Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

toro

Torino-Sassuolo 3-2, De Zerbi: “Abbiamo perso per colpa nostra”

TURIN, ITALY - MARCH 17: Roberto De Zerbi, Head Coach of Sassuolo looks on prior to the Serie A match between Torino FC and US Sassuolo at Stadio Olimpico di Torino on March 17, 2021 in Turin, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Le voci / Le parole del tecnico neroverde in seguito al match giocato contro il Torino di Davide Nicola

Redazione Toro News

Al termine della gara tra Torino e Sassuolo l'allenatore dei neroverdi, Roberto De Zerbi, è intervenuto ai microfoni dei giornalisti rilasciando le seguenti dichiarazioni: “Avendo una squadra giovane, abbiamo fatto riaprire la gara quando potevamo andare sul 3-0 e poi l’abbiamo persa per colpa nostra meritatamente".

Cosa è successo per far rimontare così il Toro?Siamo una squadra giovane, i giovani sbagliano di più anche se sanno l’importanza di questa gara. Staranno fuori e capiranno dalla panchina o dalla tribuna. Io sono per crescere tutti ma sono anche per mettere il calcio al primo posto della mia vita e lo devono fare tutti, altrimenti io non devo far migliorare nessuno per avere risultati. Siamo fortunati a fare questo sport e non c’è nulla di scontato per questo sono molto arrabbiato”.

Il cambio con peluso da cosa è dipeso?Defrel e Djuricic erano appannati per finire la partita allora ho messo Traore e Boga per chiudere la partita non per difendere. Il quinto difensore lo mettiamo spesso, ci è andata sempre bene e oggi no. Le opportunità per vincere le abbiamo avute e in quei casi devi chiudere la partita perché poi gli altri mettono tanti attaccanti e se non hai chiuso la gara prendi gol e rimontano”.

Come si lavora su questo problema di scarsa maturità?La maturità viene con l’esperienza e l’età. Noi siamo tra i più giovani, poi il Sassuolo parte sempre per salvarsi e per far crescere i giovani. Questi giovani hanno grande talento e ci hanno portati ad essere ottavi per il secondo anno, però c'è qualcuno che prende il Sassuolo come terra di passaggio e quindi c’è il rischio che qualcuno pensi più agli interessi personali. Questa è una cosa che mi fa molto arrabbiare e che sto combattendo da tre anni, non so se ci sono riuscito del tutto. Il Sassuolo è una società seria e bisogna fare tutti le cose nella maniera giusta”.

Ha avuto modo di fare un confronto? "Io di solito dopo le partite non parlo ma oggi l’ho già fatto. Ho parlato in modo chiaro alla squadra".

"SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

Potresti esserti perso