Torino, il pagellone di fine 2020: Murru 5.5, per ora è troppo poco

I voti / Il terzino arrivato in estate non ha ancora prodotto particolari prestazioni. Al momento è servito a “tappare” le assenze

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Sotto le Feste su Toro News torna l’appuntamento con i pagelloni di fine anno: a ogni giocatore assegneremo un voto che riassuma la prima parte della stagione 2020/2021, ossia il periodo che va da settembre a dicembre. Buona lettura.


Arrivati alla fine di questo anno 2020, è il momento di tirare le somme. Dopo aver valutato i giocatori della difesa del Torino, è arrivato il turno di Nicola Murru, uno dei nuovi volti di questa squadra granata 2020/2021, arrivato in estate dalla Sampdoria. Il giocatore è stato comprato come sostituto sulla fascia sinistra, l’alternativa a quello che doveva essere il titolare fisso, Ricardo Rodriguez. Murru si è giocato le sue chance proprio quando lo svizzero ha avuto qualche problema fisico, senza dimostrare grandi qualità.

PARTITA TOP – Il terzino granata è riuscito a dimostrare in parte le sue qualità nella partita contro il Genoa, unico successo del Torino di questa stagione. La gara di Murru in quell’occasione fu ordinata e senza particolari sbavature. Il Toro è riuscito a portare a casa tre punti molto importanti, con Murru che però non si è particolarmente distinto, ma ha svolto molto bene il suo compito.

PARTITA FLOP – Di sicuro la sua partita peggiore è stata quella contro l’Atalanta, la sua prima apparizione con la maglia del Torino. La gara è terminata 2-4 in favore dei bergamaschi, che sulla fascia sinistra hanno fatto tutto ciò che volevano. Murru non è stato lucido nel capire che gli uomini di Gasperini continuavano a sfondare da quella parte facendo pressoché la stessa giocata, sfruttando il cambio di gioco.

VOTO – Quindi il bilancio è negativo, la sua è un’insufficienza meritata ma non piena. Di certo non ci si aspettava da Murru la svolta del campionato. Però nel proseguo della stagione sarà importante che il terzino, quando chiamato in causa, limiti al massimo le sbavature e possa essere quindi un buon rincalzo durante la stagione. Un uomo su cui Giampaolo possa fare affidamento.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy