Toro, a rischio il match con l’Atalanta? Ecco cosa stabilisce il protocollo

Focus on / In serata è stata comunicata una nuova positività al Covid-19 nel gruppo squadra: salta la partita di sabato con l’Atalanta?

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Dopo la positività di un membro dello staff granata durante il ritiro di Biella, il Covid-19 torna a colpire il Torino FC. “E’ stato riscontrato un caso di positività in un calciatore della prima squadra che non rientrava nella lista dei convocati per la partita di sabato scorso a Firenze” ha comunicato il club di Via dell’Arcivescovado tramite una nota sul proprio sito ufficiale. A differenza di quanto accaduto due settimane fa, però, sabato c’è in programma la sfida con l’Atalanta e questa notizia potrebbe condizionare l’avvicinamento al match. Attenendoci alle indicazioni del protocollo della Lega Serie A, in questa sede cercheremo di capire quali sono le probabilità che il match in questione venga posticipato.

LEGGI ANCHE: Il comunicato UFFICIALE del Torino: il giocatore positivo al Covid non era a Firenze

ISOLAMENTO – Intanto, il Torino ha attivato la procedura prevista proprio per i casi come questo. Isolando il tesserato in questione, mettendo in ritiro l’intero gruppo squadra oltre che predisponendo allenamenti individuali e nuovi test sul resto della rosa. Molto dipenderà dai risultati del primo giro di tamponi che sono stati effettuati già in giornata, soprattutto per una questione di tempistiche. L’iter, già seguito dai granata a Biella, prevede tre tamponi consecutivi (in tre giorni) per tracciare e scovare altri potenziali calciatori positivi, in modo da porli in isolamento fiduciario. Qualora fossero tutti negativi, terminerebbe l’isolamento per il resto del gruppo squadra. Avendo un margine di tempo abbastanza ampio, qualora già il primo giro di tamponi dovesse restituire una situazione tranquilla,  sarebbe molto difficile che la partita di sabato venisse rinviata.

LEGGI ANCHE: Torino, nuova positività al Covid-19: oggi niente allenamenti, squadra in quarantena

A RISCHIO – Se la situazione non migliorasse e si arrivasse a 48 ore dalla partita con nuove positività nel gruppo squadra, scatterebbe una sorta di iter d’emergenza previsto per il giorno della partita. I giocatori del Toro verrebbero sottoposti a test rapidi con risposta entro quattro ore: solo i calciatori negativi potrebbero accedere allo stadio per disputare la gara e al termine proseguirebbe comunque il periodo di quarantena sino al termine previsto. Difficile, allo stato attuale, che la partita venga rinviata ma il Torino avrà diverse preoccupazioni (e precauzioni da seguire) in più nella settimana che porta all’Atalanta.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gianTORO - 1 mese fa

    Peró mi chiedo….ma perché solo noi? Abbiamo picocefali tra i calciatori? Siamo troppo attenti o gli altri lo sono meno o hanno meno picocefali in squadra? Nn capisco enn posso credere che i contagi siano solo a torino….cosa tra l’altro in controtendenza con i dati ufficiali….nn capisco…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. aimo.marc_150 - 1 mese fa

    Leggete le dichiarazioni di Cairo su Tuttosport: E’ molto importante fare le cose oculatamente, si parla del regista ma in realtà Giampaolo non lo ha indicato come necessità primaria. Il difensore? Vediamo cosa riusciremo a fare – ha aggiunto – ma dobbiamo fare le cose in maniera attenta. Mi rendo conto che i tifosi vorrebbero avere di più, si è creata la telenovela Torreira ma il mister non me lo ha più chiesto” CONTINUANO A PRENDERCI PER IL CULO!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granata69 - 1 mese fa

    Va beh, gia’ abbiamo dovuto saltare le amichevoli, adesso saranno allenamneti a piccoli gruppi, cosi’ siamo svantaggiati. Gia’ siamo messi male comunque, ma cosi’ diventa ancora piu’ difficile. SE non possiamo allenarci la partita dovrebbe essere spostata, ma dall’articolo mi sembra di capire che è qiasi impossibile. Addirittur:
    “Se la situazione non migliorasse e si arrivasse a 48 ore dalla partita con nuove positività nel gruppo squadra, scatterebbe una sorta di iter d’emergenza previsto per il giorno della partita. I giocatori del Toro verrebbero sottoposti a test rapidi con risposta entro quattro ore: solo i calciatori negativi potrebbero accedere allo stadio per disputare la gara e al termine proseguirebbe comunque il periodo di quarantena sino al termine previsto.” Ma che senso ha?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. fedeltoro49 - 1 mese fa

    Questo è un campionato “farsa”. Farebbero meglio a giocarselo a tressette on line.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianTORO - 1 mese fa

      O a las vegas alle slot tanto è lo stesso. prima le merde che si sn già ricomprati campionato e arbitri con la sponsorizzazione alle rispettive organizzazioni . E tutti muti. secondi inter e le altre 4 si giocano i posti in uefa. Il resto nn conta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-14287754 - 1 mese fa

    ma che campionato e così e tutto falsato comunque vediamo come andrà a finire FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Granata - 1 mese fa

    C’è un documento ufficiale dell’OMS del 16 Aprile 2020 che si chiama,…. Working document test performance…. che spiega inequivocabilmente che cosa sono i tamponi, a cosa servono e se sono validi. Leggetelo, è molto ma molto interessante anche se in inglese. Dopo avrete un idea più chiara di cosa sta succedendo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 1 mese fa

      Per trovare il documento copiate il titolo ….Working document test performance… nella barra di ricerca del browser e vi verrà dato come primo risultato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Granata227 - 1 mese fa

    E intanto saranno almeno 3 giorni senza allenamenti in gruppo nel migliore dei casi. Ditemi come è possibile preparare una partita in questo modo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Donato - 1 mese fa

      Infatti, non è possibile. Ma sicuramente in pochi se ne ricorderanno al termine della gara con l’Atalanta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 1 mese fa

        Alibi solo alibi sempre alibi. L anno corso dovevamo prepararci per l Europa e invece di fare mercato ci siamo ridotti all all’ultimo giorno per prendere un fenomeno. E finire come sappiamo. Quest anno lo sanno pure le pietre che facciamo schifo a centrocampo e compriamo difensori e la colpa è del covid . Ma aprite sti occhi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy