Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

focus

Torino, Gineitis e il futuro: prestito o permanenza? Juric decide

Torino, Gineitis e il futuro: prestito o permanenza? Juric decide - immagine 1
Il classe 2004 ha appena concluso la sua prima stagione da professionista, in estate il tecnico valuterà se debba andare a fare esperienza
Redazione Toro News

Conclude la sua prima stagione da professionista Gvidas Gineitis, 6 le presenze in nazionale e 3 in Serie A. Schierato per la prima volta in campo il 10 febbraio 2023, a San Siro contro il Milan, il centrocampista granata nei primi 45’ di gara ha disputato una buona partita. 90’ poi con la Roma e solo 1’ con la Cremonese. Difficile dunque dare una valutazione alla stagione di Gineitis, ma di certo il salto da Primavera a prima squadra è qualcosa che si vede sempre più raramente. Quello che è certo è che Juric lo stima, altrimenti non lo avrebbe promosso, ma ora lo stesso tecnico dovrà decidere cosa sia meglio per il giovane lituano, che ha bisogno di fiducia e minutaggio. Resta solo da capire se a Torino o in prestito fuori dalle mura granata.

Gineitis partirà per il ritiro, ma il suo futuro dipende solo da Juric

—  

Il Torino inizia a prepararsi per la prossima stagione, il club ha infatti annunciato il programma estivo. I granata si raduneranno al Filadelfia il 10 luglio, poi partiranno per il ritiro a Pinzolo (Trentino) dal 17 al 28 luglio. Tra i giocatori che partiranno in ritiro ci sarà anche Gineitis, che ha l’occasione di stupire Juric: spetta infatti a quest'ultimo la decisione sul futuro del centrocampista. Detto che i centrocampisti titolari del 3-4-2-1 sono e saranno Ricci e Ilic, alle loro spalle al momento rimane solo Linetty. L’addio di Adopo (fine contratto) e Vieira (non riscattato dalla Sampdoria) aumenta le possibilità di una permanenza di Gvidas, bisogna anche considerare però il fattore mercato, con il Torino che potrebbe cercare una pedina per consolidare il suo centrocampo. Il Torino e il giocatore decideranno di comune accordo quello che sarà il futuro, il mercato inciderà. Di certo la soluzione migliore in questi casi sarebbe avere a disposizione una squadra Under 23 per dare ai giovani in uscita dal vivaio la possibilità di accumulare minutaggio tra i professionisti con una squadra direttamente controllata. Così non è e, se fosse opportuno, occorrerebbe trovare una squadra pronta a garantire a Gineitis un buon minutaggio.


Alberto Girardi

tutte le notizie di