Torino, Verdi nota lieta del Derby: ora c’è bisogno di lui col Brescia

Torino, Verdi nota lieta del Derby: ora c’è bisogno di lui col Brescia

Focus on / Partita di personalità del fantasista ex Napoli: una delle sue migliori prestazioni della stagione. Il suo cambio, però, fa discutere

di Andrea Calderoni

Quando si perde una partita 4 a 1 è sempre difficile trovare aspetti positivi, soprattutto se la gara in questione è un Derby. Tuttavia, è indubbio che all’Allianz Stadium il Torino abbia potuto godere per una settantina di minuti, considerando anche il recupero del primo tempo, di una delle migliori versioni stagionali di Simone Verdi. Il fantasista ex Napoli è stato indubbiamente uno tra i migliori in campo nella terza sconfitta consecutiva dei granata. Ha cercato di mettersi in evidenza come, invece, non era stato capace di fare nella gara contro la Lazio. Un passo avanti significativo, dunque.

LEGGI ANCHE: Longo: le scelte fanno discutere, ma la panchina di Sarri è di un altro livello

PRESTAZIONE – Verdi è stato il giocatore granata più pericoloso nell’arco dei 70 minuti disputati (sostituito da Moreno Longo al 67′ con Vincenzo Millico). È stato colui il quale ha impensierito maggiormente Gianluigi Buffon. Si è assunto il compito di far giostrare la manovra offensiva granata e c’è riuscito molto bene (meno impreciso del solito e molto più concreto). Ha giocato, insomma, un Derby della Mole con la dovuta personalità e anche la risposta fisica è apparsa positiva. Ricordiamo che quest’ultimo segmento di campionato è iniziato con l’handicap di un infortunio muscolare per Verdi che ha saltato parecchi allenamenti a giugno, non prendendo parte alle prime due gare dell’ultimo terzo della Serie A contro Parma ed Udinese.

LEGGI ANCHE: Juventus-Torino 4-1 , Longo: “Prestazione di personalità, ci deve dar fiducia”

SOSTITUZIONE – Allora perché togliere Verdi al 67’ se stava giocando finalmente bene e la gamba sembrava reggerlo? La domanda se la sono posta in tanti nelle ultime ore. È chiaro che Longo stava affrontando il Derby, ma, a differenza di quanto dichiarato a più riprese alla vigilia, stava anche pensando a mercoledì, alla sfida salvezza contro il Brescia. Verdi avrebbe fatto sicuramente comodo all’Allianz Stadium negli ultimi 25 minuti, ma un Verdi volenteroso ed ispirato come quello di ieri sera tornerà indubbiamente utile contro il Brescia, quando il Torino si giocherà una fetta importante della sua stagione. Una sostituzione in previsione, perciò. Una sostituzione che fa discutere e può lasciare l’amaro in bocca, ma il Brescia già sul declinare del Derby si è presentato all’orizzonte. E contro le Rondinelle il Toro dovrà contare sul miglior Verdi.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Luigi-TR - 1 mese fa

    vorrei tanto capire alcuni di noi che gara hanno visto…Verdi nota lieta ??? ma stiamo scherzando ?!?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. loik55 - 1 mese fa

    Partita importante ma per fortuna non decisiva, verdi può dire la sua, ma sara gara chiusa è difficile, speriamo facciano più errori di noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 1 mese fa

    No, ora non c’è bisogno di Verdi col Brescia: c’è bisogno di un Verdi ad alti livelli fino alla fine del campionato, e per tutte le patite.
    Una stagione da riscattare, per il giocatore e per il Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bischero - 1 mese fa

    Verdi é una mezza delusione. Pensavo avesse altre caratteristiche tecniche di cui avevamo bisogno. Mi sono sbagliato. Detto questo non si può chiedergli di fare cose che a questo punto direi che non é in grado di fare cioé accentrare il gioco su di lyi.appoggia la punta, sa trattare la palla e dialogare ma non può impostare. In poche parole quello che faceva Iago. Mi auguro che il nuovo allenatore sia che faccia un 3-4-3 o un 4-3-3 si faccia prendere un 10 alla Luis Alberto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Roberto - 1 mese fa

    Come si può buttare tutti quei soldi per un giocatore che l’anno prima non aveva mai giocato….. Assurdo…. Tutta la campagna acquisti persa dietro a lui…. Inconcepibile…. Speriamo riesca a fare almeno due o tre partite che riscatti in parte i soldi spesi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. altoro - 1 mese fa

    Finalmente una prestazione positiva per il ragazzo di Broni, forse finalmente alleggerito dalla responsabilità e dalla pressione psicologica di dover essere sempre all’altezza delle aspettative sia della tifoseria granata sia della stampa specializzata in quanto prodotto del più oneroso investimento finanziario della gestione societaria dell’editore di Masio. Mercoledì sera nella partita di fondamentale importanza logistica in funzione della conquista dei tre punti, assolutamente imprescindibili per il conseguimento della salvezza, è auspicabile che Mister Longo mediti in queste ore e schiera un Toro a trazione anteriore con il redivivo trequartista Verdi alla spalle delle punte il Capitano “Gallo” Belotti e il recuperato Zaza.
    I giovani Edera e Millico potranno avere l’opportunità di trovare spazio durante la ripresa, con l’auspicio che a quel punto l’inerzia e il risultato di questa sfida decisiva siano già incanalati nella giusta direzione auspicata dall’intero ambiente del mondo Toro.
    Il derby è già archiviato … , assolutamente inutile e controproducente guardare ancora indietro né recriminare su quanto accaduto, quindi ormai per l’intero ambiente granata, Squadra, Società e tifosi testa e cuore sono già rivolti esclusivamente alla prossima sfida decisiva di mercoledì sera contro il Brescia. Carica !!! Alè TORO !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. grammelot - 1 mese fa

      Mi ricordi un filmato dell’Istituto Luce nel ventennio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Madama_granata - 1 mese fa

      Io sono vecchia, ma non così tanto da risalire ai tempi dell’istituto Luce!
      Comunque condivido ed approvo totalmente il commento di “altoro”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. grammelot - 1 mese fa

    Una rondine non fa primavera….e costui lo ha già dimostrato altre volte.

    Tuttavia sperare non costa nulla, anche se costui, per il momento, ha dimostrato che Ventura ci aveva visto giusto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Junior - 1 mese fa

    Spero si riscatti in questo finale e faccia buona coppia col Gallo. Ma abbiamo bisogno davvero di tutti. La difesa è un colabrodo. I difensori vanno facilmente per farfalle saltati come birilli appena c’è una manovra più lesta. Non voglio commentare il centrocampo perché è come sparare sulla croce rossa. Ragazzi non mollate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Rimbaud - 1 mese fa

    Mah, almeno se da qui alla fine cominciasse a trascinare la squadra verso una salvezza tranquilla potrebbe almeno in parte riscattarsi. Speriamo, anche se ci credo poco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. AppianoGranata - 1 mese fa

      Ci credo poco anch’io.
      Alle poche prestazioni accettabili quest’anno sono sempre seguite aberranti ricadute nel buio pesto.

      Giocatore davvero mediocre, soprattutto dal punto di vista della mentalità.

      Investimento scellerato ed iconico di una stagione raccapricciante.

      Sempre, comunque, Forza Toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy