Toro, pillole dal Filadelfia: Boyé torna ad essere il vice-Belotti

Sadiq e De Luca esclusi dalla partitella finale: la bocciatura è completa

di Redazione Toro News

Il Toro ha oggi aperto – per la seconda volta in questa settimana – le porte ai propri tifosi, lavorando sul campo del Filadelfia davanti a circa 150 appassionati granata (qui il nostro live): seduta tecnico-tattica di circa 2 ore per i ragazzi di Mihajlovic, che ha potuto (finalmente!) contare sul gruppo al gran completo. Anche l’ultimo acciaccato, Antonio Barreca, ha infatti svolto l’intera seduta agli ordini del tecnico, al pari del gruppo.

LEGGI: Moretti: “Daremo tutto contro una squadra che ha un solo punto in più di noi”

PRESSING – La seduta odierna ha visto i granata lavorare equamente tra parte squisitamente tecnico-tattica e lavoro atletico. Tra le varie esercitazioni, grande rilevanza ha avuto il lavoro sul 4-3-3 e sul pressing. Nella filosofia di Mihajlovic i granata devono riuscire ad aggredire gli avversari già nella loro metacampo, e dunque è logico che il focus principale del tecnico sia andato su questo aspetto: il gruppo è stato diviso in due, e l’esercizio consisteva nell’arrivare a 10 passaggi con un gruppo a pressare costantemente l’altro, impegnato a sua volta nell’aggirare il pressing.

BOYE’ DI NUOVO VICE-BELOTTI – Segnali importanti, poi, sono arrivati dalla partitella finale, naturalmente a campo ridotto e a ranghi misti. Se i vari esercizi precedenti avevano visto la partecipazione anche di Sadiq e De Luca, per la partitella finale Miha ha mandato i due negli spogliatoi, schierando – nella squadra opposta a quella di Belotti – Boyé punta centrale. Un’ennesima bocciatura soprattutto per Sadiq, che dopo la tribuna e l’esclusione dai convocati, è stato oggi escluso persino dalla partitella finale. Ad oggi, dunque, pare chiaro che il vice-Belotti sia tornato ad essere Lucas Boyé.

RIGORISTA – Una nota, poi, anche sul capitolo rigori: Andrea Belotti è stato il protagonista (suo malgrado) dall’ultima gara pareggiata contro il Chievo, avendo sbagliato il penalty del possibile 2-1. Mihajlovic però non pare aver cambiato idea su chi debba essere il rigorista della squadra, e anche oggi – durante la partitella – è stato il Gallo ad andare dal dischetto, battendo Ichazo con una conclusione potente e precisa.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simone - 3 anni fa

    Speriamo di rivederlo in campo al posto di gente come Niang o Berenguer

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy