Toro, lettera all’UEFA: chiesta una presa di posizione sul caso Milan

Toro, lettera all’UEFA: chiesta una presa di posizione sul caso Milan

Europa League / I granata pronti ad anticipare il ritiro chiedono chiarimenti all’UEFA

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Sulla questione Milan-UEFA ora si muove anche il Torino: secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, Urbano Cairo avrebbe dato incarico di scrivere una lettera all’UEFA per avere chiarimenti in merito al caso Milan. Come già anticipato anche su ToroNews, la squadra di Mazzarri è già stata preallertata e sarebbe pronta ad anticipare il raduno al 4 luglio per preparare gli eventuali preliminari di Europa League.

I granata sperano di ottenere un quadro più chiaro da Nyon in maniera da potersi organizzare per l’eventuale preparazione anticipata in attesa della decisione del TAS, che ha tempistiche incerte. La notizia, comunque, è che il Torino si è mosso direttamente per cercare di chiarire l’incertezza paradossale di queste settimane.

21 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. alrom4_8385196 - 4 settimane fa

    Chiedendo chiarimenti all’UEFA Cairo continua a comportarsi in modo civile ed onesto ma nel contesto così ben descritto da bertu62 il Toro è il classico vaso di coccio in mezzo a quelli di ferro. Ormai non si tratta più di chiedere rispetto ma di spazzare via tutto il marciume che c’è in casa nostra ed in Europa e sperare di fare pulizia con una semplice lettera fa solo sorridere . E’ meglio non pensarci più e muoversi rapidamente per irrobustire la squadra per il prossimo campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Toro Forever - 4 settimane fa

    “L’UEFA e la Tas desiderano ringraziare il Torino FC 1906 per l’interessamento espresso nei cofronti dei quadri dirigenti e le maestranze tutte, rassicurando, al contempo, sullo stato di buona salute degli Organismi in oggetto. Preghiamo il Torino FC di ricontattarci dopo le ferie estive o, meglio ancora, in occasione delle Feste Natalizie dove potremo porgere i nostri più sentiti Auguri accompagnati da doverosi e meritati ossequi. In sincera malafede.” Vattelapesca 2019.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Paul67 - 4 settimane fa

    Sarebbe meglio pensare ai 3 rinforzi promessi ed averli per il ritiro normale del 13/7, sarebbe l’ ideale per presentarsi al campionato tirati a lucido, i preliminari lasciamoli alla Roma, fanculo il Milan l’ UEFA il TAS é porcheria varie, puntiamo alla qualificazione della prossima Champions, è possibile.
    Probabilmente I rinforzi arriveranno a fine mercato e la novela UEFA si risolverà in luglio…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 4 settimane fa

      Purtroppo credo poco alla prossima qualificazione Champions, e spiego il perché:
      Giuve si giocherà lo scudetto col Napoli, quindi 1° e 2° posto lotta fra Loro, dopodiché “attenti” all’Inter perché hanno Conte quest’anno in panchina, non proprio “uno che molla”, anzi, e poi ci sono Milan (purtroppo visto la FIGC che conta ZERO stanno ancora facendo movimenti di mercato anche se MOLTO ridimensionati, non spenderanno più 200 Milioni però intanto spendono lo stesso anziché essere fermati), Roma (con allenatore nuovo) e Lazio PIU’ eventualmente l’Atalanta ammesso (ma non credo proprio..) che riesca a ripetersi….Quindi come vedi eventualmente saremmo in buona compagnia per la lotta al 3°/4° posto! Credo più invece in un 5°/6° piuttosto, stando così le cose, fino a quando cioè lasceranno impuniti quei club che DOPANO i bilanci, falsando il campionato! Ma vedrete che BOTTO FARANNO, appena i vari “padroni stranieri” abbandoneranno la barca che affonda: zero possibilità di mettere le mani sull’edilizia (costruendo non tanto gli stadi quanto piuttosto “i servizi” annessi, come parcheggi/negozi/centri commerciali/uffici vari..) e quindi zero possibilità di FAR SOLDI, bye bye Saputo/Pallotta/Fondo Elliott/Commisso/Suning! E del nostro “bel” calcio rimarranno solo macerie fumanti….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Paul67 - 4 settimane fa

        Ci giochiamo il 4° posto con Lazio e Atalanta, Roma e Milan arrivano dietro di noi.
        Fino a che dietro ad una squadra ci saranno potenze economiche, Elliot Milan e Unicredit Roma, sarà sempre la stessa mexxa, purtroppo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Cecio - 4 settimane fa

          Mi piace il tuo ottimismo, speriamo che tu abbia davvero ragione!
          Comunque per lottare per il 4° posto (i primi 3 sono già assegnati) ci vogliono davvero 3/4 innesti di qualità assoluta (DePaul, Diawara/Traorè, seconda punta di livello e terzino di prospettiva)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ddavide69 - 4 settimane fa

    In caso facessero ‘spallucce’ come penso , la prossima mossa potrebbe essere lo sputtanamento di TAS e UEFA direttamente sulla GAZZETTA.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RFgranata - 4 settimane fa

      Bravo ddavide commento giusto e da me condiviso al 100%

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. RFgranata - 4 settimane fa

    Dai presidente è ora di farsi sentire ( forse si poteva fare anche prima) ma mi fido di Lei e tutti noi tifosi vogliamo l’EL xché la meritiamo noi ( sul campo) e non venite poi a dire se ce la danno che non ce la siamo meritata ( xché noi non abbiamo barato) FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bertu62 - 4 settimane fa

    Per come è stata “messa giù” sta storia fra Milan-UEFA-TAS, sembrerebbe che alla fin fine tutto dipenda SOLO dal Milan: se accettasse, se facesse, se ritirasse…. In realtà come ho più volte ribadito tutto nasce ancora più a monte, da noi, dall’Italia, dalla FIGC: regole UEFA recepite ma volutamente manipolate, adattate ed addomesticate per fare in modo che CHI poteva, ha barato per anni, protetto, mentre invece chi lo ha fatto ma non era abbastanza coperto o anche chi ci ha solo provato ma senza avere le spalle larghe è stato punito (e chi ci vede la differenza di peso fra il Chievo ed il Cesena NON E’ poi così cieco…)… Che le “Milanesi” venissero vendute al miglior offerente non è importato, è bastato che facessero sventolare un bel mucchio di “bigliettoni” e tutti a turarsi il naso: come potessero poi Presidenti e Proprietari che risiedono dall’altro capo del mondo ad essere così “attaccati” a squadre di calcio da fare gli interessi di queste ultime e non SOLO i propri che importanza aveva di fronte al fiume di denaro che inondava il Campionato Italiano? Cosa importava se così facendo si apriva sempre di più la forbice fra club “virtuosi” che compivano passi da formica e club che invece correvano come levrieri?

    Pareggio di bilancio, liste bloccate, acquisti e cessioni bloccate, esclusione da competizioni internazionali: quando la UEFA negò l’iscrizione al Parma sarebbe dovuto venir giù il Palazzo, e con lui tutti i Suoi occupanti, perché era la chiara dimostrazione che NESSUNO aveva fatto il proprio dovere, NESSUNO aveva controllato che le regole venissero rispettate! Era bastato che un impiegato qualsiasi leggesse dei documenti normali per scoprire il marcio, nessuna soffiata, nessun “agente segreto” che ha rubato documenti tenuti in cassaforte, nessun esperto di informatica che ha violato database inaccessibili, niente di tutto questo….

    Adesso facciamo i moralisti sui tempi lunghi che altri impiegano ad esaminare quelle situazioni che sono figlie nostre, che abbiamo contribuito a mettere al mondo e che oltretutto continuiamo ad alimentare perché il caso Parma non ci ha insegnato NULLA….. Assistiamo con distacco al lento disfacimento del calcio nelle sue origini di sport popolare, nato da zero, nato dal niente: squadre storiche del nostro paese che sono scomparse, vittime di regolamenti applicati alla lettera, Loro sì, squadre come il Palermo, ultimo in ordine di tempo a non essersi potuto iscrivere al campionato di Serie B, squadre come il Foggia, non iscrittosi al campionato di C, squadre che hanno rappresentato per anni un riferimento sul territorio così come tante altre e che formavano l’ossatura del calcio provinciale, Regionale e professionistico….

    Scriviamo pure all’UEFA per dire che stringano i tempi, che facciano in fretta a fare il mestiere che avrebbe dovuto fare PRIMA e MEGLIO qualcun altro! Che tristezza…..FV♥G!!! SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. odix200_278 - 4 settimane fa

    Fanno le regole e poi altre pseudo regole X attenuarle o rettificarle . Posso capire che nel momento stesso in cui impongo le regole devo dare 1-2-3 anni alle squadre X assestarsi , ma se dopo anni di queste regole deliberatamente te ne freghi che aspettano !? Il Milan ha gennaio nonostante i debiti ha comprato piontek e pasqueta e sappiamo che diverrebbe appena aver preso krunic …. come può farlo !? E stiamo qui a prendere in giro i premi per il bilancio di Cairo …. il problema qui è chi non gioca secondo le regole non Cairo …. fanno davvero ridere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. odix200_278 - 4 settimane fa

      Correttore maledetto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. GranaSiempre - 4 settimane fa

    L’azione mi sembra doverosa.
    Settimana scorsa sembrava finalmente essere giunto il momento della sentenza, invece stanno portando avanti questa pagliacciata incredibile.
    Le ripercussioni in caso di Europa o meno sono altamente impattanti sotto tutti i punti di vista: preparazione, pianificazione, mercato, rosa.
    Ma qui se ne infischiano (volevo vedere se si trattava di una squadra meno blasonata del Milan…) e continuano il teatrino… VERGOGNA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Undici Leoni Undici Cuori . Granata dentro. - 4 settimane fa

    Il tutto è molto semplice. Se Milan(o) ha sgarrato sulle regole finanziarie ha da essere punito secondo le vigenti regole. Senza sotterfugi o altri accordi nebulosi. Le regole sono chiare . Basta applicarle. E qui si dimostra come anche in Europa siano in realtà lagnosi e statalisti fino al ‘ impossibile. Mesi per prendere una decisione, in base a regole da loro stessi approvate ed legiferate. Regole scritte per giunta. Cos’ hanno ancora da aspettare? La manna dal cielo? SFT.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Garnet Bull - 4 settimane fa

    FORZA CAIRO E FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Fb - 4 settimane fa

    Speruma bin…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. mikc_345 - 4 settimane fa

    Questa azione da parte del Toro è sacrosanta, ma forse un po’ tardiva. Sarebbe servito avere le idee chiare già qualche tempo fa.
    Cairo comunque non è uno sprovveduto, speriamo bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. PrivilegioGranata - 4 settimane fa

    Giusto smuovere le acque stagnanti di questa UEFA/TAS/MAFIAS

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 4 settimane fa

      /MILANAS/GOBBAS

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Andreas - 4 settimane fa

    Un buon giorno a tutti i fratelli! Ritorno su Toro News dopo diversi anni.
    Trovo lecito e doveroso chiedere chiarimenti in tempi stretti. Sono deluso dall’Uefa: pensavo che in Europa viaggiassero con una marcia diversa ma questa mancanza decisionale mi ricorda molto ciò che avviene in patria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 4 settimane fa

      Buongiorno a te e bentornato!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy