Torino, zero tiri nel primo tempo e quinto pareggio casalingo: simboli delle difficoltà

Focus / Due dati sicuramente poco incoraggianti. Mai così tanti ‘x’ casalinghi di fila nella storia granata

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

Cinque pareggi di fila in casa il Torino non li aveva mai fatti nella sua storia. La vittoria ai granata manca dal 3 gennaio, quando Belotti e compagni vinsero 3-0 a Parma illudendo un po’ tutti che l’inizio dell’anno potesse essere caratterizzato da emozioni differenti. Invece i granata continuano a non vincere. Con Nicola sono arrivati 4 pari (uniti allo 0-0 contro lo Spezia, ultima gara di Giampaolo, sono 5 di fila).

TURIN, ITALY – FEBRUARY 13: Andrea Belotti and Samir Ujkani of Torino FC speak following the Serie A match between Torino FC and Genoa CFC at Stadio Olimpico di Torino on February 13, 2021 in Turin, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

TIRI – Il dato che rende ancora più eloquente le difficoltà di questa squadra è un altro. Nel primo tempo contro il Genoa il Torino non ha mai calciato. E non è neanche una novità. È la quinta volta stagionale che i granata non tirano mai nei primi 45 minuti ed è la quarta volta che succede quando la partita è giocata in casa. D’altronde il successo casalingo manca da quel 3-0 proprio contro il Genoa della passata stagione. La sensazione è che Belotti e compagni fatichino quando non si parla di dover recuperare uno svantaggio. Sembrano bloccati e nel primo tempo contro il Grifone questa difficoltà si è vista eccome.

TURIN, ITALY – FEBRUARY 13: Nicolas Nkoulou of Torino FC reacts following the Serie A match between Torino FC and Genoa CFC at Stadio Olimpico di Torino on February 13, 2021 in Turin, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

VANTAGGIO – Il Torino non si porta in vantaggio dalla partita di Parma. Da allora sono ben 4 le rimonte (Verona, Benevento, Fiorentina e Atalanta). Sintomo di una squadra che sul risultato di parità è bloccata. Fin qui è sempre servito (almeno) un gol degli avversari per dare la scossa a Belotti e compagni. La squadra vista quando si tratta di rimontare è un’altra rispetto a quella vista sullo 0-0 e (quindi) per tutta la partita contro il Genoa. Un successo ora diventa di vitale importanza, anche per sbloccare questo aspetto mentale. Mancano sicuramente le giocate di singoli che sappiano creare superiorità e spazi in campo, ma anche una cattiveria agonistica che fin qui si è vista soltanto quando c’è da evitare una sconfitta. Così non può andare sicuramente bene. Rimontare uno svantaggio non è cosa scontata e i granata dovranno tornare a sbloccare le partite, magari senza farsi recuperare. A Cagliari ci sarà una partita importante per la salvezza, chissà che non possa essere l’occasione buona per invertire la rotta. Poi, magari, i granata torneranno anche al successo casalingo.

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toroperduto - 1 settimana fa

    Tanto ci sarà sempre una giustificazione.
    Con il Benevento e ma sono tosti.
    Con la Fiorentina e ma il loro centrocampo è forte
    Con il Genoa e ma stanno tenendo una media da Champion.

    Chissà quando e contro chi si pensa di fare tre punti mi resta ancora un mistero.

    Ovvio bisogna stare con i giocatori e con il mister ma questo non autorizza a scrivere puttanate!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 settimana fa

      Esatto, l’altro ieri qualcuno ha avuto il coraggio di dire che forse il pareggio con lo Spezia (dopo averlo visto col Milan) non è stato cosi male. Omettendo il fatto che hanno giocato tutta la partita 11vs10.

      C’è un costante e preoccupante tentativo di giustificare QUALSIASI cosa!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. MarchigianoGranata - 2 settimane fa

    Ieri in attacco il Gallo e Zaza in due da soli contro 5 difensori schierati con il resto della squadra ben lontani dall’ area.
    Ben altra cosa invece in Spezia Milan; e non mi venite a dire che lo Spezia a giocatori migliori dei nostri!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MarchigianoGranata - 2 settimane fa

      Ha giocatori

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Granatanero59 - 2 settimane fa

    Condivido in pieno leojunior, siamo una squadra di giocatoti scarsi ………è quellI un po’ sopra la media (intendiamoci media dei giocatori del toro ) si sono adeguati in peggio a questa media. Vorrei individuare almeno due questioni che hanno fatto e stanno facendo la differenza con le altre squadre : 1) la condizione del capitano Belotti … non è più lui probabilmente giù di forma e con contratto in discussione, per noi era un giocatore in più …….2) rispetto ad altre squadre giochiamo sempre con almeno 1 uomo in meno, se non di più …… più volte zaza , molte volte verdi , altre sirigu , a volte qualche difensore Ecc….. ci vuole una svolta e del coraggio nelle scelte . Forza Nicola solo tu ci puoi salvare . Sempre e solo FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Toroatene - 2 settimane fa

    bonazzoli dal primo minuto e gojak a subentrare. Baselli a subentrare. Se giocasse, le punizioni dovrebbe tirarle Rodriguez. Soprattutto via le confusioni di Zaza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabry - 2 settimane fa

    Ma che andate cercando??? Questo è il legname gran punto guadagnato su Cagliari e Crotone ora questo conta forza Toro forza Nicola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. enricolai68@gmail.com - 2 settimane fa

    SERVE SVOLTARE COL 3412 CON LE SQUADRE ALLA PORTATA……352 CONTRO LE BIG

    BISOGNA AVERE IL CORAGGIO DI TIRARE FUORI SINGO QUANDO STA SCOPPIANDO…..

    METTERE GOJAK (E’ QUELLO CON I PIEDI + BUONI) ALL’INIZIO DIETRO LE 2 PUNTE SENNO’ CHE LO ABBIAMO COMPRATO A FARE

    FAR RIFIATARE BELOTTI (FARLO ENTRARE A PARTITA IN CORSO) CHE STA SCOPPIANDO ANCHE LUI

    METTERE BASELLI DALL’INIZIO….

    CORAGGIO CI VUOLE CORAGGIO !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. LeoJunior - 2 settimane fa

    Temo che il calcio spesso sia più semplice di come vogliono far credere. Ci stiamo dimenticando che è un gioco che si fa con i piedi che devono trattare una palla. Ecco, se quella cosa lì non la sai fare, è dura. I nostri sono 2 categorie più sotto di tutti. Passaggi sbagliati nella misura, controlli sempre a rincorrere il pallone, corsa con la palla difficoltosa, tiri zero, cross sempre sballati (Singo lo avete visto?)
    La possiamo buttare solo sulla corsa e forza, se ne abbiamo. Ma se ci chiudono, non possiamo segnare nemmeno se giochiamo 3 giorni di seguito!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 2 settimane fa

      Infatti è INSPIEGABILE che Singo non sia stato sostituito con Vojvoda che è il suo sostituto su quella fascia.
      Quando non c’è la tecnica (è un dato oggettivo) puoi sopperire solo con il fisico e con la cattiveria.
      Ieri è mancato tutto ciò

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Messere Granata - 2 settimane fa

    Belotti e Zaza non sono una coppia. Zaza, come sempre, perde una quantità industriale di palloni e quando non li perde, sbaglia il passaggio o il tiro o fa fallo. Belotti è un po’ appannato, e se manca la sua “verve” scende la notte su tutto il Toro. Al posto di Linetty avrei messo Goiak, ha un buon tiro ed è più attaccante. La punizione di Verdi, alla fine, è da dimenticare. Mancano gli stoccatori da fuori area e quindi i presupposti per creare pericoli. Speriamo in Sanabria e in una migliore ricerda di un gioco d’attacco, meglio sostenuto anche dagli inserimenti dei centrocampisti. Se non si tira non si segna. Il resto bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granatadellabassa - 2 settimane fa

    I centrocampisti non accompagnano mai o quasi mai le azioni d’attacco. E’ mai possibile che le altre squadre portano a supporto diversi giocatori mentre noi attacchiamo in 2 o 3? Così non puoi essere pericoloso. Questa è una questione di mentalità. Perchè quando c’è da rimontare, qualcosa di positivo si è visto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. come un pugno chiuso - 2 settimane fa

    squadra spilorcia, micragnosa e scarsa come il suo presiniente tutto fumo e niente arrosto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ALELUX777 - 2 settimane fa

    Non è un occasione fallita, fare gol a questo genoa è difficile per chiunque, fanno il vero catenaccio e in ripartenza sanno fare male. La partita è stata combattuta e contro un Genoa così chiuso che non ha sbagliato nulla fare gol senza un loro errore era davvero difficile.
    C’è stato di positivo Sirigu che finalmente ha parato, anche di piede ed è pure uscito dai pali sulle palle alte. In vista dello scontro diretto col Cagliari i segnali sono positivi. Con questa tenacia la vittoria arriva. Nell’attesa son 5 partite che non si tiene duro fino al 95esimo. Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. martin76 - 2 settimane fa

      Vorrei avere il tuo stesso ottimismo per venerdì, davvero. Comunque è verissimo che coi pareggi non si va lontano ma non perdere da 5 partite sembra già un mezzo miracolo visto l’andazzo di quest’anno. Mamma mia come stiamo messi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Ayace67 - 2 settimane fa

    Il gioco di squadra non si inventa. Ci si continuerà ad arrabattare fino alla fine con lanci alla spera in Dio! Ping pong a centrocampo e dall’area avversaria in tre passaggi tornare dal proprio portiere! Non c’è speranza. I singoli poi… Se si contano gli errori in 90 minuti si riempiono fogli di giornale. Non c’è tranquillità e non ci sono le persone adatte a girare fuori le cose che servono in questi casi. Amen!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. fabrizio - 2 settimane fa

    puoi avere grinta, voglia, passione ma se sei scarso sei scarso. punto e basta. i fatti sono fatti. quindi puoi avere nicola, klopp guardiola, ma se hai giocatori scarsi tanto lontano non vai.Il nostro beneamato presi.. sara’ fortunato pure quest’anno visot che sembra che almento tre squadra peggio della nostra ci sono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ajthomas69 - 1 settimana fa

      non penso che siamo proprio “scarsi”….credo piuttosto che siamo scarsi di idee.
      i giocatori “vagano” per il campo senza idee precise…le squadre avversarie ci bloccano i creatori di gioco (per dire il Mandragora di turno) e lasciano impostare i difensori che non sono capaci di impostare il gioco…e via con la palla lunga per le punte…manca cmnq l’idea di gioco…io vedo le altre squadre che giocano con il 352 (non dico Inter e Lazio) avere gli esterni sempre molto alti mentre i ns giocano quasi sempre nella ns metà campo..e,a turno, i centrocampisti laterali proporsi negli spazi e di conseguenza creare gioco…noi non lo facciamo praticamente mai….l’ha fatto una volta lukic e si è preso un fallo…se non ti muovi non crei spazi e non crei gioco….tutto qui…oddio…ce ne sarebbero altre da dire, ma l’inizio è questo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Il_Principe_della_Zolla - 2 settimane fa

    Ma come? Ma non abbiamo fatto notevoli passi avanti, a detta di chi ne sa di calcio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy