Calciomercato, sogni e desideri sotto l’albero del Torino: 3 nomi per l’attacco

Calciomercato, sogni e desideri sotto l’albero del Torino: 3 nomi per l’attacco

In entrata / Iturbe pista prediletta, ma ci sono anche Biabiany (occhio al rapporto Cairo-Branchini…) e l’egiziano Fathi

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

OBIETTIVO ESTERNO

Mihajlovic presentazione Cairo Petrachi

Uno dei ruoli in cui il Torino andrà in cerca di un acquisto a gennaio, al fine di garantire a Sinisa Mihajlovic delle alternative di qualità che lo soddisfino, sarà quasi certamente il reparto degli esterni offensivi. Boyè è un talento grezzo che deve ancora lavorare per diventare giocatore vero, Martinez troppo discontinuo: ecco che il Torino ha bisogno di giocatori che possano dare il cambio a Falque e Ljajic quando questi non siano in condizione. Iturbe, Biabiany e Fathi sono piste aperte per un rinforzo come esterno offensivo: andiamo a fare il punto anche per questo ruolo, dopo la difesa (leggi qui) e il centrocampo (leggi qui).

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Calogero - 4 anni fa

    Ritoccare l’attacco non è cosa facile, Martínez ha rendimento altalenante, forse perché necessita di amici sudamericani come lui per potersi esprimere al meglio. Di sicuro il miglior Maxi potrebbe fare ancora comodo, ma il ragazzo mi sembra poco motivato dato che servono molte, direi troppe partite per tornare al peso forma e quando è potuto entrare non mi è sembrato certo irresistibile anche se conosciamo le sue potenzialità. Boye è giovanissimo e di sicuro deve ancora dimostrare tutto il suo potenziale. Forse converrebbe continuare a monitorare i progressi e decidere il futuro del ragazzo a fine campionato. Considerando i Problemi di salute di Biabiany l’altro profilo proposto è quello di Iturbe che potrebbe sostituire uno tra Maxi o Martínez che attualmente non sono titolari. Bisogna vedere se ha voglia di venire per cercare di ritagliarsi un suo spazio. Tenendo presente che l’attacco è sicuramente il reparto migliore in questa stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. miele - 4 anni fa

    Iturbe mi pare troppo frenetico, forse perchè vuole strafare per conquistarsi un posto. Non mi pare la scelta più indicata. Biabiany ha avuto serissimi problemi di salute e non mi pare il caso di aggiungere incertezze a quelle ben note che già abbiamo. Sul terzo non posso esprimere giudizi perchè non lo conosco. In sostanza penso che sarebbe meglio cercare altri soggetti, magari non molto noti, ma considerato che dovranno, spero, sostituire Martinez e Maxi, si pùo tentare visto che peggio degli attuali non dovrebbero fare. Ovviamente Maxi potenzialmente sarebbe fortissimo, ma da troppi anni in nessuna squadra in cui ha militato ha dimostrato la necessaria voglia di impegnarsi. Detto ciò, comunque, non dimentichiamo che i nostri problemi sono in difesa ed a centrocampo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Cecio - 4 anni fa

    Io continuo a dire che dovremmo prendere Grifo che ha dalla sua la “fame” (vuole finalmente giocare in Italia), non credo che costi tanto ed è giovane.
    Le scommesse esotiche o i giocatori da rehab lasciamoli stare..

    P.s.: verissimo che abbiamo più bisogno in difesa e in mediana, ma un esterno valido per mettere il pepe al culo a Iago e Ljajic secondo me ci vuole eccome!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 4 anni fa

      Aggiungo anche che Boye non è un esterno d’attacco, ma una seconda punta e per questo ha avuto poco spazio da quando sono rientrati Iago e Ljajic.
      Nonostanto ciò Mihajlovic lo preferisce a Martinez come primo cambio per l’attacco…e questo dovrebbe far capire che le occasioni da sfruttare per il venezuelano sono finite. (e meno male direi!)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. igor - 4 anni fa

    Boye non vede la porta. Ad oggi é un meggiorini piu’ fisico, dai piedi piu’ educati, ma meno di movimento e rapidità nel breve, quindi vedremo. Dico no a biabiany (castan biabiany avelar molinaro; siamo una clinica), si a iturbe che nel caso potresti fare il 4231 con falque trequartista centrale. La spesa la farei al Milan: Poli e njang. Prenderei di corsa ogbonna e objang in uk, e poi come cigliegiona cholruka.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. abatta68 - 4 anni fa

    Non capisco cosa centri Boye con i nomi sopra citati! Boye è un trequartista puro, da impiegare in appoggio quando si toglie un esterno e si gioca a due punte. Se si stà cercando un’ala è perchè si cerca una degna alternativa a Iago o a Ljaic, alternativa che non abbiamo se non in Martinez, soluzione che abbiamo più volte provato, anche per “vincere” il derby, con i risultati che purtoppo ben conosciamo. Serve un esterno veloce capace di ribaltare l’azione e in questo sia Biabiany che Iturbe sarebbero ottimi come spalla a Belotti. Questo non vuol dire che il centrocampo e la diesa non abbiano bisogno di rinforzi… non mi pare che la società abbia detto che compreranno un giocatore e basta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 4 anni fa

      …in attacco diventiamo pericolosi quando Iago e Ljaic sono in forma, hanno corsa e fanno movimento senza palla, aprendo gli spazi. Queste cose da quanto tempo non le vediamo? anche contro il Genoa… Ljaic sempre fermo a trequarti campo, gli avversari mettono uno a menare Belotti e su Iago raddoppi di marcatura a 50mt dalla porta… e allora solo giro palla con i centrocampisti. Se ci aggiungiamo che ogni i terzini salgono raramente…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. contegranata - 4 anni fa

    Allora, l’ideale sarebbe Iturbe, poi Biabiany. L’egiziano non lo conosco ma non scalda i miei appetiti calcistici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. rossogranata - 4 anni fa

    Se rinforziamo l’attacco prenderemo sempre più goal in difesa….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Simone - 4 anni fa

    Certo che fra tutti i reparti è proprio l’attacco quello che dovremmo rinforzare, non il centrocampo che è indecoroso per una squadra che, a detta dell’allenatore, punterebbe all’EL.
    E’ l’attacco il problema!

    Bah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. osvaldo - 4 anni fa

    Ma quale talento grezzo!
    Le partite che ha giocato al posto di Liajic ha sbalordito tutto il mondo del pallone e,a tale proposito ricordo che Sabatini,ex DT della Roma, tra le motivazioni date per le sue dimissioni, una di queste,per sua stessa ammissione, era perchè Petrachi gli aveva soffiato un CAMPIONE SU CUI LUI NON è STATO CAPACE DI AFFONDARE IL COLPO!!
    Prego riguardare la media punti fatta dal Toro con Boye in campo dal 1° minuto! Il ragazzo va protetto ma non in panchina o mettendolo in campo come tappabuchi tra l’85° e l’88° minuto delle partite.
    Si sta facendo appassire e sfiduciare un giovane talentuoso ragazzo che per il bene del Toro merita di giocare.
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. FVCG'59 - 4 anni fa

    Boyé talento grezzo? Certo che se non lo fai mai giocare quando cresce? Quando ha giocato dall’inizio ha sempre dimostrato di che forza è!
    Altro che Iturbe (panchinaro, incostante, caro e che la Roma non vede l’ora di sbolognarci), Biabiany (era molto forte, veloce, mi piaceva molto prima dei problemi al cuore: ora infatti non gioca più… mi dispiace moltissimo per lui ma può ancora giocare?), Fathi (non so chi sia ma se gioca solo in Egitto…)
    Difesa e centrocampo sono da rinforzare: questi tre lasciamoli dove sono, che è meglio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy