Torino, Lyanco convince col Napoli: forse Mazzarri ha trovato il suo trio difensivo

Torino, Lyanco convince col Napoli: forse Mazzarri ha trovato il suo trio difensivo

Focus on / Il brasiliano ha vinto la concorrenza dei compagni di reparto, ma deve confermarsi

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Il percorso di crescita che ha interessato Lyanco, con in ultimo la prova nella gara contro il Napoli, ha portato il brasiliano ad considerato da Mazzarri il favorito per il terzo posto da difensore titolare, insieme ad Izzo e Nkoulou. La risposta contro il Napoli è stata sicuramente positiva. Ma adesso arriva la parte più difficile, cioè confermarsi.

CONCORRENZA – Se Lyanco è sceso in campo contro il Napoli nel pareggio per 0-0 di ieri all’Olimpico Grande Torino è perché ha sostanzialmente vinto la concorrenza di Bonifazi (che le prime gare di campionato le ha giocate) e di Djidji (che nella sua trasformazione come centrale di difesa non ha convinto). Vista la squalifica dell’altro carioca Bremer, scelto nei due match precedenti contro Milan e Parma, Mazzarri ha consegnato una maglia da titolare a Lyanco per la sua retroguardia camaleontica che difende a quattro e si trasforma a tre in fase di possesso. Il dato importante, dunque, è che per il tecnico Lyanco può giocare non solo al posto di Nkoulou, ma anche al suo fianco.

CONFERMA – La prestazione contro il Napoli è stata positiva: puntuale nelle letture e tempestivo negli interventi, Lyanco ha lasciato il segno, e Mazzarri lo ha notato. Certo, esistono ancora margini di miglioramento: la cattiveria agonistica è una delle doti di Lyanco (che ieri ha persino chiuso la partita aizzando la curva Maratona), ma non deve diventare irruenza (alcune scivolate di troppo sono evitabili). Nel secondo tempo, poi, in una circostanza il brasiliano ha perso la marcatura sul neo-entrato Llorente, che di testa ha messo alto sprecando la più ghiotta occasione per il Napoli. In ogni caso ora serve vincere la sfida della continuità. Probabilmente Lyanco avrà modo di provarci: alla ripresa del campionato andrà considerato favorito per una maglia da titolare con l’Udinese. Prima ci saranno però gli impegni con la Nazionale Olimpica brasiliana, che daranno al difensore modo di non perdere il ritmo partita.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ardi - 1 settimana fa

    Speriamo rimanga integro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Karmagranata - 1 settimana fa

    Giocatore ancora molto acerbo nonostante i buoni segnali lanciati in quel di Bologna, piazza a lui congeniale per caratteristiche ambientali (Bologna non è Torino) tecniche (la presenza di Miha) e tattiche (con Danilo si integrava a meraviglia). Resta il fatto che quest’anno per lui sarà molto importante. Deve dimostrare se è da Toro. Le prove sono finite. SSFT.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ospunda - 1 settimana fa

    Il problema è che giocando a 3 Nkoulou non ha alternative che diano sicurezza. Almeno per ora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. GlennGould - 1 settimana fa

    Rispetto i vostri pareri. Io darei fiducia a Lyanco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Il_Principe_della_Zolla - 1 settimana fa

    A me non sembra proprio un granché. Preferisco di gran lunga Bonifazi, lento (forse) ma molto più attento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 settimana fa

      Oltre a fare i suoi 2/3 gol a stagione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. SiculoGranataSempre - 1 settimana fa

    Come già scritto e adesso riportato dalla redazione:
    Lyanco si è perso Llorente in area dopo che gli era stato attaccato e mentre in area eravamo in 5 contro 2!!! Oltre forse a Zielinski che entrava centralmente in area tenuto d’occhio da Nkoulou. Lo spagnolo ha colpito di testa indisturbato.
    Se Llorente faceva gol oggi parlavamo di ulteriore dormita della difesa. Lyanco è forte ma è un difensore brasiliano, non deve perdere concentrazione ed essere feroce in area.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 settimana fa

      Sono pienamente d’accordo con te.
      È stata una disattenzione grave che poteva costarci CARISSIMO.

      A me ancora non convince appieno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 1 settimana fa

        Aggiungo solo che Semplici non è coglione e se ha fatto giocare così tanto Bonifazi un motivo ci sarà (oltre al fatto che l’avrebbero voluto ancora).
        Mi spiacerebbe venisse accantonato anche quest’anno…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. SIMOLINCE - 1 settimana fa

          Per me è pari valore a lyanco, con altre caratteristiche però. Semplici non sarà stupido, ma la Spal non è il toro.

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy