Torino, l’allenamento odierno: Izzo torna in gruppo

Torino, l’allenamento odierno: Izzo torna in gruppo

Report / Mazzarri ha diretto una sessione a porte chiuse al Filadelfia

di Redazione Toro News

Si è svolto oggi pomeriggio la prima sessione dopo la trasferta a Minsk del Torino di Mazzarri, che ha diretto un allenamento diviso tra parte atletica e una tecnico-tattica. La notizia più importante della giornata arriva dall’infermeria, perché Armando Izzo è tornato ad allenarsi con il gruppo (come vi avevamo anticipato precedentemente, le sue condizioni fanno filtrare ottimismo in vista del Wolverhampton). Nella giornata di domani i granata torneranno ad allenarsi già dal mattino e tornerà poi nel pomeriggio al Filadelfia sempre a porte chiuse.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14287754 - 7 mesi fa

    grande armadoooooo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bertu62 - 7 mesi fa

    Quindi si andrà verso la prima partita contro gli Inglesi, quella che giocheremo in casa, con la formazione-tipo! Ottimo! Sirigu+N’Koulou+Izzo+Bremer sono una sicurezza là dietro, e sapere che ci sono Bonifazi+Singo+Djidji in panchina è confortante… Inoltre il “Baso” davanti a Loro con Ansaldi e Lollo sui fianchi sono altre certezze, resta da capire se poi si giocherà a 4 o a 5 in mezzo e, di conseguenza, a 3 o a 2 davanti: Belotti è l’unica certezza, se oltre a Lui ci sarà anche Zaza e Berenguer (quindi attacco a 3..) allora in mezzo ci sarà spazio solo più per 1, magari Rincon, altrimenti se davanti si giocherà a 2 allora in mezzo è probabile che si sarà spazio anche per Meitè…
    La cosa importantissima, oltre OVVIAMENTE a vincere, sarà di NON prendere GOL: se anche si vincesse per 1-0 o MEGLIO 2-0 allora basterebbe anche un pareggio (con reti) là da Loro oppure anche una sconfitta DI MISURA però con GOL da parte nostra….
    In definitiva NON E’ impresa impossibile battere gli Inglesi ed approdare ai gironi, dopodiché se ne riparla…
    FV♥G!! SEMPRE!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. soloperlamagliagranata - 7 mesi fa

    Mi rivolgo al mister e in particolare al ns Emi Moretti
    Ma aprire un paio d’ore i cancelli domani che è domenica?????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. GlennGould - 7 mesi fa

    Bene Izzo in gruppo.
    Lyanco continua a non essere disponibile, ma questa non è una novita.
    Da quando sta al toro, l’unica associazione plausibile è #infortunato, #convocatoinnazionale, #annuncisocial”stotornando”.

    Che questa kafkiana vicenda veda la fine, in un modo o nell’altro. E,magari, anche presto. Perché davvero, non è più possibile andare avanti così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 7 mesi fa

      @Glenn, ma perché ce l’hai così tanto con Lyanco? Ti ha forse tolto il posto in squadra? Ti ha provocato dei danni economici? L’unica cosa Kafkiana in questa vicenda è l’attacco sistematico e morboso nei confronti di un giocatore DEL TORO che ha avuto infortuni anche gravi (come alla caviglia) e che nonostante tutto ha dimostrato serietà e professionalità SEMPRE, anche quando è rimasto in Brasile a curarsi, oltre a grandi capacità tecniche quando è stato in grado di esprimerle (come al Bologna oppure in Nazionale Olimpica)… Non mi pare che Edera, tanto per citare un altro lungo-degente) oppure Parigini (un altro ancora..) subiscano LO STESSO TRATTAMENTO!
      Lyanco gode di tutta la fiducia sia del Club (vedasi rinnovo) che del Mister (altrimenti lo avrebbe lasciato al Bologna che era BEN CONTENTO di pagarcelo a peso…): evidentemente ne sapranno più di noi oppure CI VEDI DEL TORBIDO anche in questo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GlennGould - 7 mesi fa

        @Bertu ciao.

        Io non c’è l’ho con Lyanco, niente di personale.Semplicemente, non ha senso avere un giocatore in rosa che, ad oggi, è come se non ci fosse. Sono due anni che è così.
        Sono due anni che nella rosa difensori, un posto è occupato da qualcuno che, ad oggi, può essere scambiato per un personaggio immaginario.
        Tutto qua.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. bertu62 - 7 mesi fa

          Quindi la Tua opinione è che quando un giocatore si infortuna è giusto, anzi, E’ OBBLIGATORIO buttarlo via, un po’ come si fa con i cavalli quando si azzoppano? Siccome sei infortunato, occupi un posto in Rosa INUTILMENTE, in sostanza rubi il posto ad un altro!
          Beh fratello, mi dispiace per Te ma non sono d’accordo con questa Tua “visione” del calcio, in generale, ed in particolare ANCORA DI PIU’ visto che parliamo di giocatori DEL TORO e fra noi TIFOSI DEL TORO!
          Caspita, mi sembra che ci stia lentamente trasformando tutti in tanti piccoli “gobbi” dove l’importante è vincere, l’importante è arrivare PRIMI o comunque arrivare PRIMA DEGLI ALTRI… Per me il Toro è stato ANCHE una squadra dove PRIMA c’erano i valori, dove prima c’era l’essere uomini, l’essere “umani”, anche andando contro ai “GOLIA” della situazione e magari prenderle anche di santa ragione MA ONESTAMENTE, A TESTA ALTA, FIERI ed orgogli dei nostri giocatori, dei nostri uomini… Lyanco è stato sfortunato a farsi male appena arrivato, è stato curato “male” tanto è vero che s’è dovuto poi operare (l’avesse fato subito probabilmente sarebbe stato meglio e la ripresa anche più veloce…), però non ha mollato, né Lui né la società che ci ha creduto, aspettandolo e mandandolo a giocare a Bologna visto che altrimenti il campo, con la squadra dell’anno scorso, non lo avrebbe visto…
          Al Bologna ha dimostrato 2 cose: la PRIMA, che per entrare in forma ha bisogno di qualche tempo più lungo degli altri (infatti s’è infortunato anche con Loro all’inizio..) ma poi: SECONDA COSA, quando è pronto fisicamente allora non si ferma più, infatti s’è fatto il girone di ritorno alla grande ed in più anche il Torneo Francese delle Nazionali Olimpiche prendendosi il premio come miglior giocatore dell’intero Torneo… Ripeto: SE ci credono il società e ci crede Mazzarri, MAGARI ne sanno un pochino più di noi, o sbaglio?
          Di errori “medici” ne sono stati fatti diversi in passato, da Avelar (infatti anche Lui ha passato l’inferno) a Simunovich, scartato appena prima di firmare perché ritenuto “a rischio” per un crociato rifatto, talmente a rischio che infatti è ancora lì adesso col Suo Celtic: appena Pondrelli (il nostro mago dei muscoli) lo avrà rimesso in piedi sono sicuro che diventerà un INAMOVIBILE della nostra prossima difesa, soprattutto sotto la supervisione di Mazzarri….

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy