Torino, da Bournemouth assicurano: “King è adatto a qualsiasi contesto”

Profilo / Il padre è gambiano, ma la famiglia si è trasferita presto in Norvegia. Nato nel Manchester United, deve la propria fortuna al Bournemouth e al suo mentore Eddie Howe

di Andrea Calderoni

Joshua King è un’alternativa per l’attacco del Torino. Non mancano ormai troppi giorni alla fine del calciomercato (il prossimo 5 ottobre calerà il sipario). Il 28enne attaccante è stato sondato dalla società granata per rinforzare un reparto che, Andrea Belotti a parte, è sembrato molto fragile a Firenze e poi in casa contro l’Atalanta. Ma chi è King? E’ un norvegese, ma il padre ha origini gambiane, classe 1992, destro naturale. Gioca principalmente come seconda punta. E’ alto 187 centimetri e veste la maglia del Bournemouth dal 2015. Nel 2017 ha prolungato il proprio contratto fino al 30 giugno 2021 quando andrà in scadenza.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Torino, il punto: da Ramirez ad Andersen, si continua a trattare

PROLIFICO – Cresciuto in Norvegia, si è formato come calciatore in Inghilterra. Ha ultimato il proprio percorso nelle giovanili al Manchester United, esordendo in Prima Squadra in una sfida di Coppa di Lega del settembre 2009 contro il Wolverhampton. Dopo di che ha conosciuto il Championship con il Preston North End, mentre nel 2011/2012 ha vissuto mezza stagione fuori dai confini inglesi presso il Borussia Monchengladbach in Germania. A gennaio il ritorno in patria e l’avventura all’Hull City. Tre annate nel Championship con il Blackburn, sempre in prestito dal Manchester United, e quindi la chiamata del Bournemouth del suo padre calcistico Eddie Howe. Dall’estate 2015 non ha più lasciato il Sud dell’Inghilterra collezionando in totale 171 presenze. Ha potuto disputare parecchi campionati di Premier League fino alla retrocessione dello scorso anno. Sotto porta si è distinto. 50 reti con il Bournemouth e 48 in carriera in Premier League. Nel 2016/2017 ben 16 gol in campionato, mentre nel 2018/2019 si è fermato a 12. Grazie a tale rendimento nel 2017 ha vinto il premio di giocatore dell’anno in Norvegia.

LEGGI ANCHE: Torino, Rincon: altro che cessione, il General è pronto per il rinnovo

COMPLETO – Il curriculum di King, perciò, non è niente male ed è stato sicuramente arricchito dalla lunga e produttiva esperienza al Bournemouth. Arrivato per pochi spiccioli dal Manchester United, King ha fatto le fortune delle Cherries di Howe. Lo stesso allenatore ha recentemente dichiarato: “Uno degli affari migliori che io abbia mai concluso: serio, grande professionista, adatto a qualsiasi contesto”. Come detto, King è una seconda punta in grado di affiancarsi perfettamente ad un 9. In caso di necessità, però, sa fare reparto anche da solo grazie alla sua struttura fisica possente. Ha grandi dote atletiche derivanti da un passato nel quale ha alternato allenamenti calcistici con sedute di corsa su pista. Molto rapido nelle brevi e medie distanze, pecca un po’, a nostro giudizio, dal punto di vista tecnico ma in area di rigore, e i numeri parlano per lui, sa il fatto suo. Il profilo, perciò, è abbastanza completo e probabilmente proprio per questo, e per il fatto che è in scadenza, è finito nel radar di Davide Vagnati.

41 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paul67 - 4 settimane fa

    Prendiamolo, ha fisico, mal che vada lo mandiamo a sistemare il manto erboso dello stadio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. miele - 4 settimane fa

    Strano che con questo curriculum non abbia sollevato l’interesse di altre società

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. microbios - 4 settimane fa

      Manchester e Tottenham non ti bastano?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. rolandinho9 - 4 settimane fa

    Kalinic e Ramirez sono i nuovi Zaza e Soriano, si é capito, stesse dinamiche formule profili e rendimento .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 4 settimane fa

      Tutti e quattro totalmente diversi l’uno dall’altro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. grup_8223689 - 4 settimane fa

    Certo che fa piacere vedere accostato il Toro solo a vecchi ronzini destinati ormai
    Al viale del tramonto…
    King,inglese, ramirez …tutti su i trenta … Nessun giovane di prospettiva,nessun giovane su cui puntare per un futuro…
    Solo vecchi brocchi….
    Per tutto questo e molto altro dobbiamo ringraziare cassonetto Urbano presidente da sette in pagella e zero punti in classifica

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Cup - 4 settimane fa

    Norvegese o Inglese? Ma per far coppia con il Gallo ci vorrebbe El Galina!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13657940 - 4 settimane fa

    Prendiamolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. granatasky - 4 settimane fa

    John Fashanu è libero.

    Lo consiglia Teo Teocoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. filippo67 - 4 settimane fa

      Non scherzare su queste cose.Il povero Fashanu è morto da tempo,un po’ di rispetto per favore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. luizmuller - 4 settimane fa

        Concordo. Il povero Justin Fashanu ebbe una vita travagliata e morì tragicamente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. granatasky - 4 settimane fa

          Lo stesso vale per te.

          Parlate senza nemmeno informarvi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. granatasky - 4 settimane fa

          Bravo luiz…la solita figura di…….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. luizmuller - 4 settimane fa

            Addirittura. Comunque, anche se fosse, non potrei mai battere il suo record in materia.

            Mi piace Non mi piace
          2. granatasky - 4 settimane fa

            Quello di Fashanu ? 😛

            Mi piace Non mi piace
      2. granatasky - 4 settimane fa

        Suo fratello Justin Fashanu, purtroppo, è morto suicida.

        Teocoli si riferiva a John Fashanu, attualmente vivo e vegeto e presentatore TV.

        Informati.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. filippo67 - 4 settimane fa

          Si è vero era john Fashanu,hai ragione,ok come non detto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. granatasky - 4 settimane fa

            Nessun problema.

            Mi piace Non mi piace
  8. rolandinho9 - 4 settimane fa

    Lasciamo stare difensori che in entrata non servono. Out Djidji o Lyanco e basta . Per concludere il mercato al risparmio nel miglior modo possibile per me devono arrivare: Vera, Ramírez e Lasagna. Regista, Trq e seconda punta. Penso che coi soldi di berenguer e Lyanco ci stai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granata69 - 4 settimane fa

    La società ha toppato il mercato in entrata. Nessuna cessione ( solo un paio di prestiti), niente arrivi. Se vuoi veramente vendere devi abbassare un po’ il prezzo. Se fosse vero come dicono ( ma nutro dei dubbi) che lo sporting offriva 12 milioni per lyanco cosa fai, non lo vendi? Quanto pensi di prendere? A 03 giorni dalla chiusura voto 04 al mercato, vediamo alla fine. Poi non si parla più del regista, penso che non prenderanno nessuno. Credo che arriverà Ramirez e forse una seconda punta che cercano ma non trovano, poi fine. Regista titolare El General

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Sergio Sergio - 4 settimane fa

    Torregrossa No?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dr Bobetti - 4 settimane fa

      Perchè no? E’ un buon giocatore con margini di crescita. Ma il percorso di crescita era il mantra del tempo che è stato (Ventura docet con Petrachi).
      Oggi siam messi peggio (non per colpe di Vagnati che senza armi non può fare miracoli).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Garnet Bull - 4 settimane fa

      Torregrossa avrebbe poco senso, soprattutto come partner del gallo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. dbGranata - 4 settimane fa

      Io preferirei 100 volte Torregrossa a Joao Pedro. E’ maturo, ma mi ricorda Lasagna che all’Udinese ha fatto bene. E poi ha 28 anni, non è tardi per fare 2-3 annate di livello, vedasi l’esempio di Caputo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Garnet Bull - 4 settimane fa

        Quello di sicuro, joao pedro sarebbe l’ennesimo investimento costoso e inutile… Ha indovinato la singola stagione, tornerà quello di sempre

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Kyr - 4 settimane fa

    Boh, non capisco perché si parli (e si scriva) se non si conosce il giocatore… Col Gallo non c’entra nulla. È una seconda punta, tecnica e veloce e sarebbe perfetta per noi in coppia con il Gallo. Peccato che non venga perché costa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 4 settimane fa

      Si, è veloce, ma la tecnica non è il suo forte. Ottimo se si gioca di rimessa, che non è esattamente lo stile di Giampaolo. Serve uno che sappia dialogare con il 3/4 e con la punta, palla a terra e nel breve. Sbaglierò io, figurati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 4 settimane fa

        ovviamente non sto dicendo che non sa trattare i pallone ma, a mio avviso, non come vorrebbe il mister. Insomma, c’è una bella differenza tra un Eder e un King, senza scomodare Cassano e Schick, ovviamente di altra categoria. Ma il succo quello è.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. microbios - 4 settimane fa

          Un allenatore che gioca solo con giocatori che piacciono a lui, non è un allenatore

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Dr Bobetti - 4 settimane fa

    Non credo che King sia un reale obiettivo. Magari è stato valutato ma serve a coprire altre proposte.
    Se è vero che abbiamo offerto 13 mln per Inglese… Inglese sarebbe un eccellente punta da affiancare a Belotti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. granataLondinese - 4 settimane fa

    Bah non mi pare la scelta giusta, se fosse forte il Manchester l’avrebbe dato in prestito invece l’ha sbolognato per due soldi.

    E cmq il profilo mi pare nuovamente troppo simile al gallo, son d’accordo con Mimmo, serve una seconda punta molto tecnica, per il tocco sul Gallo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. L’Armadillo - 4 settimane fa

    Ragazzi, riscrivo in un momento di disperazione e sconforto: si fanno tanti nomi, alcuni, come Niang Ceppitelli e Kalinic, da far rabbrividire. Ma il regista? Insomma, il play basso insieme al trequartista è la nostra priorità; eppure nessun nome, nessuno ne parla. Se parte un centrale potevamo tenerci Buongiorno come quarto e investire i soldini per il play basso. Quella di Vera mi sembra una telenovela pari a quella di Torreira ma con protagonisti con meno cera in volto e con luci meno “smarmellate”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Pacman - 4 settimane fa

    È Cairo a non essere adatto a nessun contesto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. stto1962 - 4 settimane fa

    Anche Lewandowski sembrerebbe un buon profilo, e segnalerei anche Mbappe’, farebbero tutti al caso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Mimmo75 - 4 settimane fa

    Non avessimo il Gallo potrei anche credere che a Giampaolo vada bene King. Il mister ha sempre voluto una seconda punta tecnica da affiancare a un attaccante più potente, con la sola eccezione di Quagliarella. Gabbiadini, Muriel, Schick, Cassano, Defrel e Caprari alla Samp, Pucciarelli e Livaja a Empoli, Eder e Mutu a Cesena etc… King da questo punto di vista non mi sembra la scelta giusta, ripeto, essendoci già il Gallo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Numero7 - 4 settimane fa

    Ma noi abbiamo Zaza che non riesce a fare un passaggio rasoterra al compagno a 6 metri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. FMGranata - 4 settimane fa

    Sicuramente porterebbe un po’ d’aria fresca

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

    Anche il nostro Comi garantisce per il burgher king, dice che è adatto per qualsiasi occasione e contesto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. dbGranata - 4 settimane fa

    Si tratta di un attaccante titolare in una squadra di Premier fino all’anno scorso, squadra poi retrocessa. Chi conosce la Premier sa che il campionato è mediamente più competitivo, e anche l’equivalente del loro “Lecce” o “Spezia” può avere un attaccante da 20Mln senza problemi.

    Seguo la premier ma non ricordo molto King, sono onesto. Dal profilo e dal poco visto nei recenti giorni mi pare un attaccante che può fare al caso del Toro. Non penso verrà perché, comprensibilmente, avrà richieste in Inghilterra più allettanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. L’Armadillo - 4 settimane fa

    Assicurano, bene. A me piacerebbe eccome, ma noi faremo mai il passetto? Vagnati può avere anche un meraviglioso radar ma senza missili che fa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Andrea63 - 4 settimane fa

    Noi lo abbiamo già il “king” è Urbanuccio”il re dei buffoni”siamo a posto cosi!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy