Torino-Lecce, Lapadula: “Granata forti sul piano fisico, ci stiamo preparando”

Torino-Lecce, Lapadula: “Granata forti sul piano fisico, ci stiamo preparando”

Verso il match / Allenamento mattutino per i pugliesi. Lavoro personalizzato per Lo Faso, Meccariello, Fiamozzi, Imbula e Dell’Orco

di Marco De Rito, @marcoderito

“Bisogna tenere testa al Torino sul piano fisico”, afferma Gianluca Lapadula in conferenza stampa. L’attaccante del Lecce poi approfondisce: “Bisogna scendere in campo affamati, altrimenti si fa fatica in tutti campi. L’urto fisico è la peculiarità del Torino. Noi dobbiamo rispondere con un grande impatto, tenendo testa su questo punto di vista per poi cercare di avere spazio”. Il giocatore poi continua: “La sosta per le Nazionali è stata utile per ritrovare le energie, abbiamo lavorato molto bene. La sconfitta con l’Hellas Verona ci deve servire da lezione. Nella pausa abbiamo lavorato bene e da lunedì abbiamo iniziato a preparare la gara con il Toro”. 

Il neo arrivato Babacar potrebbe strappare una maglia da titolare contro i piemontesi, ma Lapadula sembra non temere la concorrenza: “Più siamo, più ci divertiamo. Io ho dato sin da subito la massima disponibilità a occupare tutti i ruoli offensivi. Gli ultimi colpi di calciomercato sono stati azzeccati, abbiamo la possibilità di far bene”. 

Leggi anche: Nkoulou, ecco le scuse: “Scriviamo insieme una nuova pagina”

Sul sito ufficiale del Lecce è apparsa una nota sull’allenamento mattutino: “Preparaziona proseguita con una seduta d’allenamento che i giallorossi hanno svolto al mattino. Hanno continuato a seguirre un programma di lavoro personalizzato Lo Faso, Meccariello, Fiamozzi, Imbula e Dell’Orco. Per la gara di lunedì sera a Torino il tecnico Liverani potrà disporre di Farias che ha scontato il turno di squalifica. Domani in programma un allenamento, a porte chiuse, nel pomeriggio all’Acaya Golf Resort & SPA”.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14003131 - 2 mesi fa

    Parafrasi per dire che vengono a Torino per picchiare come fabbri?comment_parent=515735

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Granata - 2 mesi fa

    Ecco, questo giocatore, aprendo bocca, ha dimostrato di non avere la benché minima capacità di analisi. Il Toro non ha la peculiarità di essere forte fisicamente. O meglio non solo quella visto che il calcio è si sport di contatto ma non è lotta greco romana, se ne accorgerà. E poi, come si allena una squadra a sopportare un impatto fisico in una settimana ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PignaL - 2 mesi fa

      Lasciamo perdere l’italiano che non è proprio il lato forte dei calciatori e nemmeno di chi scrive articoli su questo sito.
      Penso che intendesse dire che il Toro ha stazza fisica (Meite, Ola, De Silvestri, Belotti sono difficili da spostare), agonismo (Rincon, Belotti, De Silvestri, Ola corrono) e che sta atleticamente in forma (grazie al ritiro anticipato).
      È comunque da notare come la squadra sia molto più ‘prestante’ di qualche anno fa, anche più alta e con più Kg. Penso che la società abbia fatto degli innesti mirati a proposito, mi pare Mazzarri avesse detto proprio qualcosa a proposito poco dopo essere arrivato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 2 mesi fa

      Si @PignaL ma a me da fastidio si noti solo il fisico quando invece c’è ben altro di cui preoccuparsi. La tattica, la voglia di soffocare le azioni sul nascere e tanto altro. Il fisico è quanto richiesto si da Mazzarri ma solo per alcuni ruoli. Laxalt, Berenguer, Verdi, Falque non sono fisici.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. skrunk - 2 mesi fa

        Tutto vero, quello che mi preoccupa, riguardo al genio intervistato, è che è un provocatore nato, e contro di noi l’ha già dimostrato in passato con entrate folli, vedi sul portiere… i nostri dovranno stare molto attenti a non farsi provocare, altrimenti non finiamo in 11 la partita… e, secondo me, lo scienziato Lapadula è a quello che mira…

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy