lui, ma il club è stato perfetto”

TURIN, ITALY – DECEMBER 20: Marco Giampaolo, Head Coach of Torino FC looks on prior to the Serie A match between Torino FC and Bologna FC at Stadio Olimpico di Torino on December 20, 2020 in Turin, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

GIAMPAOLO – Di particolare rilevanza, in questo senso, sono stati gli ultimi quattro match disputati tra le mura amiche dal Torino: tutti contro avversarsi sulla carta abbordabili (Crotone, Sampdoria, Udinese e Bologna) ma contro i quali la squadra di Giampaolo ha raccolto soltanto tre pareggi e una sconfitta. La certezza però, come anticipato, è che almeno fino al Napoli Giampaolo resterà seduto sulla panchina granata e soltanto a fine partita verranno tirate le somme, al termine di questo 2020 fortemente negativo. Intanto al “Diego Maradona” sarà fondamentale che Belotti e compagni dimostrino di credere ancora nelle idee del mister, senza partire sconfitti contro un avversario certamente ostico.

TURIN, ITALY – DECEMBER 20: Marco Giampaolo, Head Coach of Torino FC gives their team instructions during the Serie A match between Torino FC and Bologna FC at Stadio Olimpico di Torino on December 20, 2020 in Turin, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

FUTURO – All’interno della società c’è comunque la consapevolezza che di qui a breve sarà necessaria una rivoluzione, che sia in panchina o sul prossimo mercato di riparazione. E proprio su quest’ultima strada sembrano ad oggi essere maggiormente indirizzati Cairo e Vagnati, che si starebbero dimostrando sempre più inclini a valutare profondi cambiamenti nella prossima finestra di calciomercato piuttosto che a cambiare allenatore in corsa. Ogni decisione però è rimandata al post partita di Napoli-Torino, quando la squadra avrà dimostrato sul campo il proprio attaccamento al progetto tecnico del mister. E se non dovessero arrivare risposte, allora sì che a quel punto la società potrebbe anche fare qualche riflessione diversa riguardo il futuro di Marco Giampaolo.

LEGGI ANCHE: Torino-Bologna 1-1, Cairo: “Cosa succede? Niente”

61 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. prometeora - 4 settimane fa

    Cambiando allenatore Cairo avrà buon gioco a non toccare la rosa a parte le marginali cessioni di Edera e Millico. Se lui ha voluto Gianpaolo deve dimostrarlo ascoltando le sue richieste di giocatori da cedere e da prendere, e non prendere l’ennesimo nuovo allenatore. A meno che non si tratti di Longo(come Gianpaolo sa già dove si potrebbe migliorare), nessun allenatore ha presente la rosa e la situazione. Passerebbe tutto gennaio ad ambientarsi e a capire. O tengono Gianpaolo e lo accontentano, o si cambia per non cambiare e ci si da al bar sport con l’ allenatore di turno. Se Cairo non vuole evitare la B a tutti i costi, in B ci andiamo. Poi c’ è sempre il fattore C come quando abbiamo trionfato con la primavera o i due acuti con la prima squadra. Non era certo programmazione…15 anni non sono pochi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rimbaud - 4 settimane fa

    Io dico che sarebbe tanto più comodo per Giampaolo abbandonare la nave che affonda, come tanti altri che non “vedono l’ora arrivi gennaio”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. come un pugno chiuso - 4 settimane fa

    cit. La Repubblica Torino di oggi, Emanuele Gamba:

    ‘Al di là di quello che raccontano i numeri e dei record negativi macinati, non è una novità che il Toro di Cairo si trovi in una fase di sfacelo, con la squadra alla deriva in un’anarchia societaria, prima ancora che tecnica o tattica. Lavorare al Toro è un mestieraccio, soprattutto per un allenatore: la fiducia che la proprietà assicura non è mai di sostanza ma è palpabilmente una presa di tempo nell’attesa che le cose migliorino da sé.
    ………………………………………………..
    Il Torino, tanto per cambiare, è un gruppo male assortito da cui molti giocatori preferirebbero levare le tende in fretta e per il quale in pochi spendono anima e cuore. Ad una società come il Torino FC si offre solo dignitosa professionalità perché questa società, che si barcamena fra l’assenza e l’inconsistenza, non è in grado di pretendere altro.
    …………………………………………………
    Il Torino non ha basi solide, la sua fragilità strutturale è la stessa che si vede in campo (il campo riflette sempre la natura della società) e la crisi acuta di oggi non è altro che la conseguenza di una pigra lotta per la sopravvivenza che si trascina da mesi.
    Cairo cerca sempre alibi e non si assume mai responsabilità: lo si è visto anche nel caso Segre….quello che ha veramente colpito, è stata la totale assenza della società nella vicenda: non ha preso posizione, non ha condannato né le cattiverie dei tifosi né lo sbaglio del ragazzo. Ha lasciato, come sempre, che tutto cominciasse, continuasse e finisse per conto proprio, senza provare minimamente ad indirizzare il corso delle cose.
    É esattamente questo il senso della deriva.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bilancio - 4 settimane fa

    Caro Urbano,
    Il Napoli vorra riscattarsi.
    Noi siamo sfilacciati.
    Manca qualita. Perderemo ancora.
    Non cambiare GP con un parafulmine che dovrà valutare la rosa per 2 settimane + un altra settimana x vendere gli scontenti ed arriviamo alla quarta senza avere il tempo per comprare.
    No no. (Oramai abbiamo capito il gioco). Senti Ventura, dagli le mansioni di osservatore, affianca Vagnati con Ventura, pianifica la B con GP e vendi pure gli scontenti.
    Non ne esci questo giro seno’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. tifosogodurioso - 4 settimane fa

    Papu Gomez. Non è un assurdità, pensateci bene :

    1) Lui vuole giocare titolare per poter andare in nazionale in estate ( gli interessa tantissimo).
    2) Lui vuole rimanere in italia.
    3) Percassi non lo vuol dare a una concorrente
    4) Percassi e Cairo sono in buoni rapporti, ergo anche con un prestito in qualche modo si può trovare un accordo.
    5) Cairo può pagare l’ingaggio di gomez ( 2 e rotti)

    Sono 5 punti validi che le altre squadre non hanno interamente. Pensateci, e soprattutto che ci pensino loro !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. tifosogodurioso - 4 settimane fa

    Come ho già scritto :
    Papu Gomez. Non è un assurdità, pensateci bene :

    1) Lui vuole giocare titolare per poter andare in nazionale in estate ( gli interessa tantissimo).
    2) Lui vuole rimanere in italia.
    3) Percassi non lo vuol dare a una concorrente
    4) Percassi e Cairo sono in buoni rapporti, ergo anche con un prestito in qualche modo si può trovare un accordo.
    5) Cairo può pagare l’ingaggio di gomez ( 2 e rotti)

    Sono 5 punti validi che le altre squadre non hanno interamente. Pensateci, e soprattutto che ci pensino loro !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. christian85 - 4 settimane fa

      ma quali 2 milioni e rotti ?
      Ma lo sai quanto prende il Papu ??

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. stanislaobozzi - 4 settimane fa

      e il papu verrebbe a lottare per la serie b potendo scegliere di giocare le coppe o andare a prendere più soldi ? va bene essere ottimisti ma qui si esagera

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. abatta68 - 4 settimane fa

    Savic
    Buongiorno lyanco bremer
    Singo baselli segre lukic murru
    Bonazzoli millico
    All. Nicola
    Questo è quello che ci aspetta e buon natale!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 4 settimane fa

      Io comincerei così da Febbraio dopo le svendita e farei fare esperienza al gruppo per una B vincente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. morantony - 4 settimane fa

    NULLA ci può salvare dalla B perchè la proprietà l’ha pianificato e il resto sarà una farsa per far vedere che hanno provato a rimediare.
    Prende i soldi del paracadute, vende il vendibile (anche solo il Capitano gli riempirebbe le tasche) e poi ricomincia da zero con tutte le sue fandonie oppure lascia la società a quel punto senza più alcun valore.

    Secondo me questo è il piano che il Presiniente ha studiato per andarsene con le tasche piene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. stanislaobozzi - 4 settimane fa

    nel cambio di d.s. da Bava a Vagnati siamo passati dalla padella alla brace… analizzate il pessimo rendimento degli acquisti al netto di chi li ha voluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Salentogranata - 4 settimane fa

    Interessante un articolo su Torino granata dove evidenzia che il Torino nell’anno 2020 abbia totalizzato su 33 gare 23 punti, cioè una media di neanche un punto a partita frutto di 5 vittorie (sei se
    Si considera la vittoria con la Roma di inizi gennaio con Mazzarri con dunque 34 gare e 26 punti)!dunque per l’ennesima volta puoi prendere tutti gli allenatori che vuoi ma queste statistiche parlano da sole..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. pupi - 4 settimane fa

    È tutta notte che non mi passano dalla testa 2 momenti della gara. La prima è la palla persa da Meité da cui scaturisce l’azione del clamoroso gol fallito da Palacio, a Meité sradicano la palla e lui al solito cade a terra come fosse Verdi o uno di 50 kg. Ovviamente non si rialza, guarda e aspetta gli eventi poi dopo molti molti ma molti secondi ha l’ardire di rialzarsi piano piano quando vede che stanno entrando in area come il burro. Ieri l’ho maledetto per questo. Poi il gol, Soriano si smarca con un’azione da scuola calcio dei pulcini, roba allucinante, alla stregua di una caterva di gol presi nel 2020 a cui aggiungerei Verona Carpi Empoli etc etc. Quindi nulla di nuovo. Nessuna, ripeto nessuna squadra prende gol del genere con la continuità nostra. Una squadra così che prende un gol del genere, dopo una partita penosa ma dove la dea bendata ci aveva pure messo del suo visto che il fato ha voluto che segnassimo, non può salvarsi, mai e poi mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toroperduto - 4 settimane fa

      Più che altro, noi non c’è lo meritiamo ma la squadra si.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. tric - 4 settimane fa

    Per noia ed inutilità lascio perdere le accuse a Cairo. Fermo restando che manca un centrocampista, ma che, in mancanza d’altro, avrei provato ad insistere su Segre, è evidente che gran parte dei gol vengono dove una volta c’era Moretti. Credo che un buon allenatore avrebbe già dovuto ovviare a dei movimenti deficitari. Ieri ho incontrato un amico che da anni non vedevo. Gli ho chiesto cosa pensasse del nostro Toro e mi ha risposto: “ho guardato un paio di partite con Giampaolo, ma adesso non lo guardo più perchè continuano a fare passaggi in direzione della nostra porta”. Che dire… Allora non sono solo io ad essere stufo di retropassaggi. Anche questa mania della costruzione del gioco dalla retrovie è valida solo per le squadre piene di ottimo palleggiatori, ma noi non li abbiamo e perdiamo palla abitualmente nella nostra metà campo, con le conseguenze che vediamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Salentogranata - 4 settimane fa

      Manca un regista!! Che sappia dare i tempi.. intanto biglia gioca.. titolare..eh ma noi mica potevamo prenderlo?anche solo per un anno? Ma no..uno scarparo vecchio e sempre infortunato..(così è stato apostrofato)..scherziamo!? Intanto è titolare in un campionato minore certo,ma dove si mena di più anche!..ma vabbè se non ci facciamo male non siamo contenti!

      Non era una critica al tuo commento tric!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. MarchigianoGranata - 4 settimane fa

    Dei 3 risultati disponibili è uscito il peggiore.
    Se vincevamo, i 3 punti avrebbero dato almeno un po morale ad una banda di disperati.
    Se perdevamo staccavamo del tutto la spina a GP provando con qualcun altro a girare pagina e invece abbiamo pareggiato; nessuna decisone, nessun vantaggio, immobilità totale.
    A proposito, non penserete mica che cairo ( contro il Napoli un’altra debacle e ciao ciao GP) a gennaio si butti sul mercato per trovare giocatori per la causa Granata? Se esonera GP nessun nuovo giocatore arriverà perchè spenderà soldi solo per un nuovo mister; oppure se GP resta in sella qualche disperato in cerca di un ultimo ingaggio potrà arrivare; insomma, per me le due cose non accadranno mai e poi mai insieme.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Kaimano - 4 settimane fa

    Molti addossano colpe a Giampaolo a GP a Longo, Miha etc etc altri accusano gli stessi giocatori di scarso impegno; forse alcuni soggetti sono diventati pigri e poco entusiasti e su questo potremmo anche alterarci, ma nessuno dice mai che la squadra è semplicemente scarsa e lo sarebbe anche in serie B. Giocassimo in serie B difficilmente saremmo tra le prime 4. L’anno scorso hai perso 2 partite su 2 contro il Lecce prendendo 7 gol. in 1 anno le vittorie le conti sulla dita di una mano. Il motivo è la pochezza della squadra e soprattutto del centrocampo più scarso degli ultimi 20 anni. La difesa è una buona difesa ma senza un centrocampo di qualità e di quantità nn vai da nessuna parte. Le squadre devono avere un centrocampo con il giusto mix di qualità e quantità oppure le squadre con le stesse ambizioni del Toro devono avere un centrocampo magari meno tecnico ma con carattere, corsa (tanta corsa) e cattiveria. Noi nn abbiamo nulla: tecnica poca o nulla e corsa nulla. I nostri centrocampisti non entrano in area e nessuno riparte. Vedo il Verona, x esempio, che quando riparte invade il centrocampo avversario, mentre noi attacchiamo con 3 uomini. Meitè gioca nella sua zolla, Rincon nn ha mai avuto nelle sue corde l’attaccare l’area avversaria, Linetty potrebbe farlo ma è il solo capace di farlo ed è troppo poco, mentre a Lukic, siccome è il + duttile, viene chiesto di fare 30 ruoli a partita. Il nostro centrocampo è lo stesso degli ultimi 3 anni (Baselli, Rincon, Meitè, Lukic) e nessuno dei nostri centrocampisti si è messo in evidenza ed a dimostrarlo è la scarsa considerazione a degli altri team durante il mercato. Nessuna big o media ha insistito più di tanto per un nostro centrocampista. Questo evidenzia la nostra carenza + grande ed evidenzia la mancanza totale della società in fase di mercato. Hanno preso Linetty giusto per contentino ma è ovvio che era necessario prendere anche dell’altro in mezzo al campo. Manchiamo di velocità, siamo un valzer lento. Oltre al Gallo nessuno dei nostri attaccanti ha la velocità utile per sfruttare gli eventuali contropiedi che in squadre di basso profilo sono la salvezza. Anche qui la società ha mancato e continuerà a mancare perchè ormai è chiaro il metro utilizzato: vendi per acquistare ma il problema è chi vuole i tuoi giocatori ? Ormai siamo allo sbando. Ormai ripeto la stessa battuta da anni: la squadra viene fatta dalla società seguendo le indicazioni dell’allenatore. Se un allenatore chiede un regista un’ala un esterno, tu devi comprargli un regista un’ala ed un esterno. Magari non i top player ma devi dargli dei giocatori con quelle caratteristiche e valutare le ambizioni in base all’organico. GP ha chiesto il regista e nn è arrivato
    ha chiesto il rifinitore e non è arrivato. Non sei riuscito a vendere Zaza. L’anno scorso hai voluto fare un regalo a Dela strapagando un bidone come Verdi che ti porterai dietro fino a fine contratto. A fine anno retrocederai e venderai il Gallo a basso costo!!! Se penso che hai rinunciato a 80 Mil per svenderlo a 25 mi viene da ridere e mi fa capire quanto Cairo sia un presidente fantoccio. Ritengo e lo ribadisco ormai da tempo che tutto lo scenario che stiamo vedendo è un disegno scritto da tempo. Inutile avere guardiola, Mou o Sacchi se poi in campo devi schierare dei bravi ragazzi e nulla +. La ROSA è scarsa e lo erano anche ahi tempi di Mazzarri nonostante i tanti punti fatti e Mazzarri lo sapeva bene ma come tanti allenatori legati ai soldi ha fatto buon viso a cattivo gioco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Pulster - 4 settimane fa

    A mio avviso stanno solo temporeggiando per cercare il giusto rimpiazzo; GP ha finito, società inadeguata e allenatore non adeguato al momento; spero arrivi qualcuno con le palle, altrimenti non ne usciamo; basta con le pugnette …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. ddavide69 - 4 settimane fa

    Ancora questa cosa dell attaccamento??? Dopo mesi del genere mi avrebbero già licenziato da tempo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Toroperduto - 4 settimane fa

    Il peggior presidente di sempre.
    E c’era pure chi voleva convincere del contrario.
    Ah già dimenticavo che retrocederemo per colpa dei tifosi, mi dimenticavo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bordeauxgranata - 4 settimane fa

      Si lo é, quelli che possiamo ritenere peggiori non lo sono semplicemente perché non disponevano degli stessi soldi delle televisioni, erano economicamente meno abbienti del mandrogno e gareggiavano in una serie A di livello altissimo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. stanislaobozzi - 4 settimane fa

    a napoli come sempre le prendiamo… salterà giampaolo… arriverà un allenatore “cuore” toro (Nicola o Longo per intederci) a cui verrà affidato un compito impossibile e a cui addossare le colpe della retrocessione ormai certa… cairo che tu sia maledetto per sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. suoladicane - 4 settimane fa

    NULLA PUò SALVARE IL TORINO FC DALLA RETROCESSIONE
    però c’è modo e modo, almeno retrocedano lottando!!! i limiti tecnici e mentali di questa rosa di imbelli scarpari che pensano di più all’acconciatura che mettere la gamba ormai li hanno capiti tutti. Però vorrei almeno vedere una cosa LA DIGNITA’ questa manca in quasi tutti i componenti della rosa, perchè manca alla società, manca all’allenatore
    CAIROO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. bordeauxgranata - 4 settimane fa

    Ma davvero qualcuno pensa di poter fare punti a Napoli?!?! Caxxo ma stiamo passando dall’ottimismo sfrenato alla follia più totale, non sappiamo mettere in fila 2 passaggi…mercoledì saremo ultimi da soli ho l impressione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Mestregranata - 4 settimane fa

    . La B è quasi certa , la società è implosa ed è in confusione totale, probabilmente una debacle così vistosa non la immaginava proprio. La squadra è di una mediocrità imbarazzante che noi tifosi vediamo da un paio di stagioni. Ora il cambio allenatore è doveroso per programmare la stagione prossima in cadetteria. Togliere certi ingaggi a gennaio con prestiti e vendite anche al ribasso,nessuno di questi scenderà in B. A giugno vedremo i saldi al Toro prendi 2 paghi uno. Il presiniente ormai ha fatto il suo corso ha fallito in tutto e sarà ricordato come PRESINIENTE del Toro o presidente della cairese,fate voi. Che schifo e pena

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 settimane fa

      Andare in serie b con questa specie di presidente equivarrebbe a scomparire, anzi forse l oblio sarebbe più dignitoso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. abatta68 - 4 settimane fa

    Prima o poi finirà la lista degli allenatori che, per tirare su dei soldi, vengono a rovinarsi la carriera qui! Qualcuno, i rassegnati, invoca Nicola, i sognatori invece credono che sarri migliorerebbe la situazione, manco avesse appena salvato l Empoli! La verità è che un ambiente senza nessuna ambizione produce questo risultato e un allenatore nuovo non sposta di una virgola il risultato. GP andrà via come longo, mazzarri e mhjailovic, tutti quegli allenatori che sono arrivati al toro quando cairo ha detto stop al percorso di crescita portato avanti da ventura. Siamo fermi al capolinea da anni… solo che stavolta si scende e basta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toroperduto - 4 settimane fa

      Amen!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. spiritolibero - 4 settimane fa

    Un’altra settimana persa Chiamate Nicola al più presto che il tempo stringe

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. MadMax - 4 settimane fa

    10 punti nel girone di andata poi il nostro grandissimo Presidente acquista i giocatori mancanti al nostro stimatissimo Maestro che farà 30 punti nel girone di ritorno e vincerà anche la coppa Italia. Il Toro scriverà un altro record del calcio italiano! Bel sogno vero? Comunque forza Toro sempre e comunque!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. leggendagranata - 4 settimane fa

    Pensare che a gennaio si possa fare il cosiddetto “repulisti” e acquistare giocatori validi temo sia un’ illusione. Come si è visto già in estate, soldi ce ne sono pochi e quindi il mercato in uscita è difficilissimo. Si dovrebbero regalare i propri giocatori e fare pazzie economiche per ottenerne di buoni. E’ un’ ipotesi realistica? Più realistico cacciare Giampaolo e trovare qualcuno che, dotato di un sano pragmatismo, faccia di necessità virtù e cavi fuori da questa rosa il meglio che può. I tempi sono stretti e la Serie B incombe sempre più minacciosa. Naturalmente auspicherei che Giampaolo trovasse il bandolo della matassa e rialzasse le sorti di questa stagione. Ma c’ è da crederci ancora?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paulinStantun - 4 settimane fa

      Il problema è che io non sono affatto convinto che il cambio di allenatore sortirà qualche effetto (non potrà capitare come con Mazzarri – che io non voglio difendere assolutamente dato che non lo sopportavo – che il successore faccia moltissimi punti di meno dato che vorrebbe dire praticamente farne 0).
      La speranza è che si facciano fuori quelle che dovrebbero (dico dovrebbero perchè tutti noi di come vadano veramente le cose abbiamo solo un’idea frutto della nostra immaginazione) essere le mele marce e prendano un paio di giocatori (certo non dei nomi che esalteranno i tifosi) che possano dare una compattezza alla squadra e sperare di recuperare quei 5 punti che ci separano dalla salvezza (5 punti in 26 partite sono pochi, però se ci si guarda in dietro si vede che in 13 partite hai fatto 7 punti, beh… sembra di dover scalare l’everest a piedi nudi).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 settimane fa

        Se non prendi giocatori da salto di qualità che portino professionalità grinta e piedi ottimi, non serve a nulla. Torreira e nainggolan , o profili simili . Deve cacciare i soldi veri altrimenti sarà serie B . No way out.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Dr Bobetti - 4 settimane fa

    Io credo che nel momento in cui un giocatore professionista dichiara sinceramente che l’attuale classifica mette paura e rende tutto più difficile, non ci siano altre scelte da fare se non mandare via il Mister perchè evidentemente non infonde la tranquillità e la serenità o perlomeno tutta la grinta che serve.
    Peraltro anche ieri dopo 70 minuti ci siamo seduti atleticamente.
    La rosa non è stata allestita per il gioco di Giampaolo, è evidente. Le colpe di Cairo sono enormi e non da oggi.
    La rosa è certamente scarsa e con poca qualità in mezzo soprattutto, la difesa un’imbarcata a partita almeno la prende.
    Via il Mister, dentro chi possa trasmettere grinta, sudore, ‘garra’ e serenità ai giocatori. Comunque vada alla fine.
    I nomi? Nicola o Longo.
    Dopo di che a Gennaio occorre più di una mezza rivoluzione epurando i non motivati (oggi sarebbero almeno Sirigu, N’Koulou, Zaza, Meitè, forse Izzo).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. CUORE GRANATA 44 - 4 settimane fa

    L’articolo giustamente e con prudenza è “infarcito”con tanti condizionali in quanto raccoglie “spifferi” di corridoio che sarebbero emersi dopo la partita.Per carità non ho la “sfera di cristallo”ma già il fatto di attendere “il dopo Napoli”..la dice lunga.Personalmente ritengo che per tante ragioni di natura economica ma non solo si andrà avanti con il “maestro.Tutt’alpiù la Società farà un pò di cassa con qualche cessione(se il Patron abbasserà le pretese)e qualche prestito per ridurre il monte ingaggi per poi procedere secondo tradizione con qualche innesto last minute(qualche esubero di altri)sempre in prestito:in buona sostanza il solito “scambio di figurine”per vedere “l’effetto che fà”.Quanto al Capitano penso che “la mossa del cavallo”consisterà nella “estensione ma non rinnovo del contratto”per un’altra stagione per poi cederlo in estate partendo da una posizione “più favorevole”Resto dell’idea che il Nostro comunque vada resterà ancora in sella anche in caso di più che probabile retrocessione.L’organico +\- sarebbe già delineato e con il “paracadutino”…vamos!Sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tarzan - 4 settimane fa

      Quadro deprimente come non mai, ma assolutamente realistico 🙁

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Leojunior - 4 settimane fa

    In ogni caso, anche se qualcuno ha visto sprazzi di bel gioco con Gianpaolo, se la classifica è quella che è, se abbiamo una difesa disastrosa, se lo spogliatoio è una polveriera, se non riusciamo a giocare per vincere neppure contro Udinese, Sampdoria, Crotone e Udinese, anzi giocando peggio, se siamo messi peggio di Spezia e Benevento…. beh sostenere che una parte di colpa sia dell’allenatore mi sembra logico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. policano67 - 4 settimane fa

      Chiaro leo che e anche colpa sua ma qua ce gente che assolve ancora cairo.di cosa vogliamo parla piu

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. paulinStantun - 4 settimane fa

        Gente che assolve Cairo c’è solo più, e da un bel po’, nella tua mente.
        D’altro canto se non potessi scrivere contro i collaborazionisti forse non sapresti cosa scrivere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. policano67 - 4 settimane fa

          Avrei preferito nn commenta.se nn ci sono perche ti senti offeso?se nn lo sei o nn commentavi o al limite dicevi io nn lo sono

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Emilianozapata - 4 settimane fa

    Cara, ho una notizia: ci trasferiamo a Torino!

    Bene, era ora che una grande si accorgesse di te…

    Beh, giocherò con 7/8 nazionali al fianco, un allenatore che come il suo dirimpettaio è soprannomunato Il Maestro e la società mi garantito un progetto e che, al di là della sfiga nell’ultima finale, ci affermeremo presto anche in Europa

    Fantastico caro, preparo subito le valigie! Peccato che non ti abbiano preso l’estate scorsa, così avresti potuto giocare già quest’anno in Champions…

    No cara, ma non sarebbe stato un problema. Mi ha preso il Toro…

    Ok. Allora i bambini restano con me e donani chiamo il mio avvocato per avviare le pratiche del divirzio.

    Ma è il Toro, non potevo dire di no, e poi è una squadra di grandi tradizioni…va beglh è in zona retrocessiobe, ma con tre o quattro innesti… Cara, mi senti? Ci sei ancora?
    Tuuut tuuut tuuut tuuut

    Abbiamo trasmesso: Il nostro mercato di gennaio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paulinStantun - 4 settimane fa

      Cazzate!! Se gli danno 100.000 euri di più che da un’altra parte e gli promette un collier di diamanti in più le mogli dei calciatori sono le più contente del mondo (ed è normale che sia così…)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Emilianozapata - 4 settimane fa

        Ok sui 100mila euro ma sui diamanti..
        Qui da noi parlerei piuttosto di zirconi..
        Poi che tte devo di’… Speriamo sia cone dici tu. Io sono disperato

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Kimi Forza Toro - 4 settimane fa

    Deve assolutamente rimanere. Dopo la sosta ci saranno 2 partite più tranquille (da vincere) e poi un Milan magari in calo (si spera). Cambiare non ha senso, non è l’allenatore il problema di questa squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tric - 4 settimane fa

      Milan in calo?!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Leojunior - 4 settimane fa

      Ma scusa contro Udinese, Crotone, Sampdoria e Bologna non erano partite tranquille?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. policano67 - 4 settimane fa

    Che sensn ha cambiarlo dopo la sconfitta di napoli col mercato di gennaio aperto?semplice.dare al nuovo che arriva le tre quattro partite di tempo.il mercato sara chiuso o al limite qualche scarto a parametro 0.a molti nn e chiara na cosa.la realta economica di cairo e e sara questa.nn ha la potenzialita piu manco per meta classifica.la b sara sicura ma la risalita e un incognita.inutile arrabbiarsi visto che continua ad andare indisturbato a mangia panino allo stadio e a prenderci per il culo ancora,vuol dire lo meritiamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Il_Principe_della_Zolla - 4 settimane fa

    Non credo che arrivi (personalmente non ci tengo nemmeno un po’), ma se arriva, al taumaturgo Nicola basterà un mese per collezionare gli stessi insulti di Giampaolo. Ovviamente, non per responsabilità sue. E coloro che adesso invocano Nicola a gran voce invocheranno ancora un altro o finalmente avranno aperto gli occhi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pieffe6_12241756 - 4 settimane fa

      Almeno un po’ più di grinta! Però d’accordo con te . Per un Toro da Toro serve qualcun altro (tipo Sarri)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Fb - 4 settimane fa

      Concordo

      Ma purtroppo temo che il cambio allenatore diventi una scelta dovuta

      Ci manca qualita e Giampaolo ha bisogno di qualita

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. pieffe6_12241756 - 4 settimane fa

    Ancora una partita per questioni aritmetiche: 1 punto ogni due partite da mettere nel curriculum del pluridecorato mister Giampaolo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. tric - 4 settimane fa

    L’ideale era cambiare la guida prima del Napoli, tanto il risultato è già scritto. Si sarebbe data almeno una partita di tempo al nuovo allenatore per vedere la truppa al lavoro (si fa per dire).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paulinStantun - 4 settimane fa

      NOn sono per niente d’accordo: a Napoli, purtroppo, le possibilità di fare punti dopo che han perso le utlime due, chiunque ci sia in panchina, fa si che oltre l’enorme differenza tecnica ci sia anche la legge dei grandi numeri contro. Quindi per il morale cambiare allenatore ed inaugurare la nuova direzione con un bel 0-4 non è il migliore degli auspici.
      Quindi se si deve cambiare allenatore lo si fa giovedì.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. Mimmo75 - 4 settimane fa

    Una società che si rispetti, dopo 4 mesi del genere, dopo le mancanze del mercato estive, con la situazione di classifica attuale, al 2 gennaio deve avere le idee chiarissime e tutti i movimenti già pianificati, da concretizzare immediatamente. Una società che si rispetti, al 2 gennaio, deve essere già in grado di cedere le tare rimpiazzandole immediatamente. Anche perchè il calendario compresso prevede 6 partite in 26 giorni e se ci si vuole salvare non ci si potrà permettere di arrivare, come sempre, all’ultimo giorno di mercato per definire i movimenti di mercato necessari. Al 2 gennaio tutto dovrà essere definito o sarà l’ennesima dimostrazione che la programmazione seria non è di casa al Toro. Ovviamente l’eventuale esonero di Giampaolo sarebbe la soluzione più comoda per la tempistica, meno dolorosa finanziariamente e più adatta alla strategia cairota ormai consolidata negli anni: esonero a fine mercato e tirare a campare con il prossimo parafulmine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. fabio.tesei6_13657766 - 4 settimane fa

    Non c’è nessuna idea di gioco, a quale progetto tecnico devono essere attaccati i giocatori? Non esiste nessun progetto tecnico da parte di Gianpaolo,in quanto non è un tecnico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. policano67 - 4 settimane fa

      Oltre al tecnico vorrei ricordarti che nn abbiamo nemmeno la societa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. LeoJunior - 4 settimane fa

      il progetto tecnico di GP sarebbe quello di far giocare a calcio la squadra. Se però poi ti trovi in rosa centrocampisti non in grado di fare passaggi a 5 mt e stoppare la palla a meno di 1 mt … hai vogli ad avere piani

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. policano67 - 4 settimane fa

        E quando ha accettato l incarico il maestro nn sapeua i giocatori che avevamo?o pensava che meite e rincon erano geni incompresi?ma uale per tt la rosa questa.venivamo da una salvezza risicata.ha avallato cairo?questi so i risultati

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. fabio.tesei6_13657766 - 4 settimane fa

        È indifendibile! Ti ricordo che abbiamo perso anche con la Pro Vercelli.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy