Toro e mercato invernale: Immobile e Maxi Lopez gli unici “botti” dell’era Cairo

Toro e mercato invernale: Immobile e Maxi Lopez gli unici “botti” dell’era Cairo

Calciomercato / I mercati di riparazione del Torino dal 2005/2006 ad oggi: tra meteore, colpi low cost e scommesse mancate. Il resoconto dell’era Cairo

di Nicolò Muggianu

MERCATO DI RIPARAZIONE

Calciomercato Torino, da Duncan a Wague: i possibili nomi in entrata

Il Torino ed il calciomercato di riparazione: un sodalizio mai sbocciato, almeno nell’era Cairo. A confermarlo sono i numeri degli ultimi 14 mercati invernali effettuati dal Torino: tanti giocatori acquistati nel corso dell’ultimo decennio, ma per lo più occasioni low cost e giocatori mai in grado di svoltare la stagione in corso. Soltanto due le eccezioni: Maxi Lopez nel 2014/2015 e Ciro Immobile l’anno successivo, il 2015/2016. Ecco allora, più nel dettaglio, tutti i giocatori acquistati dal Torino targato Cairo durante il mercato di riparazione.

23 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ForzaToro - 6 mesi fa

    Vendere Zazza per poi ricomprare un altro attaccante che gli altri mandano via mi sembra semplicemente ridicolo, e poi non venderei Bonifazzi, Parigini ed Edera. Devono solo giocare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. rampanti-vatta - 6 mesi fa

    Per rafforzare la squadra non serve nessun acquisto, va fatta giocare la squadra.
    Poi quando la squadra gioca a calcio si possono inserire giocatori di livello superiore ai nostri.

    Non facciamo un bel gioco, non corriamo.
    La prima punta è sempre la da sola, serve la seconda punta o i centrocampisti che si si inseriscono e a sua volta i terzini di fascia.

    Giocando così non serve manco Messi..

    Certe fesserie interne non devono capitare, pare evidente rovinati i rapporti con Petrachi, poi con Nkoulou.

    Millico non gioca mai, magari ora lo danno in prestito e allora perchè non è andato via a inizio stagione… è rimasto li ad ammuffire.

    Se ci fosse più attenzione societaria, ci sarebbero 10.000 spettatori in più allo stadio.

    Filadelfia aperto per avere un tutt’uno. quando si deve provare qualcosa di segreto che si facciano sedute a parte a porte chiuse, ma lasciatelo aperto per far crescere l’amore reciproco.

    Abbiamo un buon organico , ma facciamoli giocare….

    Forza TORO!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. policano1967 - 6 mesi fa

    Per rafforzare una squadra a gennaio oltre ai soldi serve anke una buona competenza da parta di conoscitori di calcio.il toro attuale di gente competente nn ne ha.quindi ci saranno cessioni per fare in modo ke cairo rientri dei soldi spesi per i regali.l unica notizia ke puo rendermi felice sarebbe la messa in uendita della societa e a nn vederlo piu.aitiamo cairo a prendere questa decisione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. vecchiamaniera - 6 mesi fa

    Di fronte a statistiche del genere (sottolineo statistiche,dati di fatto non opinioni)e alla situazione generale attuale del mondo Toro,anche un inguaribile ottimista come il sottoscritto è totalmente depresso in vista del mercato imminente.Come sempre,preciso che sarei strafelice di essere sorpreso da eventuale smentita…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. RossoSangueGranata - 6 mesi fa

    Ma, dopo 15 anni di nulla cosmico, qualcuno ci crede ancora a questo mercenario milanista servo della famigghia Agnelli?
    Ma per favore…….!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. leo67 - 6 mesi fa

      Purtroppo caro rsg questo clown ipocrita ha ancora parecchi seguaci…
      mi è piaciuto molto NULLA COSMICO

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. jimmy - 6 mesi fa

    E stiamo parlando di 4 anni fa. Nel frattempo? Il nulla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. LBgranata. - 6 mesi fa

    Urbanuccio ha speso tutto il budget per i regali di Natale.
    Tutto rimandato agli ultimi giorni del calciomercato estivo dove dopo estenuanti trattative avrà comprato 2 scommesse.
    Pagliaccio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. prawn - 6 mesi fa

    [OFF TOPIC]

    Ieri sera ho acceso amazon prime, che fa vedere la premier league ora in Gran Bretagna, Wolves-Mancester City.
    Che partita, decisioni assurde dell’arbitro, rigori, parate, espulsione, rimonta clamorosa dei Wolves e infine c’era pure tempo per una traversa di Sterling.
    Ho visto una partita di calcio, con giocate incredibili di Traoré, Sterling.
    Era una vita che non vedevo una partita vera di calcio, da godersi per praticamente cento minuti.
    Il calcio non e’ qui al Toro, ma a dire la verita’ forse non e’ manco proprio piu’ in Italia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pupi - 6 mesi fa

      Io guardo quasi esclusivamente la premier, un altro sport. E i Wolves, come scritto da tanti su queste pagine, è una squadretta. Mi vien ca ridere……di “Buzzanchiana” memoria.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawn - 6 mesi fa

        Saranno anche una squadretta ma vuoi anche perché han giocato 11 contro 10 han fatto un partitone

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Junior - 6 mesi fa

      Parole sante! Sono anni che affermo che il campionato italiano è piuttosto scarso ( e i risultati della nazionale lo confermano negli ultimi 3 mondiale); la ns rosa è modesta! Stranamente molti vedono campioni tra i ns giocatori! Io vedo attaccanti che corrono ingobbiti ma quando calciano ciabattano il pallone, centrocampisti che non sanno dribblare e crossare e che passano sempre indietro; manca la qualità ma anche quella di base!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Daniele abbiamo perso l'anima - 6 mesi fa

      Il Wolves è una “squadretta “ ma in El sta andando avanti e in Premier dopo un pessimo inizio adesso è quinta in classifica …..mica poco. Davanti a United, Arsenal e Tottenham

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Garnet Bull - 6 mesi fa

    A noi non serve la quantità, ma la qualità. Un centrocampista affermato, completo e di sicura affidabilità che non deve essere per forza giovane, soprattutto perché serve nell’immediato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antoniogranata76 - 6 mesi fa

      Per quello servono soldi e un progetto serio, due cose che Cairo non è intenzionato a spendere e fare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Junior - 6 mesi fa

      Forse potremo riprenderci Ljajc svenduto per pochi denari salvo poi spendere 25 mln per un giocatore che quando gioca quasi non lo vedi in campo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Garnet Bull - 6 mesi fa

        Già, 1 gol in metà campionato in Turchia a 3 mln di euro all’anno…. Svenduto semplicemente perché nessuno lo voleva

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Junior - 6 mesi fa

          meglio Ljajc che quei quasi giocatori Che lo hanno sostituito; penso che anche belotti la pensi vome me; ti lascio un articolo su loro due:
          A suon di gol e prestazioni importanti ha conquistato la vetrina in Serie A. Andrea Belotti è il centravanti del momento nel massimo campionato calcistico italiano grazie ai 22 gol messi a referto che gli hanno permesso di salire in vetta alla classifica dei capocannonieri. Un rendimento eccezionale quello del Gallo che è diventato l’oggetto dei desideri di numerosi club in Italia e in Premier. Se Belotti segna tanto e con continuità, grande merito va anche ai compagni che gli stanno permettendo di trovarsi spesso e volentieri in condizioni di gonfiare la rete. In particolare, nel Torino di Mihajlovic, c’è un calciatore che sicuramente se dovesse continuare così potrebbe ricevere un regalo da parte di Belotti. Si tratta di Adem Ljajic che forma con il centravanti di Calcinate un tandem letale.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Kieft+Bresciani - 6 mesi fa

        Oppure si potrebbe prendere Zajc , che fa più o meno ciò che fa Ljajc ma è più giovane ed ha uno stipendio abbordabile.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Iltorosiamonoi78 - 6 mesi fa

    Speruma bin…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Daniele abbiamo perso l'anima - 6 mesi fa

    Quest’anno servirà qualcosa di più di una scommessa. Servirà cedere alcuni esuberi e forse anche qualche scontento e puntare su un centrocampista forte e un esterno. In attacco resterei così, per ora.
    Bonifazi dovrebbe restare, anche perché sono quasi certo che Izzo il prossimo anno partirà e ci troveremmo con due difensori forti in meno. Oltre a N’KOULOU che andrà via sicuro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 6 mesi fa

      Pensa all’anno prossimo, Bonifazi/Lyanco/Djidji in difesa…

      I brividi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Daniele abbiamo perso l'anima - 6 mesi fa

        Prawn, pensa che probabilmente Bonifazi neanche ci sarà e al suo posto un Pryma qualunque …
        Doppio brivido !!

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy