UFFICIALE, Butic firma un triennale con il Pordenone e saluta il Torino

UFFICIALE, Butic firma un triennale con il Pordenone e saluta il Torino

In Uscita / L’attaccante classe 1998 nato a Zara segue Matteo Rossetti

di Andrea Calderoni

Lo avevamo annunciato, mancava veramente soltanto l’ufficialità ma ora è arrivata: Karlo Butic è un giocatore del Pordenone e segue un altro ex granata come Matteo Rossetti (LEGGI QUI). Anche lui si trasferisce a titolo definitivo. Ha firmato un triennale con i friulani che militano in Serie B.

LEGGI ANCHE: UFFICIALE, Antonio Comi prolunga il contratto fino al 2022

COMUNICATO UFFICIALE PORDENONE

Il Pordenone Calcio comunica l’ingaggio dell’attaccante Karlo Butic. Il calciatore, classe ’98, croato nativo di Zara, arriva dal Torino a titolo definitivo. Ha firmato un contratto triennale, con scadenza giugno 2023.

Centravanti mancino, dotato di grande fisicità, abilità nel gioco aereo e nelle conclusioni, Butic è reduce da un’ottima stagione in Serie C con la maglia del Cesena. In 29 presenze ha realizzato 11 reti e fornito 3 assist. In precedenza ha giocato con Arezzo e Ternana sempre in C, Torino e Inter nelle giovanili. Con i granata si è messo in grandissima evidenza nella stagione 2017/18 segnando 30 gol, mentre nell’annata precedente – con i nerazzurri – aveva vinto la classifica cannonieri della prestigiosa Viareggio Cup. A inizio carriera, con il NK Zadar, aveva segnato 6 reti nella Seconda Divisione croata.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granata227 - 3 settimane fa

    Un po’ mi spiace perché ha un buon fisico e un buon mancino, e non è vecchio (ma nemmeno giovanissimo, ha un anno in più di buongiorno e damascan per dire). Però 11 gol in 2 anni di serie c sono pochi, tra l’altro quest’anno era rigorista quindi i gol su azione sono 6 o 7…
    Vedremo, un altro anno in prestito (ma seriviva un rinnovo) si poteva fare, ma finora non si può dire avesse fatto bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. drino-san - 3 settimane fa

    In questa foto sembra maccio capatonda

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granatadasempre - 3 settimane fa

    Peccato!
    Tante reti non accadono a caso, è necessario essere al posto giusto nel momento giusto e Butic ha dimostrato , pur essendo giovane, di esserci quando serve.
    Sono convinto che nel tempo ci pentiremo di questa cessione.
    Io l’avrei tenuto legato a noi in qualche modo, il tempo che confermasse ciò che di buono aveva fatto fino a oggi.
    Peccato!!!
    Avete notato o è solo la mia impressione, che c’è spesso una linea diretta di cessioni, prestiti ecc. con il Pordenone?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. skrunk - 3 settimane fa

      Ben vengano società come Pordenone, Chievo, ecc., hanno dirigenti e allenatori che mettono in campo e valorizzano i giovani… come ha fatto il Chievo con Segre…
      Auguri a Butic e Rossetti di poter fare una bella carriera!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy