Torino, rinnovo Acquah: ottimismo ma i granata prendono tempo

Rinnovi / Il giocatore è in scadenza nel 2019, il Torino si prende il tempo necessario per passare al vaglio tutte le ipotesi in ballo

di Nicolò Muggianu

Ve lo avevamo raccontato già quest’estate (LEGGI QUI): dopo un calciomercato rovente, che avrebbe potuto vederlo cambiare casacca, Afriyie Acquah attende il rinnovo con il Torino. Il centrocampista ghanese, alla sua terza stagione in maglia granata, è senza dubbio una pedina importante nello scacchiere di Mihajlovic. Che si tratti di 4-3-3 o 4-2-3-1 infatti, l’ex Parma ha dimostrato di poter essere utile alla causa, riuscendo ad adattarsi in più zone del campo. Dopo un’estate in bilico, ci si aspettava un mese di ottobre più ricco di certezze per Acquah, che sperava forse in un rinnovo contrattuale con relativo adeguamento. Un discorso in sospeso che va analizzato: per ora nessuna novità, con il Toro che preferisce prendere tempo.

Non è un mistero che in questo periodo il Torino stia meditando riguardo quelle situazioni contrattuali momentaneamente ‘in bilico’. Sicuramente, gli accordi da trovare con maggiore priorità restano quelli legati ai due direttori sportivi in scadenza nel giugno 2018: Bava e Petrachi. Con il secondo, in particolar modo, Cairo dovrà fare il punto per capire se continuare o meno insieme ed eventualmente pianificare il futuro anche su quei giocatori che, come Acquah, si trovano ad un ‘bivio’. Nonostante la trattativa tra la società di via Arcivescovado e l’entourage del giocatore procedano al rilento, traspare ottimismo; con i rapporti tra le parti che restano ottimi. I piani non cambiano: l’idea al momento sarebbe quella di un prolungamento fino al 2021, con cifre ancora da definire.

Benevento Calcio v Torino FC - Serie A

Nessuna fretta insomma, con il 2019 che non appare poi così vicino. Occhio però a tirare troppo la corda. In questi mesi Acquah avrà la possibilità di analizzare il suo ruolo nel Torino, studiando il progetto tecnico della squadra. Si attendono novità nelle prossime settimane, quando il Torino dovrà prendere una posizione e decidere, con un eventuale rinnovo, se fare o meno di Acquah una colonna del progetto. Il ghanese intanto ha la fiducia del tecnico Sinisa Mihajlovic e della società. Ma l’impressione, oltre a quanto detto in precedenza, è che Cairo – prima di procedere con i rinnovi – voglia capire se la squadra potrà giocarsi o meno l’Europa. Acquah e il Torino: i discorsi legati al rinnovo contrattuale proseguono al rilento, ma filtra ottimismo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy