Quando il Toro si traveste da pollo

Quando il Toro si traveste da pollo

Inaccettabile smettere di giocare dopo un episodio negativo: ennesima e grave dimostrazione di immaturità del collettivo di Ventura

A Genova, la squadra di Ventura porta a casa l’ennesima brutta figura di questa stagione piatta e scadente: tre gol regalati e più che un Toro, quello sceso in campo a Marassi è apparso più simile ad un pollo. Tre gol che valgono ai rossoblù una rimonta pesante e tre punti che permettono di effettuare il sorpasso sui granata. Che si ritrovano tredicesimi, con 33 punti dopo 29 giornate: una classifica mediocre che probabilmente rispecchia appieno il valore attuale della squadra. Che potrebbe ma non riesce; che sembra specializzata nel farsi del male da sola. Insomma, che non perde occasione per dare di sé l’immagine di un gruppo grandemente immaturo per la sua fragilità caratteriale ed emotiva.

difesa
Gasperini
Calciomercato
Live! Genoa-Torino

Subire una rimonta da una posizione di due reti di vantaggio è sempre difficile da digerire. Inaccettabile, anzi, quando a causare la sconfitta sono tre reti di fatto regalate: sono stati concessi due rigori evitabilissimi ed è stato sbagliato un elementare movimento della linea difensiva su una punizione laterale. Fa male evidenziare che è bastato l’episodio di un rigore concesso per una grave ingenuità di un singolo per innescare una dinamica che ha visto la squadra crollare su se stessa e perdere la testa. Per questo vogliamo andare controcorrente: se Ventura ha certamente delle evidenti responsabilità, in quanto un allenatore allena non solo le gambe dei giocatori ma anche le teste, sono anche – se non soprattutto – i giocatori a dover farsi un esame di coscienza, dopo una partita come questa. Tra una gioventù che fatica oltremodo ad imporsi e una vecchia guardia che perde colpi in modo inesorabile quanto palese, questo Torino è una squadra che ora come ora, e lo diciamo a malincuore, non dà garanzie di nessun tipo.

Le pagelle di Genoa-TorinoIl commentoLe parole di VenturaLe parole di Immobile

Una squadra che adesso dovrà affrontare il derby in una situazione psicologica non facile. L’impressione che dà l’undici granata visto a Marassi è che il pronostico contro la Juventus sia chiuso. Difficile immaginare che una squadra fragile come quella di ieri abbia le doti caratteriali necessarie per fare risultato contro Buffon e soci. Proprio per questo adesso il Torino va pungolato: la sconfitta di ieri sia interpretata come uno sfregio all’orgoglio di questi giocatori che, proprio nella partita più difficile e più sentita, dovranno dimostrare di saper mettere insieme una prestazione da uomini veri.

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. daunavitagranata51 - 2 anni fa

    C`ERA UNA VOLTA IL TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. daunavitagranata51 - 2 anni fa

    SVENTURA SEI DISTRUTTORE DEL CALCIO NON UN INSEGNANTE, VATTENE UNA VOLTA PER TUTTE, CAIRO IL TUO CARO SVENTURA TI VUOLE COME TESTIMONE DI NOZZE ……………………………HO DETTO TUTTO, OCCHIO PERÓ CHE I TIFOSI DEL TORO SONO INCAZZATISSIMI, HAI VOGLIA A FARE PREZZI STRACCIATI PER RIEMPIRE LO STADIO E LE TUE TASCHE, MI SA CHE VEDRAI SOLO GLI ABBONATI E CHISSA CHE NEANCHE LORO VENGANO ALLO STADIO, CAIRO LA ULTIMA SPIAGGIA È ESONERA VENTURA E MANDA IN TRIBUNA I SUOI 4/5 GIOCATORI A LUI DI IMMANCABILE LIBIDINE, INSERENDO QUALCHE PRIMAVERA, TANTO PEGGIO DI COSÌ NON PUÒ ANDARE, ANZI
    SEMPRE E SOLO FORZA GRANATA,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granata - 2 anni fa

    Ok. I giocatori sono scarsi, ma non tutti i gatti sono bigi alla luce del sole. Possibile che un tecnico non veda durante la partita ciò che a tutti era chiaro e cioè le voragini aperte da Molinaro, Benassi e Vives? Perchè tenere in panchina per 90′ Baselli? Perchè non dargli le chiavi della regia, al posto di un Vives modestissimo che ad ogni partita prende un giallo, e vedere che cosa succede? Perchè sprecare un cambio con Martinez, che, come prevedibile, non ha toccato palla? Parliamo di errori nel leggere la partita che si ripetono con incredibile frequenza. Tanto per fare un esempio (ma ce ne sarebbero molti altri), già la precedente domenica contro la Lazio Ventura ha sbagliato e tardato i cambi, quando dalle tribune la gente lanciava urla di disperazione vedendo come andavano le cose in campo. A rendere macroscopici i limiti di Ventura c’ è stato il suo collega sulla panchina avversaria, Pioli, che al 30′ del primo tempo aveva già effettuato due cambi per tamponare le falle della sua squadra (fra l’ altro riuscendoci). D’altronde, Ventura è anche il tecnico che preferì Larrondo a Immobile, che trovò spazio da titolare solo perchè il primo si era fratturato un dito del piede. Fino all’ attuale campionato non l’ ho mai attaccato, sono stato un suo difensore, dicendomi che dopotutto è stato il miglior allenatore del Torino degli ultimi 15 anni. E’ anche vero, però che non ci voleva molto per non fare peggio dei vari Lerda, Colantuono, Papadopulo, Zaccheroni, Beretta, De Biasi, ecc. ecc.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Frank Toro - 2 anni fa

    Frank Toro – 10 ore fa
    ANNUNCIO ALLE SOCIETÀ CALCISTICHE:
    Siete una Squadra in crisi? Non segnate da molte partite?
    Avete bisogno di punti per salvarvi?
    Non avete mai vinto in serie A?
    Volete far sboccare il vostro sttaccante piu scarso in rosa?
    Non avete mai vinto in trasferta contro una squadra gloriosa?
    Volete iniziare un filotto di vittorie dopo un periodo negativo?
    Chiamate la Cairo Communication per un appuntamento e risolveremo i vostri problemi!
    Vi metteremo a disposizione una squadra di giocatori scarsi e un allenatore che non farà nulla per recuperare il risultato!
    Una settimana prima della partita vi manderemo un video con le istrizioni per battere questra squadra e vedrete che sará semplicissimo .
    L importante è che allenate i vostri giocatori a centrare lo specchio della porta, una volta fatto il nostro portiere non farà nulla per evitare la rete.
    Cairo Communication è la soluzione alle vostre sofferenze.
    Bastano pochi sforzi per assicurarvi 3 punti ogni volta che lo vorrete.
    Cosa vogliamo in cambio?
    A fine stagione ci dovete garantire la cessione dei vostri giocatori più scarsi e il gioco sarà fatto.
    Ps vale anche per le squadre europee di poco conto tipo Helsinky

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Frank Toro - 2 anni fa

      Se ho offeso la sensibilità di qualche tifoso me ne scuso. Nel mio Toro ideale ci riconosco al massimo 4 giocatori all’altezza di questa tifoseria. Mio parere personale in serie A puoi avere al massimo 1 o 2 titolari mediocri, se hai 3 giocatori compassati più l’allenatore senza idee sei da retrocessione. Non ho mai sentito questo allenatore fare il mea culpa e questo fa capire quanto è poco modesto e limitato. Io faccio il direttore di azienda e davanti ai problemi non mi permetterei mai di dare la colpa ai giovani inesperti. Così li bruci e togli responsabilità agli anziani che invece dovrebbero far loro scudo.
      Non ci siamo.
      Forza Vecchio Cuore Granata , quanto deve soffrire ancora???

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fedeltoro49 - 2 anni fa

    Ma basta con le parole! Siamo una squadra di cacca e la responsabilità è di chi ha rinnovato i contratti a giocatori che non hanno più niente da chiedere alla loro carriera e che si sono assicurati lo stipendio sino a quando non appenderanno le scarpe al chiodo.Temo seriamente che le porte della serie B siano spalancate e tocco i coglioni!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy