Toro, inserimenti e sostanza: contro il Sassuolo è tornato Karol Linetty

Focus on / Primo goal con la maglia del Toro per la mezz’ala polacca

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Per capire che fosse suo, il goal dello 0-1, c’è voluto qualche secondo. Sarà che per i tifosi del Toro, che stanno imparando a conoscerlo in queste settimane, è stata una sorpresa veder sbucare proprio lui al centro dell’area, nel bel mezzo di una nebbia fittissima. E invece Karol Linetty è abituato, gli inserimenti sono la specialità della casa, la freddezza e la solidità lì nel mezzo anche. Non si era ancora espresso al meglio, soprattutto con Cagliari e Atalanta e per questo la prova d’orgoglio con cui si è riscattato al Mapei Stadium è ancora più importante.

LEGGI ANCHE: Torino, Nkoulou non è intoccabile: i motivi dell’esclusione di Reggio Emilia

LA DOPPIA FASE – Nonostante il risultato amaro, la partita di Reggio Emilia non può che aver dato fiducia all’ambiente: la squadra ha dimostrato di essere viva, pronta a lottare e capace di far funzionare progressivamente le idee di gioco che Giampaolo sta insegnando. E in un contesto del genere anche Linetty si è esaltato, interpretando al meglio le richieste dell’allenatore: attentissimo sia in fase difensiva, nei momenti in cui c’era da raddoppiare sull’esterno a causa del possesso palla asfissiante del Sassuolo, che in fase di spinta.

PRIMO GOAL – Il primo goal è stato importantissimo anche a livello statistico: Linetty è stato il primo giocatore del Toro a segnare dopo un periodo di 82 giorni in cui era stato il solo Belotti ad iscrivere il proprio nome al tabellino. Seconda rete stagionale per il centrocampista polacco dopo quella realizzata con la maglia della propria selezione durante la sosta. Giampaolo ha bisogno anche dei goal dei centrocampisti e, ora che si è sbloccato, spera che Linetty – capace di realizzare 11 goal in A nelle 4 stagioni alla Samp – possa dare il suo contributo.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. loik55 - 1 mese fa

    Sper un gran bene in sto Linetty, perchè nuovo e spero valido acquisto, ma a parte firenze che non ho veduto, di cui dicono un gran bene le cronache, e l’inserimento in area a reggio per un comodo tap-in, per il resto quasi uomo invisibile, o si nasconde o i compagni non lo cercano, ma tgran parte dei palloni passano da rincon e meitè, che godono invece, soprattutto il secondo di pessima stampa. Tant’è che mediamente nelle pagelle a Carol viene sempre dato almeno 1/2 punto avanti.Personalmente devo ancora vedere cosa sa e può dare alla squadra: in rodaggio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. SiculoGranataSempre - 1 mese fa

    In attesa di gennaio e del mercato invernale, se Lukic continua a fare il trequartista bene, Verdi comincia a segnare da seconda punta, allora penso che Gojak mezzala al posto di Meité migliorerebbe di tanto il nostro centrocampo. Io penso che forse dobbiamo spendere i quattrini per due figure veramente mancanti. Un centrale fortissimo di testa e il benedetto regista vero. Cediamo Izzo, Edera e vediamo cosa ci potremo permettere. Non saprei a questo punto se conviene privarsi di Lyanco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. charles - 1 mese fa

      Certo che parlare di mercato di riparazione di gennaio , dopo appena 4 partite e’gia’ tutto in programma….riguardo poi, il fatto di spendere quattrini, e’ ancora piu’ affascinante…un regista vero…ah,ah ah ah, alla fiera dell’est..forse !

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy