Toro, il mercato invernale si chiude senza acquisti: è la prima volta nell’era Cairo

Toro, il mercato invernale si chiude senza acquisti: è la prima volta nell’era Cairo

L’analisi / Dalla stagione 2005/2006 ad oggi non era mai successo che il Torino chiudesse il calciomercato di riparazione senza la parvenza di un colpo in entrata per la prima squadra

di Nicolò Muggianu

Il Torino chiude il mercato invernale 2020 senza alcun acquisto per la prima squadra. Un dato a suo modo storico, che mai si era registrato in quasi quindici anni di presidenza di Urbano Cairo. Non che negli altri anni le sessioni di gennaio abbiano visto fuochi d’artificio, anzi. Ma il Torino sin qui aveva sempre portato a termine almeno un colpo in entrata nel mercato di riparazione, anche solo pensando a giovani di (eventuale) prospettiva. Dai vari Abbruscato, Lazetic, Melara, Vryzas, Ferrarese e Doudou acquistati nel 2005/2006 all’unico acquisto del mercato 2018/2019 Singo, il Torino prima di questa stagione aveva sempre comprato almeno un giocatore da aggregare alla prima squadra nel corso del calciomercato di riparazione, sebbene gli investimenti siano stati quasi sempre di entità trascurabile.

LA STORIA – Ma quanti sono i giocatori acquistati dal Torino negli ultimi quindici mercati invernali? In tutto sono stati 51, con una media decrescente nel corso degli anni. Pochi, a dire il vero, i giocatori arrivati a gennaio che riuscirono a fare davvero la differenza in granata. È il caso di Immobile (2016, fu un ritorno) e Maxi Lopez (2015) – gli unici che riuscirono ad avere un impatto immediato -, ma anche quello di Antenucci (2011). Già negli ultimi due anni però, non a caso con Mazzarri al timone, il Torino aveva operato sul mercato di riparazione più con lo scopo di sfoltire piuttosto che con quello di rimpolpare la rosa. Ma nonostante ciò, almeno sulla carta, sia nel 2017/2018 che nel 2018/2019 due giocatori – seppur giovanissimi e inizialmente aggregati alla Primavera – furono acquistati: Damascan e Singo. Oggi invece a mercato concluso, per la prima volta negli ultimi quindici anni, la voce acquisti del Torino è rimasta vuota. Una scelta che di certo non può lasciare entusiasti e fiduciosi i tifosi.

TUTTI I GIOCATORI ACQUISTATI DAL TORINO DURANTE L’ERA-CAIRO: LA LISTA COMPLETA

60 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gian - 2 mesi fa

    Squadra difficilmente migliorabile……. mah……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ciscomarco8_14322509 - 2 mesi fa

    Una presa per i fondelli , siamo ridotti alla frutta
    Grazie a chi, al nostro Caro presidente
    Complimenti
    Sempre forza toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Kieft+Bresciani - 2 mesi fa

    Speriamo che venda al più presto la società, così sarà anche l’ultima

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. lucabenzoni7_8317634 - 2 mesi fa

    Ragazzi sono d’accordo con voi : è alla fine, senza soldi …… dai che arriva il sultano !!!! sikuro …… FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. pinco pallino - 2 mesi fa

    Voglio andare contro corrente.
    Per discutere, accetto pomodori e verdure. Sputi no.
    Sono un impreditore e mi compro il TORO.
    IMPRENDITORE=NO CROCE ROSSA= NO FATEBENEFRATELLI=SOLO I DENARI E SE POSSIBILE TANTI
    Con Ventura, finalmente ritorniamo nella parte sinistra della classifica e stabilmente in serie A. Cerca di fare il salto di qualità mantenedo lo stesso “personale” ed inserire un paio di tasselli in più (Verdi e Laxalt) e la squadra, i ragazzi, invece pensano subito a mandare i procuratori a monetizzare il titolo “ripescato”.Il caso più emblematico per me è stato Lyanco, che da quando è al TORO, tra vacanze in Brasile per la riabilitazione, la stagione al Bologna ed ora di nuovo qua, non ha mai fatto niente per la causa granata, ma solo per la sua personale.Questo ragazzo, ha solo pucciato la briosche nel cappuccino al Torino FC, tre partite che si contano con le dita di una mano ed ha avuto pure la faccia tosta di chiedere l’adeguamento.INCREDIBILE Ecco.Come non nominare il caso Nkoulou. Ci siamo fatti pisciare in capo dal barbaggianni questo. Se Nicolas non ha voluto giocare contro i Wolves, perchè voleva più soldi allora vuol dire che per i soldi lui è in vendita, le sue prestazioni sono in vendita al miglior offerente. E veste tutt’oggi la maglia granata.
    Magari Urbano, avrà pensatoo che il gioco non valeva la candela, che tra tutti gli aumenti (Izzo, Iago furono i primi) poi lo stipendio di Zaza, Baselli sicuro che avrà chiesto anche lui, come mister Mazzarri. Bè visto i risultati sul campo non mi sorprende se li volessse mandare a FANCULO a tutti quanti compresi i procuratori

    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 2 mesi fa

      Se sei un imprenditore e ti pigliano per il culo tutti, forse è meglio se ti dedichi ad altro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pinco pallino - 2 mesi fa

        Chissà, forse il buon Urbano starà pensando proprio quello. Di lasciare il mondo degli affari nel calcio e dedicarsi ad altro.
        La volontà di togliersi dalle palle più ragazzi possibili, da profano a me da quell’impressione li.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. altoro - 2 mesi fa

    La casella “acquisti” presenta lo zero assoluto all’atto di consuntivazione della sessione invernale di mercato.
    Ribadisco l’opinione personale per cui l’individuazione e il conseguente acquisto da parte della Società di un centrocampista di qualità sarebbe risultato assolutamente di “vitale” importanza e quindi profitto logistico alla squadra granata di questa stagione esattamente come il pane quotidiano sulla tavola di ogni nucleo famigliare.
    Personalmente sono consapevole che a Gennaio la ricerca di tale profilo di calciatore non risulta assolutamente semplice, tuttavia tale pista non è stata neppure concepita in modo consapevolmente aprioristico né dall’aziendalista Mazzarri né dalla Società. A questo proposto nel caso specifico prendo atto e rimango assolutamente basito.
    Personalmente interpreto questo totale immobilismo del mercato in entrata quale un evidente segnale che il patron Urbano Cairo attraversa una fase di profonda riflessione nel merito delle sue prossime mosse di abile e navigato imprenditore.
    Un fonte assolutamente vicina alla Società quindi assolutamente attendibile lo descrive profondamente offeso e indignato nel proprio animo con quella larga parte di tifoseria granata che da tempo lo contesta aspramente invocando la cessione della Società a chissà quali presunti fantomatici acquirenti.
    Ad oggi la realtà oggettiva dei fatti è questa per quanto amara possa risultare.
    Numerosi fratelli granata avranno notato che Urbano Cairo assiste oramai da circa un paio di anni alle partite interne della squadra granata posizionandosi all’interno dell’area di un box a vetro ubicato nella parte superiore della tribuna centrale dello Stadio Olimpico Grande Torino.
    Egli è attorniato semplicemente ed esclusivamente dai famigliari più strtti quali l’anziano padre e il fratello e dai suoi fidi collaboratori quali i dirigenti Barile e Comi.
    Si tratta di una scelta consapevole per cui lo stesso Cairo preferisce isolarsi anche dai tifosi vip e non della tribuna centrale dello stadio.
    A questo punto occorre che tutti i fratelli granata si interrogano se l’eventuale ancora perdurante manifestazione di disinteresse del patron Cairo possa realmente giovare all’intero ambiente e quindi nella fattispecie risultare realmente funzionale alla causa granata nell’ottica prioritaria dei risultati sportivi della squadra.
    Aldilà della nota vicenda personale denominata “Blackstone” la cui sentenza dell’Arbitrato è attesa nelle prossime settimane, occorre davvero comprendere l’entità delle prossime mosse strategiche dell’editore alessandrino.
    La tesi dei fratelli granata che lo contesta aspramente a causa del sostanziale “nulla” dei risultati sportivi della squadra granata durante gli oltre quattordici anni di sua gestione è oggettivamente condivisibile, tuttavia l’esperienza di tifoso granata dai capelli brizzolati mi induce ad una maggiore prudenza di valutazione globale dell’operato dell’attuale Presidente.
    Infatti rammento delle proprietà della Società assolutamente peggiori di quella attuale. Per la memoria dei fratelli granata meno giovani, a titolo esemplificativo, cito soltanto durante gli anni Novanta l’imprenditore ligure dalle mille attività oscure. ossia Gianmarco Calleri, soprannominato “avvoltoio” per la sua fama di famelico affarista che interviene tempestivamente a rilevare esclusivamente le società in profonda crisi finanziaria, quindi sul baratro del fallimento e la successiva triade genovese di “ciaparat” , capeggiata da Massimo Vidulich.
    Intendo tralasciare alcun commento personale sulla sciagurata gestione dell’imprenditore calabrese Cimminelli che causò il fallimento della Società A.C. TORINO durante l’estate 2005.
    Da quelle macerie Urbano Cairo rilevò il nostro amato TORO a costo zero.
    Purtroppo questo film di contestazione del popolo granata, sebbene legittimato dalla cruda e amara realtà dei fatti, si riproduce in modo ciclico sin dai tempi, ricordo, del compianto Orfeo Pianelli, il Presidente dello storico 7° Scudetto granato, datato Maggio 1976.
    Pertanto invito tutti i numerosi fratelli granata, convinti detrattori della gestione del TORINO F.c. dell’unico azionista Urbano Cairo, per quanto legittimamente delusi e frustrati, come il sottoscritto, dall’assoluta mediocrità dei risultati sportivi della squadra e dalle funeste prospettive che alcuni di loro indicano su questo forum, alla profonda riflessione nel merito che anche nell’attuale business del moderno calcio professionistico risulta concreto e quindi oggettivo il rischio di passare dalla padella alla brace … . Aldilà di ogni proprietà al vertice e alla guida della Società granata e di ogni opinione personale nell’ottica e in funzione dell’esclusivo bene del nostro amato TORO, saluto tutti i fratelli dal Cuore Toro con il seguente rituale incitamento al Vecchio Cuore Granata: Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ardi2 - 2 mesi fa

      Quindi la colpa di quindici anni di merxa, dove ogni volta che si sarebbe potuto fare il salto di qualità se ne sono fatti cinque indietro, del fatto che l’organigramma societario fa ridere, che non si siano costruite strutture da serie a, che nemmeno dopo lo storico 0 a7 sia stato mandato via mazzarri, detestato dalla maggior parte dei tifosi, è colpa degli stessi se ora cairo è arrabbiato coi tifosi che lo contestano, i più importanti dei quali daspati con un esperimento sociale staliniano, e quindi giustamente, debella una squadra già deficitaria. Meraviglioso, complimenti, perché se hai scritto tu questo articolo, ti consiglio di chiedere a cairo di renderti il suo portavoce, ovviamente se già non lo sei

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 2 mesi fa

        Concordo in assoluto su quanto scrivi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

        Non mi sembra che altoro abbia voluto dire questo. Ha semplicemente invitato ad una riflessione generale tenendo conto della storia degli ultimi 45 anni. Noi siamo stati capaci di contestare presidenti dell’ordine di Pianelli e Sergio Rossi ,L’ultimo grande vero presidente. Le contestazioni a Cairo sono condivisibili ma se lui viene giudicato disastroso non trovo allora parole per giudicare Calleri, Vidulich e Ciminelli .Cairo ha rilevato il Toro ,salvato dai lodisti ,per 1 euro ma i personaggi sopra menzionati lo hanno letteralmente distrutto.Poi scusa Ardi, cerchiamo di rispettare i modi di vedere anche se sono differenti dai nostri, altoro ha espresso un suo punto di vista ma mica per questo può essere additato come lecchino o portavoce di Cairo suvvia….Siamo tutti tifosi del Toro e vogliamo tutti il bene di questa squadra….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. altoro - 2 mesi fa

        Personalmente ho semplicemente effettuato unA analisi e un confronto tra l’attuale proprietà e alcune del passato durante la storia della Società del nostro amato TORO. Pertanto sono un semplice tifoso che espone una opinione rispettando quelle, ancorchè differenti, di tutti gli altri fratelli granata.
        Constato che evidentemente questa etica non ti appartiene assolutamente per cui ti rendo edotto che l’unico reale portavoce di Urbano Cairo è il Direttore Generale Antonio Comi, dipendente a libro paga del TORINO F.C. .
        Mi chiedo Ardi 2 se ci sei oppure ci fai ? … . Alè TORO !

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. tajarin - 2 mesi fa

    ….. Tanto per le ciofeche che avrebbe acquistato, non è che ci siamo persi chissà cosa….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mimmo75 - 2 mesi fa

    Record difficilmente migliorabile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. pinco pallino - 2 mesi fa

    Urbano è come Silvio.
    In comune hanno quel discorsetto
    del “lo faccio per voi”
    e ci credono pure.
    A parte, volevo dire alla redazione di questa testata,che la censura è lo strumento
    delle canaglie, dei servi e dei codardi
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antoniogranata76 - 2 mesi fa

      Silvio,parlo solo di calcio, con tutti i suoi difetti, ha vinto tutto,Urbano niente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pinco pallino - 2 mesi fa

        Hai ragione. SIlvio ha vinto tutto,
        anche nel calcio
        FVCG

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. UNICAFEDE - 2 mesi fa

    Cairo vattene per favore. Vendi che tanto ci hai presi gratis x cui comunque ci hai guadagnato con il Toro, e a te non interessa altro che il denaro. Hai fatto danni a sufficienza, hai mangiato e lucrato sul Toro come e di più di altri tuoi predecessori. I tifosi di questa squadra non meritano questa ulteriore umiliazione. Liberaci da questa tua squallida gestione!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

    Bambole non c’è una lira!
    La verità è questa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ardi2 - 2 mesi fa

      Eppure qualche mese fa, proprio su questo sito, è uscito un articolo che parlava di solidità del bilancio, oltre che delle numerose plusvalenza non reinvestite e messe in cassa. Inoltre coi 12 milioni puliti di Bonifazi, più i quattro risparmiati dagli ingaggi, verdi è già quasi pagato, e comunque il suo pagamento è diluito in quattro anni.poi se jago andrà bene arriveranno otto milioni, più tutti quelli che scapperanno a luglio. Perciò la verità è un altra

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 2 mesi fa

        Ho già spiegato e non solo io ,quanti soldi ha messo a patrimonio. Poi non si capisce come mai , gli imprenditori per espandere la propria azienda fanno mutui o attingono al patrimonio personale , noi no, non possiamo farlo. Tra l altro ci si può indebitare fino al 30% del fatturato senza incorrere in alcuna procedura. Si tratta di oltre 30 milioni di euro , più i soldi in cassa e qualche cessione, si potrebbe avere la disponibilità di una ottantina di milioni. Direi che qualche acquisto interessante si potrebbe fare….o no?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 2 mesi fa

      Anche se fosse il sultano del Brunei, questo tizio con le mani attaccate alle spalle, non tirerebbe fuori in euro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. altoro - 2 mesi fa

    La casella “acquisti” presenta lo zero assoluto all’atto di consuntivazione della sessione invernale di mercato. Ribadisco l’opinione personale per cui l’individuazione e il conseguente acquisto da parte della Società di un centrocampista di qualità sarebbe servito alla squadra esattamente come il pane quotidiano ad un nucleo famigliare. A Gennaio la ricerca di tale profilo fi calciatore non risulta assolutamente semplice, tuttavia tale pista non è stata neppure concepita in modo consapevolmente aprioristico né dall’aziendalista Mazzarri né dalla Società. A questo proposto rimango assolutamente basito.
    Personalmente interpreto questo totale immobilismo del mercato in entrata quale un evidente segnale che il patron Urbano Cairo attraversa una fase di profonda riflessioni nel merito delle sue prossime mosse di abile e navigato imprenditore.
    Un fonte assolutamente vicina alla Società quindi assolutamente attendibile lo descrive profondamente offeso e indignato nel proprio animo con quella larga parte di tifoseria granata che da tempo lo contesta aspramente invocando la cessione della Società a chissà quali presunti fantomatici acquirenti.
    Ad oggi la realtà oggettiva dei fatti è questa per quanto amara possa risultare.
    Numerosi fratelli granata avranno notato che Urbano Cairo assiste oramai da circa un paio di anni alle partite interne della squadra granata posizionandosi all’interno dell’area di un box a vetro ubicato nella parte superiore della tribuna centrale dello Stadio Olimpico Grande Torino. Egli è attorniato semplicemente ed esclusivamente dai famigliari più strtti quali l’anziano padre e il fratello e dai suoi fidi collaboratori quali i dirigenti B

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. FuriaGRANATA - 2 mesi fa

    Cairo game over la pazienza è finita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user-13758938 - 2 mesi fa

    Cari fratelli granata, io sono quello che da quattro anni
    a questa parte, caldeggia sempre che il Torino venga
    acquistato da quel super imprenditore austriaco di nome
    Dietrich Mateschitz, il patron della Red Bull per intenderci. E
    ribadisco i suoi successi oggi 1 febbraio 2020 Lipsia primo in
    classifica in Bundesliga, Salisburgo primo in Austria, vittorie
    e primati in F1, Moto GP, Hockey su ghiaccio. Di che cosa
    vogliamo parlare. Fatti e non pugnette. E quei tifosi nostalgici
    del Toro passato dico: il passato è passato non torna più. Se
    allo stemma cucito sulla maglia devo aggiungere la sigla RB
    Torino FC non me ne frega niente..basta che si vinca e che
    i sogni diventino realtà, tutte cazzate filosofiche la nostra
    storia, il nostro quello e il nostro questo. Continuiamo a
    flagellarsi con il gatto a nove code se per voi va bene.a me
    no. E a dire che 2 anni fa mister Mateschitz era abbastanza
    interessato al club.e di certo ne vorrebbe ogni bene e lo
    porterebbe a traguardi importanti, non come quel cazzo
    di nanetto di suoi tirapiedi. Scusate lo sfogo, ma in questi
    commenti sto leggendo solo cazzate di calcio mercato, di
    esterni, di canterani e altre balle.qui ci vogliono programmi,
    gente con le palle, amministrazione aziendale a livelli
    altissimi, stiamo facendo ridere l’Italia intera e tutta l’Europa,
    vi rendete conto che squadretta del cavolo siamo…ambire
    ad un settimo posto a discapito di Milano ci fa toccare il
    cielo con un dito, ma per favore parliamo di cibo e fighe che
    è meglio almeno godiamo. Scusate lo sfogo, saluti a tutti e
    FORZA TORO ALWAYS

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 2 mesi fa

      Beh allora forse dobbiamo organizzare qualche coriera e andate a cantare forza toro davanti a casa di Mr red bull.
      bisogna fare qualcosa e in fretta, ci si deve liberare del nano patogeno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Antoniogranata76 - 2 mesi fa

        Tu pensi che questo signore sia sempre interessato? Che la famiglia che comanda Torino e non solo lo lascerebbe fare? Non è polemica la mia,cerco solo qualcuno che mi dia una speranza che il nostro amato Toro possa diventare vincente, e poi la Red bull si sposa perfettamente con il Toro, ti prego dammi una speranza

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Policano - 2 mesi fa

          Ma cosa comandano? Come in f1??

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Antoniogranata76 - 2 mesi fa

            Nel mondo ci sono persone più potenti di loro,a Torino non credo magari, anzi lo voglia il cielo, mi sbaglio

            Mi piace Non mi piace
    2. Athletic - 2 mesi fa

      Sarebbe un sogno … ma l’ultima volta che li hanno contattati, mi pare fosse stato un giornalista di Tuttosport, gli hanno fatto rispondere da una collaboratrice o una stagista dell’addetta stampa. Come a dire che … non è che fossero molto interessati. Però come hai detto tu adesso sono entrati nel calcio in Austria e in Germania, e quindi chissà che non cambino idea ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ANNO1976 - 2 mesi fa

      No caro fratello, non sono d’accordo.
      Meglio il Toro in serie B, che riempirlo di figurine.
      La storia che abbiamo noi non ce l’ha ne il Salisburgo, ne il Lipsia. Fra l’altro il Lipsia Lokomotiv esiste ancora. I tifosi non glielo hanno fatto comprare. Ne ha dovuto creare un altro.
      Preferirei un Toro italiano, fatto di giocatori che non cambiano squadra ogni due anni, che anziché correre dietro a un pallone corrono dietro il denaro.
      Cmq mia modestissima opinione.
      Ciao !!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 2 mesi fa

        Così facciamo la fine della Pro Vercelli, con tutto il rispetto. Anche no, grazie. Una squadra fatta di giocatori italiani, che non cambiano squadra, che non siano mercenari e non pensino ai soldi semplicemente non può più esistere, quindi o chiudiamo baracca e burattini oppure ci adeguiamo ai tempi e alla società di oggi … e la Red Bull sarebbe un gran bell’adeguarsi, come proprietà imprenditoriale. Poi ognuno la pensa come vuole e rispetto la tua opinione, ma io non voglio vedere il Toro marcire in B.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. luna - 2 mesi fa

    Be, nessun errore commesso in fase acquisti, questo è un dato inconfutabile!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Antoniogranata76 - 2 mesi fa

    Per favore qualcuno mi conforti, questo sta preparando la distruzione del Toro, io spero se ne vada ,ma ciò che più mi preoccupa è, che siccome lo ritengo servo della famiglia che non voglio nominare perché mi fanno schifo, ci venderà ad uno come o peggio di lui,io sono convinto che il Toro non potrà essere acquistato da uno che gli vuole dare identità ed ambizioni, perché comandano sempre loro,(la famiglia),vi prego ditemi che sono troppo esagerato e che mi sbaglio, sempre forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-13984311 - 2 mesi fa

    Prepariamoci per tornare a giocare con Juve Stabia Monza Venezia ecc….. il nano è alla frutta. Tra poco crollerà il suo impero. Dopo 15 anni di nulla e di troppi derby persi ci riporterà dove ci ha preso gratis

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. jimmy - 2 mesi fa

    Ripeto: stanno chiudendo baracca e burattini

    Forse è la volta buona che se ne va.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giacomom - 2 mesi fa

      si ci sono sceicchi arabi e multinazionali che si accapiglieranno per comprare ( il nostro toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 2 mesi fa

        magari. tanto l’attaccamento alla societa’ e’ nullo per entrambi. ALmeno gli sceicchi sanno come far fruttare i loro soldi. non come questo giornalaio….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. giacomom - 2 mesi fa

          sognare non costa nulla ma siamo realisti … guardiamo i bilanci delle società di serie a non sono galline dalle uova d’ oro son curioso di vedere dove finirà la fiorentina fra qualche anno

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ddavide69 - 2 mesi fa

            Io vedo la pena che provo con questo tizio da 15 anni.

            Mi piace Non mi piace
  19. RFgranata - 2 mesi fa

    Piuttosto che gli scarponi che ha sempre comprato a gennaio meglio così almeno non lo sentiremo vantarsi dei suoi mirabolanti acquisti presidente La prego metta in vendita la società prima di distruggergi definitivamente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Toro71 - 2 mesi fa

    Purtroppo quando le cose vanno male tutti vogliamo la testa di Cairo è di Mazzarri. Ma bisogna anche essere obiettivi e valutare le cose come sono andate. Cairo ha confermato la rosa dell’anno scorso rilevando Bonifazi dalla Spal e prendendo Verdi dal Napoli per migliorare l’ottavo posto della scorsa stagione. Tranne Sirigu e Belotti tutti gli altri giocatori non hanno mai sudato la maglia come si diceva una volta. Mettiamoci nei panni di Cairo: io li avrei presi tutti a calci in culo! Mazzarri invece ha avuto la responsabilità di non avere mai dato un’identità alla squadra né un idea di gioco è sono passati 2 anni. Ma la cosa più sconvolgente è che noi tifosi non possiamo più entrare a casa nostra ovvero non possiamo vedere la squadra mentre si allena al Filadelfia. È assurdo. Se non c’è sintonia tra squadra, allenatore, società e tifosi non si va da nessuna parte. Quindi o Cairo vende il Torino fc o manda via Mazzarri è prende un tecnico che riesca a ripristinare il rapporto con noi tifosi del Toro. Anche perché il Toro siamo noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 mesi fa

      La rosa faceva cagare anche prima a centrocampo. Infatti il wolverhampton ci ha distrutti proprio lì e sulle fasce.bisognava riflettere allora e comprare 2 centrocampisti con le palle. Noi invece abbiamo tenuto baselli e meite e de silvestri non abbiamo preso nessuno e adesso ci Legnano anche le squadre che lottano per non retrocedere. Questa è la verità

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. user-13984311 - 2 mesi fa

    Poi ti svegli e cadi dal letto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Nero77 - 2 mesi fa

    Società Imbarazzante ,senza voglia di Migliorarsi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Athletic - 2 mesi fa

    Ma infatti non è una novità che non sia arrivato nessuno, e comunque a gennaio giocatori buoni non ne trovi, magari dovresti spendere una decina di milioni per un mezzo giocatore che poi al nuovo allenatore non piace. L’unica nota negativa è che abbiano perso Laxalt per il resto siamo uguali a prima, e siamo ben attrezzati per salvarci, questo è il nostro obiettivo. Per futuro si vedrà a giugno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

    In effetti forse ancora di più mi sarei incazzato se avesse preso un altro Carlao.
    A questo punto meglio con le pezze al culo. Meglio per modo di dire.
    Voglio sperare e credere che sia l’inizio della fine della presidenza Cairo e che per una volta, una merdosissima volta, arrivi un presidente ricco, generoso e gentile a farci uno squadrone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13984311 - 2 mesi fa

      Poi ti svegli e cadi dal letto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Immer - 2 mesi fa

    Avrei ceduto in prestito millico tanto con zaza non giocherà mai. Poi magari mi sbaglio ma qualche giocatore per la primavera è stato acquistato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. aimo.marc_150 - 2 mesi fa

    Evvai, anche questa volta il portafoglio è salvo…
    E chi se ne frega se la squadra sta annegando nei peggiori dei modi. L’importante è avere un attivo di bilancio. Se avesse tifosi più intelligenti non vedrebbe più nessuno allo stadio ma tanto sono talmente coglioni che verranno ancora e cominceranno ad osannarvi ancora alla prima vittoria.
    Umiliante, veramente triste vedere come avete ridotto una squadra cosi gloriosa con un passato del genere.
    Speriamo riusciate a rimanere in A, ma a questo punto che importanza ha?
    Granata da 60 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Giustoro - 2 mesi fa

    A questo punto è chiaro che Cairo vuole disfarsi del Toro ed in mancanza di acquirenti cerca di monetizzare vendendo i giocatori; nel mercato estivo farà fuori tutti i migliori. Avesse fatto fuori Mazzarri, adesso il parco giocatori varrebbe molto di più, gestione veramente incomprensibile dal punto di vista economico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 mesi fa

      In mancanza di acquirenti? Che ne sai? Mica è in vendita.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Toro75 - 2 mesi fa

    Ormai è in caduta libera lui e le sue aziende Ha tirato la corda con gente piu forte di lui pensava di fare lo squalo
    Invece sarà lui ad essere mangiato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. magnetic00 - 2 mesi fa

    Robe da terza categoria, butta via tutto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. generazionenuova - 2 mesi fa

    TN dovete fare le seguenti domande alla dirigenza:

    1 – Ritenete che con la sessione appena conclusa la societa abbia aiutato la squadra a reagire alla recente umiliazione con l’atalanta e l’eliminazione dalla coppa Italia?

    2- Come mai é stato preso Laxalt ad agosto e poi ceduto dopo 5 mesi e 7 partite senza prendere nessun sostituito? Acquisto inutile ad agosto, o ora la rosa è scoperta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Policano - 2 mesi fa

    Blackstone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. barrieradimilano - 2 mesi fa

    mi sa che è alla frutta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 2 mesi fa

      Spero alla canna del gas

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. prawn - 2 mesi fa

    Contenstazione a oltranza, restate fuori dal fila, e’ meglio, non degni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Granataforever - 2 mesi fa

    Il nulla…..
    FoRzA ToRo Sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy