Toro, la pausa permette di rifiatare: obbiettivo recuperare gli infortunati

Toro, la pausa permette di rifiatare: obbiettivo recuperare gli infortunati

Approfondimento / La pausa per le Nazionali interrompe un buon momento di forma per i granata, ma sarà più importante il recupero di alcuni giocatori chiave…

di Nicolò Muggianu

Non arriva esattamente come una manna dal cielo la pausa-Nazionali. Il Torino infatti, era reduce da un’ottima prestazione contro l’Inter che aveva portato a un rocambolesco ed emozionante pareggio all’Olimpico Grande Torino. In quell’occasione i granata avevano dimostrato di aver ritrovato quella “verve” e quella freschezza fisica e mentale che era un po’ mancata nelle ultime uscite. La pausa non arriva dunque nel momento migliore: il Toro stava ritrovando giorno dopo giorno certezze importanti come il gioco e la “cattiveria agonistica” specchio della determinazione messa in campo nel voler fare risultato a tutti i costi.

Non è totalmente negativa però l’interruzione al campionato e le conseguenti convocazioni e partenze per le Nazionali. In questo lasso di tempo infatti il Torino avrà l’occasione di rinfrescarsi le idee, ricaricare le batterie ma soprattutto recuperare alcuni giocatori importanti come Castan e Obi. Il centrale brasiliano non vede l’ora di tornare protagonista sul rettangolo verde dopo il lungo infortunio e il centrocampista – allo stesso modo – sembra deciso a lasciarsi alle spalle le tante ingiurie muscolari patite quest’anno. Nella giornata di ieri entrambi i ragazzi hanno svolto parte del lavoro in gruppo a conferma del lento ma inesorabile recupero. La pausa potrebbe poi servire anche a giocatori come Rossettini e Molinaro per ritrovare la giusta forma fisica dopo essere rientrati piuttosto “a freddo” dai rispettivi infortuni.

obi

Questo momentaneo stop potrebbe poi rivelarsi altrettanto utile anche per giocatori come Ljajic e Iago Falque parsi opachi nelle ultime uscite e “spremuti” sia dal punto di vista mentale che fisico. Il serbo in particolare ha l’occasione di ritrovare la tranquillità e la spensieratezza che gli hanno fatto fare – almeno a tratti – la differenza nella compagine allenata dal connazionale Sinisa Mihajlovic. Non dunque totalmente negativa la pausa-Nazionali con il Toro che ha intenzione di riprendere contro l’Udinese così come aveva lasciato: stupendo e facendo divertire.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mario35 - 3 anni fa

    Leggo che Liajic e Falque sono spremuti mentalmente e fisicamente, mi fa veramente ridere, sembra che abbiano lavorato nelle miniere.
    Dategli un calcio nel sedere a questi viziati.
    Spero che uno di questi 2 senza fare nomi scomparisca a fine stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 3 anni fa

      ma infatti! manco fossero tornati da una missione per la NASA nello spazio per tre mesi! mentalmente poi… ma che vuoi spremere? hanno giocato finali di grandi competizioni? sono professionisti o cosa? mi spremo io ad andare in bici a 50 anni, dopo 8 ore di lavoro… non ragazzi di 25 anni che giocano a far due tiri al pallone… qui le parole ormai si usano a sproposito…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy