Udinese-Torino 1-0, le statistiche: per i granata tanto possesso ma pochi tiri

Udinese-Torino 1-0, le statistiche: per i granata tanto possesso ma pochi tiri

L’analisi / Il possesso palla sorride agli ospiti, ma i padroni di casa lo hanno sfruttato al meglio e alla fine sono riusciti a vincere il match

di Marco De Rito, @marcoderito

“I numeri non contano, conta l’intensità”, così Tomas Rincon si è espresso nel post-partita di Udinese-Torino. Un’affermazione che riassume al meglio l’analisi delle statistiche del match. Alla Dacia Arena si è visto giocare un brutto Toro, che ha perso (leggi qui) deludendo le attese. Una sconfitta arrivata dopo che i granata hanno disputato 90′ senza idee e fantasia. Le statistiche dicono che il club piemontese ha tenuto il possesso palla per il 55%, a fronte del 45% degli avversari. Il problema è stato la cattiva gestione della supremazia territoriale da parte della squadra di Mazzari: per il 61%, infatti, i granata hanno gestito il pallone nella propria metà campo. Il risultato è una squadra chiusa a riccio, incapace di attaccare un Udinese molto solido in difesa.

TORO DIDATTICO – Nel primo tempo il baricentro dei granata (48,33 m) è stato più basso rispetto a quello dei bianconeri (50,91 m) e ciò certifica l’approccio guardingo della squadra di Mazzarri. Nella ripresa, dopo l’ingresso di Zaza, Millico e Iago Falque, – come prevedibile – si è invertita la tendenza. 55,95 m di altezza del baricentro dei piemontesi, contro il 43,39 m dei friulani; ma ciò non è bastato per produrre il pareggio. Un Toro didattico che non ha saputo alzare l’asticella con sole 4 occasioni da gol create, meno della metà rispetto all’Udinese (10). Quest’ultimi si sono dimostrati più efficaci e lo dimostra anche il fatto che sono riusciti a recuperare ben 99 palloni a Belotti e compagni.

EFFICENZA – Interessanti le performance atletiche delle due squadre a confronto. Il Torino ha percorso più chilometri (99,19) dell’Udinese (97,577), la velocità media dei granata (6,3) però risulta inferiore rispetto agli avversari (6,2). Nel totale dei chilometri percorsi la compagine di Tudor ha effettuato più corsa e sprint rispetto a quella di Mazzarri, che però risulta superiore nello jogging. Il resto delle statistiche non racconta una sostanziale differenza tra le due formazioni. L’Udinese ha compiuto 10 tiri (6 in porta) mentre i granata 8 (5 in porta) e anche le parate dei due portieri sono state le stessi (3 ciascuno). La differenza sostanziale, se si analizzano meglio i dati, stanno proprio nell’efficenza e della differente voglia di vittoria che hanno avuto due squadre. Questi due aspetti hanno visto prevalere Lasagna e compagni.

udinese

Statistiche: Lega Serie A

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sanguegranata - 6 mesi fa

    Squadra con maggior numero di giocatori con pochi attributi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Héctor Belascoarán - 6 mesi fa

    Tanto possesso?
    Sappiamo tutti che non conta quanto è lungo ma come lo usi! 🙂

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dreadermichae_13963316 - 6 mesi fa

    CAIRO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy