Torino, sarà attesa per Vagnati (e Semplici?): blocco fino alla prossima stagione

Torino, sarà attesa per Vagnati (e Semplici?): blocco fino alla prossima stagione

Approfondimento / Il regolamento impone che sia un direttore sportivo che un allenatore non possano collaborare per due squadre in Serie A nella stessa stagione

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

La stagione 2019/2020 sarà ricordata come la più anomala di sempre. La Serie A è stata interrotta a causa della pandemia dovuta al Coronavirus, che ha messo in ginocchio un intero pianeta. Ma in questo periodo di lockdown, è appurato che il Torino ha cercato di muoversi tenendo gli occhi sulla prossima stagione: ed è per questo motivo che si è arrivati ad un passo dalla definizione del contratto con Davide Vagnati, ormai ex Direttore Sportivo della Spal, pronto ad iniziare una nuova esperienza in granata. Come abbiamo riportato sulle nostre colonne, l’arrivo ormai certo di Vagnati potrebbe portare con sè anche quello di Leonardo Semplici, ex allenatore dei ferraresi (QUI i dettagli). Ma in ogni caso il loro lavoro partirebbe dalla prossima stagione, 2020/2021.

Vagnati ad un passo dal Toro: nel suo staff anche Gianmario Specchia

BLOCCO – “Il Direttore Sportivo che abbia stipulato un contratto con una Società o che comunque abbia svolto tale attività per una Società non può, nella stessa stagione sportiva, stipulare altro contratto o intrattenere un rapporto avente ad oggetto attività che richiedano l’iscrizione all’Elenco Speciale, con altra Società, salvo quanto disposto dagli Accordi Collettivi“. Il regolamento dei Direttori Sportivi dice tutto: Vagnati non potrà esercitare da subito il suo lavoro, perché gli viene imposto di aspettare la conclusione di questa stagione in corso avendo ricoperto sino a pochissimi giorni fa il ruolo di direttore sportivo della Spal. La stessa cosa varrebbe (in caso di arrivo al Torino) per Semplici, in sella sulla panchina ferrarese sino ad inizio febbraio. Se il Torino vorrà ripartire da questi due volti, dovrà avere la pazienza di attendere fino alla fine della stagione, in un momento in cui ancora non si sa se il campionato 2019/2020 terminerà o meno. E fino ad allora al timone resteranno Massimo Bava e Moreno Longo, che sanno di avere un futuro tutto da chiarire.

Torino, Semplici con Vagnati? L’accoppiata ex Spal è un’ipotesi concreta

 

 

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. maxxvigg1968 - 3 mesi fa

    fosse tutto vero, si comincia a intravedere un progetto
    giusto o sbagliato che sia … ma un progetto

    Bava chiaramente non poteva essere un ds credibile – tornerà a gestire i ragazzi – e lo farà bene come ha sempre fatto – quello è il suo ambiente
    Longo chiaramente non poteva essere l’allenatore giusto x noi – non ora x lo meno – onore all’uomo e al cuore granata – magari è solo un arrivederci

    ci manca poi ancora un dt credibile ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. maxx72 - 3 mesi fa

    Quindi le regole valgono per tutti tranne che per Petrus. Andiamo bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Ciao @maxx, il traditore ha firmato per la Roma , mi pare intorno al 25 giugno, a campionato concluso dopo essersi dimesso a maggio. Non ha tradito le regole, ufficialmente….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. claudio sala 68 - 3 mesi fa

    Il prossimo mercato sarà fatto con pochi soldi, quindi potrebbe essere un profilo azzeccato, a Semplici preferisco De Zerbi ma è un mio giudizio. Purtroppo Longo non ha avuto un impatto positivo, altrimenti potrebbe essere confermato per il prossimo anno. Detto che io non sono così sicuro di salvarci se il campionato riprendesse

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. pupi - 3 mesi fa

    Come non può operare per 2 società nella stessa stagione? Petrachi l’ha fatto, quindi si può.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Garnet Bull - 3 mesi fa

      Ahahahah è la prima cosa che ho pensato anch’io appena arrivato a leggere la parte sul regolamento

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fantomen - 3 mesi fa

    Bene almeno non andiamo alla cieca…….la coppia stava retrocedendo quindi sappiamo la fine che faremo …….in 4 anni sto qua’ ha scoperto solo Lazzeri …..poi una salvezza 2 anni fa con i vecchi riciclati del calcio …….profilo più scarso e n A non c’era ……ma lui cercava un’altro yesssssman che costasse nulla e che sì prendesse le colpe per la pochezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 3 mesi fa

      Quindi, secondo il Tuo ragionamento, un Bava non sarebbe andato bene? Bava che in un anno ha preso nessuno per la prima squadra ma anzi ha fatto solo cessioni (3)? Secondo Te arrivare a salvarsi con (cito le Tue parole) “gli scarti della Serie A” non è cosa da poco, noi che con il centravanti ed il portiere della Nazionale (oltre a giocatori di altre Nazionali) rischiamo di retrocedere? Ma cosa prendi in questo periodo dimmi, che cosa ti fumi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Red - 3 mesi fa

      magari potessimo avere te come dirigente si vede che ne capisci di calcio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ninjiagranata - 3 mesi fa

      Scusami ma il tuo è un discorso molto italiano , ovvero denigrare il lavoro degli altri , non sarà il Messi dei DS ma con pochissimi soldi riportare in serie A la SPAL dopo decine di anni , partendo dalla serie C non è da incompetenti , oltretutto non è ancora ufficiale , mi viene in mente il detto se credi che una cosa sia impossibile non disturbare chi ci sta provando , da queste cose nasce l evoluzione poi che Cairo stia gestendo la situazione male può anche essere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Fantomen - 3 mesi fa

      No no hai ragione la scarsezza di Bava non si mette in dubbio …….e che se prendi il ds della spal che sta retrocedendo che ha come caratteristica il riciclo e anziché i giovani stile Empoli Chievo dei vecchi tempi cioè un ds che da giocatori futuribili ……tanto che in 4 anni ha tirato fuori solo Lazzari …….poi ti do la brutta notizia che il portiere e la punta della nazionale non l’avremo più il prossimo anno ……quindi ricostruire una squadra che in teoria punto all’Europa non è di certo con vignato che lo fai anzi lo fai per risparmiare e per fargli accettare le condizioni disperate in cui versa una società che ha i mezzi di una squadra di promozione……….in giro di bravi emergenti ci sono ma non vengo al toro e lui non fa nulla per cambiare inerzia anzi ……ci serviva o uno esperto o uno giovane con capacità già espresse …….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 3 mesi fa

        Se uno deve seguire il tuo discorso ed applicare il metro di giudizio a tutti, beh, per citare 2 big fra i ds , dico che Marotta e Paratici, in proporzione ai soldi spesi ed ai risultati, hanno fallito per cui sono scarsi. Hanno fallito perché gli obiettivi erano di vincere tutto. Campionato, C.I. e Champions. Perlomeno Vagnati ha centrato ampiamente gli obiettivi societari.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy