Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

Le voci

Udinese-Torino 0-1, De Paul: “Siamo amareggiati, un episodio ci lascia senza niente”

UDINE, ITALY - APRIL 10: Rodrigo De Paul of Udinese Calcio reacts during the Serie A match between Udinese Calcio  and Torino FC at Dacia Arena on April 10, 2021 in Udine, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors.  (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Le parole / Le dichiarazioni del giocatore bianconero al termine del match tra Udinese e Torino valido per la trentesima giornata di Serie A

Federico De Milano

Al termine della partita tra Udinese e Torino è intervenuto ai microfoni di Sky il centrocampista bianconero Rodrigo De Paul, queste le sue dichiarazioni: "Vince che segna, noi abbiamo provato, sicuramente non siamo stati bravi negli ultimi metri e poi un episodio ci lascia senza niente. Siamo abituati a fare dei punti quando abbiamo bisogno, andiamo a casa un po' amari ma così è e bisogna andare avanti".

Cosa vi ha detto Doveri sul rigore? "Ci ha detto che non l'ha toccato, noi dobbiamo crederci visto che il contatto non era così. E' finita, non possiamo cercare l'alibi, altrimenti non cresciamo. Io mi trovo bene dove sono, la mia posizione è quella e poi chi è davanti non è una mia scelta. Abbiamo tutti grandi attaccanti, non abbiamo dato la palla giusta per chiudere l'azione e quindi è colpa anche di chi è a centrocampo. Andiamo a casa tranquilli per la prestazione e amari, perché un episodio ci lascia senza niente".

Gotti ha detto che non riuscite a segnare neanche a porta vuota, cosa vi siete detti con i tuoi compagni in attacco?Io sono molto contento degli attaccanti che abbiamo, delle volte come oggi abbiamo creato tanto ma non abbiamo finalizzato. Su quell’episodio a porta vuota è capitato a Molina che è un ragazzino ma è molto forte, con l’esperienza imparerà a stare un secondo in più in area. Ripeto, sono molto contento degli attaccanti che abbiamo, oggi è colpa nostra che siamo indietro che non abbiamo messo gli attaccanti in una buona posizione per fare gol".

In settimana si è parlato di un possibile ritiro ma tu hai consigliato di non farlo, questo episodio ha avuto un'influenza sulla partita di oggi?Pensavo che la squadra stava facendo molto bene, non possiamo abbassare la cattiveria e la mentalità, ci mancano ancora 7 punti per il primo obiettivo. Sono convinto che il ritiro non serva ma dopo una sconfitta abbiamo poco da parlare perché la società comanda e noi dobbiamo rispondere dentro al campo”.

Come le vivrete queste ultime partite?L’obiettivo è fare 40 punti, e quindi dobbiamo ancora farne 7, a Crotone sarà dura perché vogliono punti e se noi riusciamo a farne più di 40 va bene perché vogliamo lasciare l’Udinese il più in alto possibile”.

"SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

"