Vojvoda convince ancora: così il Torino ha riscoperto l’importanza dei cross

Focus on / Secondo assist stagionale per il terzino kosovaro, che continua a dare buoni segnali di affidabilità sull’out di destra. E anche i numeri sono dalla sua parte

di Nicolò Muggianu

Tre presenze dal primo minuto e due assist (e mezzo). Questi i numeri raccolti fino a questo momento da Mergim Vojvoda, terzino kosovaro arrivato tra la curiosità generale nel corso dell’ultimo mercato estivo. L’impatto con la Serie A dell’ex Standard Liegi è stato senza dubbio all’altezza: dopo una prima – breve – fase di studio della nuova realtà italiana, Vojvoda si è immediatamente immerso nel mondo-Toro dimostrando di avere alcune caratteristiche tecnico-tattiche che alla squadra di Giampaolo mancavano da tempo.

REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – OCTOBER 23: Francesco Caputo of US Sassuolo competes for the ball with Mergim Vojvoda of Torino FC during the Serie A match between US Sassuolo and Torino FC at Mapei Stadium – Città del Tricolore on October 23, 2020 in Reggio nell’Emilia, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

VOJVODA – Il riferimento è ai cross dal fondo: caratteristica che tanto è mancata al Torino nel corso delle ultime stagioni e che il classe ’95 kosovaro ha permesso ai granata di riscoprire in questo avvio di stagione. Come accennato in precedenza, sono infatti già due gli assist messi a segno da Vojvoda nelle prime 4 apparizioni stagionali. Il primo per il colpo di testa di Belotti contro l’Atalanta, il secondo quello messo a segno ieri per il momentaneo 0-1 firmato da Linetty. Assist a cui ne andrebbe aggiunto – anche solo virtualmente – almeno un altro: quello del momentaneo 2-2 di Belotti contro il Cagliari. Un assist assegnato formalmente a Bonazzoli, ma frutto di una deviazione quasi impercettibile che di ben poco ha modificato la traiettoria disegnata in precedenza proprio da Vojvoda.

TURIN, ITALY – SEPTEMBER 26: Mergim Vojvoda (L) of Torino FC is challenged by Robin Gosens of Atalanta BC during the Serie A match between Torino FC and Atalanta BC at Stadio Olimpico di Torino on September 26, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

NUMERI – Ma, al contrario di quanto si possa pensare dopo una prima analisi, Vojvoda ha dimostrato di non essere soltanto cross e fase offensiva. L’ex Standard Liegi, infatti, contro il Sassuolo è stato anche il giocatore del Torino che ha vinto più contrasti difensivi (3) ed il terzo per palloni giocati (40, più di lui soltanto Lyanco con 43 e Verdi con 42). Numeri che ben illustrano la maturità del laterale kosovaro, arrivato sotto la Mole già pronto per questo tipo di palcoscenico ma con ancora tanta voglia di migliorare. Iconiche, in questo senso, le sue dichiarazioni al termine del match di Reggio Emilia: “Ho grande fiducia, ma bisogna lavorare, lavorare, lavorare e ascoltare quel che dice il mister sperando che arrivi presto la prima vittoria“.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. loik55 - 4 settimane fa

    si un buon profilo questo ragazzo, peccato ne abbiamo due buoni a dx, potenzialmente titolari e due moltomeno buoni a sx, quindi spero nella crescita di Rodriguez altrimenti che ne sposti uno dei due a sx se è possibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. checktoro - 4 settimane fa

    Questi sono i giocatori che deve prendere il Toro.
    Finalmente con lui e Singo siamo coperti a destra.
    Un briciolo più di attenzione in copertura e ci siamo.
    De Silvestri (che ha sempre onorato la maglia ) con lo scorso anno non reggeva più i 95′.
    Questi due possono sostituirlo più che degnamente FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FORZA TORO - 4 settimane fa

    per ora di gran lunga il miglior acquisto,praticamente subito titolare,bravo speriamo continui così SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bucci-ole-ole - 4 settimane fa

    Rivedere crossare in area è come ricominciare a pompare linfa in un circuito secco da tempo. bravo mergim, continua così e bravo chi ha condotto l’operazione per portarlo al Toro. SFT.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

    Complimenti a chi lo ha scoperto e convinto a venire.
    Pare che anche l’atalanta fosse sulle sue tracce

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Paul67 - 4 settimane fa

    Chi ha scoperto questo ragazzo merita complimenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy