Torino, per Baselli altro stop: i numeri di una stagione da dimenticare

Focus on / Ennesimo infortunio per Daniele Baselli

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0
Baselli

Quella che si appresta faticosamente a riprendere non è stata la stagione più fortunata di sempre per Daniele Baselli, che è stato vittima di un altro infortunio in allenamento solo pochi giorni fa. Adesso le sue condizioni preoccupano Longo, e mettono il giocatore davanti all’importante sfida del pieno recupero.

STAGIONE STREGATA – Per arrivare a vedere 90′ nel tabellino di Baselli bisogna andare indietro fino all’8 dicembre 2019: siamo all’Olimpico Grande Torino e i granata vincono contro la Fiorentina per 2-1. Dopo la gara contro i viola, una grande fetta nella partita contro l’Hellas Verona a cui fanno seguito più di 2 mesi di stop, causati da un infortunio al ginocchio ed un problema muscolare: si rivedrà in campo per 66′ il 29 febbraio, durante la sconfitta contro il Napoli, in quella che per ora è l’unica apparizione del centrocampista nell’anno solare 2020.

Torino, anche Baselli va KO: ora per Longo è emergenza a centrocampo

PREOCCUPAZIONI – Il nuovo infortunio di Baselli ha creato non poche preoccupazioni nell’entourage di Longo, che ha giustamente rilevato come il ginocchio destro sia ancora il protagonista dei problemi del classe ’92 di Manerbio. Tra l’altro è utile evidenziare che per i problemi al crociato anteriore il ricorso ad una operazione chirurgica è un’ipotesi probabile, con tutte le implicazioni che comporterebbe. Il da farsi sarà più chiaro nei prossimi giorni, ma le preoccupazioni, sia sui tempi di recupero che sulle implicazioni che ciò avrà nel futuro del giocatore, restano molte.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. christian85 - 6 mesi fa

    …….. sono 6 le stagioni di Baselli da dimenticare.. non solo questa.
    Ce ne fosse stata una dove abbia lasciato ricordi positivi.. a meno che io soffra in eta’ precoce di demenza senile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. altoro - 6 mesi fa

    Lo stop definitivo alla stagione di Baselli, causato dal recente infortunio accaduto durante l’ultima sessione di allenamento della scorsa settimana, documenta ampiamente che la sua carriera è caratterizzata da periodici infortuni di varia tipologia.
    I muscoli di cristallo del ventottenne centrocampista bergamasco riportano alla memoria quelli dalla struttura sostanzialmente analoga di Stellone, ex attaccante del TORO circa quindici anni fa.
    Purtroppo a questo punto risulta oggettiva la fragilità della struttura fisica e, aggiungo, psicologica dello sfortunato Baselli.
    Aldilà dell’ennesimo infortunio che pregiudica conseguentemente il finale di stagione, ritengo che il ragazzo non abbia mai mostrato un temperamento agonistico per il quale l’ex tecnico serbo Mihajlovich non lo ritenne mai un titolare, in quanto il suo rendimento globale non era assolutamente mai caratterizzato dalla combattività che il ruolo specifico richiede sul rettangolo di gioco. A questo punto, in piena emergenza a causa della presenza di soli quattro elementi di reparto in rosa, ossia Rincon, Lukic, Meitè e il giovane Adopo, il quotidiano sportivo torinese annuncia che il tecnico Longo si vede costretto a svoltare sul nuovo modulo tattico 4-4-2 per sopperire ad una mediana con gli uomini contati, grazie alla riduzione all’osso dell’organico voluta e indicata dall’ottuso ex tecnico Mazzarri e avvallata dall’incompetente patron Cairo durante la scorsa sessione invernale di mercato. Fratelli granata, anche a causa di questa nuova tegola sulla già ridotta rosa granata, purtroppo, a meno di tre settimane dalla ripresa ufficiale del campionato, si preannuncia una lotta salvezza agguerritissima sino al termine della stessa. Personalmente faccio gli scongiuri … . Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. filippo.burdes_10466498 - 6 mesi fa

      Ma cosa stiamo dicendo? Ha giocato ogni stagione praticamente ogni partita, solo quest’anno si è infortunato. Non ci vuole molto ad andare a guardare le statistiche su qualche sito prima di commentare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bertu62 - 6 mesi fa

    Forse è risaputo da tutti o forse no, quindi forse è utile raccontare come (ancora oggi…) la ricostruzione del legamento crociato anteriore rotto…
    Sostanzialmente ci sono 2 “scuole di pensiero” in merito: tramite l’utilizzo di un pezzo di tendine rotuleo (prelevato dallo stesso ginocchio) oppure tramite l’utilizzo di tendini flessori della coscia…dopodiché si pratica “un tunnel” all’interno del ginocchio interessato all’intervento ricostruttivo e si fanno passare all’interno i tendini che si è deciso di utilizzare, vengono fissati sopra e sotto (tibia e femore) e l’intervento è terminato…
    Al di là dei numeri (percentuali di quanti tornano con successo alla vita di prima, a praticare sport agonistico al livello pre-infortunio, di quanti subiscono la ri-rottura del crociato ecc…ecc…) c’è da sottolineare come, oramai, fra tutti i medici esista uniformità di pensiero in merito alle tempistiche di recupero nel caso specifico di calciatori: 9 mesi..
    Nell’articolo sopra viene detto come quello stesso ginocchio sia già stato oggetto di infortunio, e la memoria corre ad un (altro) sfortunato giocatore granata, Danilo Avelar: guarisci BENE Daniele, perché fare le cose di fretta non solo non serve ma anzi è peggio!
    Questa stagione è andata, anzi era già “andata” anche se adesso “LA BANDA BASSOTTI” ha voluto riprenderla ma, forse, sarà per poco, e la prossima manca si sa SE e QUANDO comincerà, pertanto AUGURI DI CUORE.

    Non so a quanti è tornato in mente Avelar, un (altro) nostro sfortunato giocatore infortunatosi senza neppure aver avuto il tempo per mostrare cosa sarebbe stato in grado di fare, legamento crociato danneggiato e “trascurato” dai medici in prima battuta, intervento solo sul menisco con conseguente nuovo grave infortunio subito dopo, lunga ripresa, cessione in prestito dopodiché cessione definitiva con tanto di rientro in patria…
    Ora, Baselli certamente non sarà/avrà questo ITER né epilogo, certamente, però…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy