UFFICIALE, Antonio Comi prolunga il contratto fino al 2022

UFFICIALE, Antonio Comi prolunga il contratto fino al 2022

Ufficialità / L’ex attaccante rimarrà Direttore Generale granata

di Redazione Toro News
comi

Antonio Comi resterà ancora almeno per due anni il Direttore Generale del Torino. La società granata ha prolungato il contratto dell’ex attaccante. Comi rimarrà, perciò, nonostante i tanti cambiamenti avvenuti nel club negli ultimi tempi. Ricordiamo che è dal 2011 Direttore Generale e ormai è dai primi anni 2000 in società, dopo aver vestito la maglia granata da giocatore.

COMUNICATO STAMPA TORINO FC:

Il Torino Football Club è lieto di comunicare di aver prolungato fino al 30 giugno 2022 il contratto del Direttore Generale Antonio Comi.

LEGGI ANCHE: Il Torino saluta De Silvestri: “Un esempio di serietà e professionalità”

85 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. altoro - 3 settimane fa

    Personalmente ritengo che Antonio Comi costituisce il simbolo della mediocrità assoluta dei quindici anni della gestione societaria del patron granata, ossia assolutamente priva di competenza e ambizione. Lo ricordo un mediocre attaccante, lo catalogo un perfetto yes man, senza dignità e personalità.
    Nella sostanza si tratta di un personaggio senza arte nè parte … il quale ha la fortuna di vivere nel mondo del calcio in quanto al datore di lavoro non interessa in alcun modo la concreta competenza manageriale ma semplicemente attorniarsi di collaboratori servili che si piegano alla sua sovranità assoluta, esattamente come nel Medio Evo il re si attorniava di insignificanti giullari. Amen.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Steu68 - 3 settimane fa

    Oh Fratelli, ma non è che ci ritroviamo lui in cabina di regia ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Forvecuor87 - 3 settimane fa

    Il Torino Fc è lieto di comunicare che Il Sig. Comi riceverà 5 antipasti 3 primi e 2 secondi vino della casa. Dolce caffè e digestivo. Ulteriori particolari nella prossima edizione si parla di vitello tonnato e battuta al coltello tra gli antipasti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. sigfabry - 3 settimane fa

    Leo & co , non ci si inventa è giusto , ma parliamo di un prodotto del filadelfia ,che con 216 è trentaseiesimo nella classifica di presenze nel Toro di tutti i tempi, coordinatore del settore giovanile dal 2001 ,nel 2003 ne diventa il responsabile e Cairo al suo avvento lo conferma nel 2005 ,insieme a Benedetti lo ricostruisce da zero e nel 2011 viene nominato direttore generale e al suo posto fa nominare Bava(scelta da incompetente ?) poi a coverciano segue il corso per direttore sportivo . Ad oggi è dirigente da quasi 20 anni sempre neL Toro dove per quasi 15 ha militato anche come calciatore , siete di fronte ad un’istituzione col sangue Granata al 1000% e non va bene ???
    Non è uomo che ama i riflettori siamo d’accordo , ma che si sia inventato o che Cairo paghi per non fare nulla o tenga chi non reputi valido mi sembra proprio parlare tanto per farlo .
    Ci sono tante cose da criticare , alcune no
    Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. rogozin - 3 settimane fa

    Leggendo alcuni commenti si scopre che Comi molti lo ritengono un inutile incapace ma non sanno di cosa si occupi. Inutili incapaci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. LeoJunior - 3 settimane fa

    Mah, non capisco. Nulla contro l’uomo o i suoi meriti per quello che ha fatto per le giovanili. Ma non ha lo spessore culturale e la personalità per ricoprire quel ruolo. Non ci si inventa e non basta aver giocato a calcio.
    Io un pensiero ad Ariedo Braida l’avrei fatto. Esperienza, conoscenze, etc

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. granatadellabassa - 3 settimane fa

    Onestamente non ho elementi nè per criticare né per elogiare Comi. E’ un lavoro nell’ombra. Il direttore sportivo lo puoi valutare in base agli acquisti o alla gestione di casi spinosi relativi ai giocatori. Ma il direttore generale che fa tutto il giorno? Qualcuno me lo spiega?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 settimane fa

      Buon appetito.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Cuore granata 69 - 3 settimane fa

    Io ho espresso il mio parere su Comi..non mi piace come dirigente e siccome l’ho anche incontrato di persona sia in ritiro sia a cena del club anche come carattere caretterialmente troppo pieno di se..eh niente non mi piace ma questo è una mia opinione..vedo che a molti piace bene ognuno ha le sue opinioni..a chi dice fate un nome di un dg..ricordo nel 2003 dopo Sandro Mazzola ci fu una parentesi di un gran granata sia come uomo che come giocatore…( visto che alcuni dicono che Comi era un buon giocatore..io dico discreto)..il suo nome è Renato Zaccarelli…fece dg poi anche allenatore nello spareggio col Perugia..poi purtroppo fallimmo per colpe non certo sue ma di ciminelli e company..ecco volete un nome Renato Zaccarelli e non mi fate un paragone con Comi ne a livello di persona ne di calciatore..ci sono 2 pianeti di differenza.. mai preso in considerazione da Cairo cosi come altri grandi del passato granata. Mi chiedo perché non attorniarsi di gente come Pulici Zaccarelli?, più giovani come Dossena, Cravero..io la risposta me la sono data..SONO TROPPO GRANATA..SANNO DI GRANATA..direbbero e farebbero cose troppo granata e la gente li seguirebbe..RUBANDO TROPPO LA SCENA AL CAPO..COSA CHE COMI NON FA..OK ecco perché io lo chiamo yes man Comi..ora ditemi la vostra..io qualche nome lo fatto perché mai e ripeto mai presi in considerazione sopratutto Zaccarelli era li..andò poi a fare il dg al Bologna perché non fu neanche interpellato da Cairo dopo che prese il Toro dai lodisti che lo salvarono..i lodisti ricordatevelo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rimbaud - 3 settimane fa

      Zaccarelli grande dirigente hai ragione. Ad averlo ora nel Toro di Cairo. Questo Toro , il problema non sono i risultati, ma non sa più di Toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Cuore granata 69 - 3 settimane fa

        Appunto..non sa più di Toro perché non si vuol far sapere di Toro..Metti Zaccarelli DG nel 2006 lo avrebbe fatto eccome..ma una figura così granata anche adesso vuoi mettere l’eleganza la sapienza di Zaccarelli ..Pulici dagli un ruolo tanto uno come lui i tifosi lo amerebbero anche se facesse semplicemente da consulente sui giovani..e potrei dirne una infinita’..ma ho già detto il perché non lo fa..meglio Comi Bava ecc ecc il TORO vive nella mente..stai ad ascoltare ore e ore i ragazzi del 76 scudettati estasiato..poi ascoscolti 10 min Comi e di granata rispetto a quei ragazzi il nulla.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Roland78 - 3 settimane fa

      Sì, hai ragione. Io ti parlo di un sentito dire, per cui per alcuni è un buon dirigente. Ma probabilmente è vero, c’è gente granata molto più competente di lui, gente che, come giustamente hai detto, forse è troppo granata per un Toro dai tratti sbiaditi. Tuttavia, è anche vero che ad esempio Zaccarelli, oltre a Bologna, non ha lavorato da altre parti e non c’è la fila per accaparrarselo. Quindi forse, al di là della pelle granata (e le telecronache Sky a volte mi fanno dubitare anche di questo), grandi competenze in questo senso, non le ha.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Cuore granata 69 - 3 settimane fa

        Può essere ma nel 2006 quando il.Toro viene preso da Cairo dai lodisti Zaccarelli era li in quella squadra vhe fallì…li era da farlo entrare in società..consiglio non ti fermare alle telecrinache sky quello di dare un po contro al Toro è perché non può dire..io sono tifoso granata..quindi fa così..ma se poi lo senti parlare e fidati io lo visto più volte i suoi occhi come quelli di quei ragazzi del 76 scudettati si illuminano a parlare di granata..ps: magari in telecronaca un po di rivalsa verso a Cairo ogni tanto emerge..ma non mettere in discussione Zac..di non essere granata..ti sbaglieresti fidati

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Paul67 - 3 settimane fa

    I segnali vanno colti, da chi sa coglierli, Comi tirapiedi del Ciarlatano equivale ZERO ambizioni, ZERO crescita, l’importante è sbancare il lunario.
    Solo alla cairesefc potrebbe trovare uno stipendio.
    Mi rendo conto che anche lui ha famiglia, ma la dignità è qualcos’altro.
    cairesefc GAME OVER
    CAIRO VATTENE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. TOROPERDUTO - 3 settimane fa

    Mi sono sempre chiesto che cazzo faccia quest’uomo dal mattino alla sera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. wally - 3 settimane fa

      beh..al sabato va al Balon a cercare le figurine del Toro..mica ciuffole…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maxx72 - 3 settimane fa

      Oh chi si rilegge…pensa se non fa una mazza dal mattino alla sera alla faccia nostra. Eheheh…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. IlGrandePolicano - 3 settimane fa

      Mangia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. maxgemelli - 3 settimane fa

    Gourmet…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Rimbaud - 3 settimane fa

    Potrei continuare all’infinito, capitolo promesse ad N’Koulou. Cairo ne parla da 1 mese. Dove stava Comi? Neanche lui c’era al pari di Cairo? Cairo è un imprenditore con tante società da gestire, ma mi spiegate dove dovrebbe essere il dg di una squadra quando viene messo sotto contratto un giocatore importante?
    In 9 anni non ha mai fatto la differenza come direttore generale, nessuno lo ricorda decisivo in nessun frangente. Onestamente mi aspetterei che il ruolo sia interpretato diversamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 3 settimane fa

      Lo vada a dire a Cairo..È lui che gli paga lo stipendio da sempre..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. BO - 3 settimane fa

    PESSIMA AZIONE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Rimbaud - 3 settimane fa

    Ricordiamoci anche che Comi è il primo dg dell’era Cairo, che fu promosso perchè tutti lo pressavano sottolineando l’importanza del ruolo. Ma la verità è che lui non crede in questa figura e non la ritiene necessaria. Ama le società snelle e con pochi costi, gestite in prima persona. Per 6 anni su 15 abbiamo fatto a meno di un dg. Probabilmente lo pagherà anche poco. Comi è una specie di consigliere di cairo, ne capisce di calcio e gli viene riconosciuto. Ma qui finisce.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Paul67 - 3 settimane fa

    Come dirigente nn vale m…..
    Signor si della cairesefc.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Rimbaud - 3 settimane fa

    Il ruolo del direttore generale è fondamentale in una società organizzata. Teoricamente dovrebbe essere responsabile di tutta l’amministrazione della società in ogni suo aspetto. Dovrebbe essere presente dentro la squadra e fuori con i tifosi. Vi pare che sia mai intervenuto quando la situazione lo richiedeva? Non ditemi che l’anno scorso non ne avremmo avuto bisogno. Ma vi pare che abbia lo stesso peso di un Marotta all’Inter?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 3 settimane fa

      Beh, Marotta lo pagano, Comi avrà il reddito di cittadinanza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bela Bartok - 3 settimane fa

      Senza offesa ma sei fuori strada, non è quello che fa un DG. Marotta è l’amministratore delegato, non il DG. Mi sa che mi hai chiarito il dubbio, forse l’equivoco su Comi nasce da una certa confusione sul ruolo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rimbaud - 3 settimane fa

        Ogni società si struttura come preferisce e non c’è corrispondenza esatta di ruoli. Infatti l’inter non ha un dg. Resta il fatto che Comi dovrebbe essere la persona più importante dopo il presidente, esattamente come Marotta è la persona più importante dopo zhang. E’ realmente così?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bela Bartok - 3 settimane fa

          Mi spiace, non funziona così, il DG e l’AD sono figure completamente diverse indipendentemente dalla… posizione in classifica che detengono. Comunque non ha importanza, son contento di aver risolto l’enigma dell’antipatia per il povero Comi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Rimbaud - 3 settimane fa

            E allora cosa dovrebbe fare il dg? Comunque i nomi sono convenzioni, a noi serve una dirigenza. Ammettendo che tu abbia ragione, la figura dell’amministratore delegato mi sembra utile perchè noi non l’abbiamo?

            Mi piace Non mi piace
          2. maxx72 - 3 settimane fa

            Credo che nel toro Cairo ricopra anche la carica di amministratore delegato.

            Mi piace Non mi piace
  17. Rimbaud - 3 settimane fa

    A mio parere il ruolo di dg é fondamentale. Dovrebbe essere responsabile di tutta l’organizzazione e amministrazione societaria in ogni suo aspetto, dovrebbe essere presente sia con la squadra per capire eventuali problematiche, sia comunicare con l’ambiente e i tifosi. Ni spiegate dov’era comi anno scorso quando la squadra era in rivolta e i tifosi in subbuglio? O quando Nkoulou rivendicsva promesse non mantenute? Anche lui non c’era come cairo? Ma vi sembra che comi, con tutto il rispetto di comi giocatore e resp del settore giovanile abbia lo stesso peso che ha per esempio marotta all’Inter? O gazidis al milan? O marino all’atalanta? Già solo che i tifosi non sappiano cosa fa la dice lunga.. Non stiamo parlando di una figura margonale. Che poi con cairo lo sia e magari anche pagata poco é un altro discorso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Bela Bartok - 3 settimane fa

    Le battutacce sul peso ci stanno ma dire che non fa nulla è assurdo: è il direttore generale, ruolo che per anni abbiamo invocato evidentemente senza sapere cosa fosse. E’ una figura gestionale. A parte i tizi strani che son sempre stupiti che i dipendenti del Toro non passino le giornate a contestare Cairo, gli altri possono dirmi che cosa dovrebbe fare secondo loro un DG?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. maxx72 - 3 settimane fa

    Io non mi stancherò di ripeterlo: Comi è stato un signor giocatore, con lui esordiente titolare siamo arrivati quarti e poi si è riciclato mi sembra tornante e face un campionato eccezionale. A Napoli in coppa Italia io andai e vidi la partita perfetta di un giocatore (3-2 Per noi).
    I nostri canterani Edera e Parigini una carriera come quella di Comi se la sognano, leggete anche Alessandro di sotto che Comi se lo ricorda molto bene come me.
    Io penso che Cairo non paghi una persona per non fare niente quindi faccia il lavoro che deve fare a me non mi frega. E poi guardate che tanti ex calciatori diventano dei bidoni una volta finita la carriera, ci può stare una presa in giro bonaria niente di più. Guardatevi voi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bacigalupo1967 - 3 settimane fa

      Ciao Maxx72 Comi da punta passo’ a fare il libero con discreti risultati.
      A Roma ha lasciato buoni ricordi in quel ruolo.
      Senso della posizione ottimo con i piedi in impostazione e buon colpitore di testa.
      Come DG se devo ricordare qualcosa di lui sinceramente faccio fatica a parte qualche presenza in cene sociali dei club o inaugurazioni di vie dedicate al Grande Torino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 3 settimane fa

        Ciao Baci, non avevo dubbi che te lo ricordassi come giocatore e guarda che se c’è proprio una persona che fa battute bonarie sei proprio tu, del resto con sta trippa se le tira. Davvero come DG non so neanche cosa faccia però credo che se fosse inutile Cairo lo metterebbe alla porta, non ce lo vedo spilorcio com’è a pagarlo e basta.
        Sbrighera delle pratiche….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bacigalupo1967 - 3 settimane fa

          Cirre voce che le pasticcerie attorno al Fila stiano festeggiando la firma del contratto

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Roland78 - 3 settimane fa

      Hai perfettamente ragione, io lo ricordo bene, ed era un buon giocatore che tra l’altro si adattava a più ruoli. Ma l’ho odiato alla mia prima allo stadio: Torino-Tirol, rigore sbagliato proprio dal buon Antonio… E poi eliminati nell’addurdo ritorno a Innsbruck.
      Come dirigente, ho sentito buone “recensioni”, ma francamente non so se sia o meno un vero DG.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 3 settimane fa

        C’ero anch’io fratello Roland quella sera, c’è da dire che Comi fu proprio sfigato mi pare che prese il palo interno ma non entrò…poi mi pare che a Innsbruck l’arbitro fece un sacco di porcate.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Roland78 - 3 settimane fa

          Sì, sì, caro Maxx, infatti. Era stato proprio sfigato. Ma ero un ragazzino, e mi è rimasto il trauma. Al ritorno, una sciagura arbitrale che neanche i derby degli ultimi anni può eguagliare.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. ALESSANDRO 69 - 3 settimane fa

          Ti dico anche il nome del famoso arbitro . Erik Fredriksson , un bastardo cui al pari di Ceccarini e Sguizzato auguro un invecchiamento pieno di sofferenze…..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maxx72 - 3 settimane fa

            Li mortacci sua.

            Mi piace Non mi piace
    3. Gian - 3 settimane fa

      Concordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Il_Principe_della_Zolla - 3 settimane fa

    Un personaggio di peso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. user-14272643 - 3 settimane fa

    Francamente non ho ancora capito cosa deve fare il DG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. ALESSANDRO 69 - 3 settimane fa

    A chi giudica Comi un mediocre giocatore io dico questo: rispetto i gusti calcistici di ognuno di noi ma la storia dice che lui ha avuto una onorevole carriera in serie A dove è stato in grado di ricoprire più ruoli e sempre con grande profitto. Tradotto:i nostri cosidetti ” canterani” una carriera come quella di Comi se la sognano la notte e la mattina cascano dal letto. Mentre Millico si crede un fenomeno e pensa di poter sfanculare chiunque il signor Antonio Comi alla sua età esordiva in coppa Italia contro il Napoli e segnava il gol del 2-0 e se ne tornava in panchina zitto aspettando la prossima occasione. All’età dei “Fenomeni ” Edera e Parigini il” mediocre ” Antonio Comi giocava titolare fisso in Serie A già da un paio di stagioni facendo anche il trequartista e al bisogno addirittura retrocedeva in difesa a fare il libero, evidentemente il mediocre giocatore sapeva giocare a calcio e soprattutto sapeva stare in campo. Quanto a oggi e ai dubbi sul suo ruolo in società, da modesto sindacalista, posso affermare che non ho mai conosciuto un titolare di qualsiasi azienda disposto ad assumere un dipendente senza sapere cosa “fargli fare ” …..Tradotto: se Cairo, che non è certo un benefattore, gli paga uno stipendio da tutti questi anni evidentemente non è per fargli un piacere e quindi presumibilmente la sua presenza ha una ragion d’essere……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Clarabella - 3 settimane fa

      Sono stata più sintetica però ti ho bruciato sul tempo 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 3 settimane fa

        Sono sempre stato lento…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bacigalupo1967 - 3 settimane fa

          Anche Comi non era pie’veloce.
          Da antivivaio aio come mi ha definito altro utente, non posso che confermare quanto hai scritto i novelli canterani dovrebbero semplicemente guardare Comi ed ambire alla carriera che ha fatto in serie A.
          Secondi me i canterani da altro utente esaltati fino allo sfinimento altrui messe insieme non raggiungeranno neppure la metà delle presenze in setie A di Antonio.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maxx72 - 3 settimane fa

      Bravo Alessandro vedo che te lo ricordi il Comi giocatore, è vero di sopra ho sbagliato: ha fatto anche il libero e il trequartista e fece questi ruoli molto bene nonostante che ai tempi fosse molto prestante e senza un filo di trippa. Non capisco criticarlo per come giocava questa cosa non sta ne in cielo ne in terra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 3 settimane fa

        Oggi ti do ragione. Non un fenomeno ma almeno 2 Berlinguer. Va beh, non ci va molto.
        Pensa che fenomeni ci sono attualmente alla cairese per poter affermare che Comi non era poi malaccio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bacigalupo1967 - 3 settimane fa

          Si chiama Berenguer, cerca di avere rispetto almeno per chi non c’è più.
          In fondo non è complicato e non è la prima volta che storpi i nomi dei nostri calciatori per denigrarli

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 3 settimane fa

            Capisci una fava e giri la frittata. Bravo.

            Mi piace Non mi piace
          2. Bacigalupo1967 - 3 settimane fa

            Vanni non giro nessuna frittata tu storpi i nomi e questo oltre ad essere maleducato è da vigliacchi quando si usano i nomi di chi non c’è più.

            Mi piace Non mi piace
          3. maxx72 - 3 settimane fa

            Bisogna prima sapere chi è Berlinguer, quindi bisogna avere un minimo di cultura. Vanni a ripetizioni di storia…subito.

            Mi piace Non mi piace
        2. maxx72 - 3 settimane fa

          E dai Vanni per una volta che si è d’accordo perché devi scrivere ste boiate?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Rimbaud - 3 settimane fa

      Fai bene a ricordarlo visto che c’è chi gli dà del mediocre, però ci sono ottimi dirigenti che non hanno mai giocato a calcio, le due cose non sono collegate. Sicuramente molti non lo ricordano, perché in quegli anni eravamo abituati molto bene..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 3 settimane fa

        Senza dimenticare che sostituì Serena passato alla giuve, con tutto il peso psicologo che ciò comportava

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Rimbaud - 3 settimane fa

      Alessandro non te la prendere, Comi come giocatore non si discute, chiaro che ha giocato con gente come Leo Junior Zaccarelli Ferri Dossena Cravero. Allora magari era un gregario, oggi sarebbe una stella della squadra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Gian - 3 settimane fa

      Sono d’accordo. Parigini solo tanta boria e supponenza soprattutto fuori dal campo. Ma se fosse stato così fenomeno i vari allenatori lo avrebbero tenuto così in panchina da autolesionisti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Rimbaud - 3 settimane fa

    Ha fatto tanto come responsabile del settore giovanile, ma come dirigente onestamente è auspicabile altro. Il suo contributo sembra davvero nullo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Clarabella - 3 settimane fa

      E’ realmente così o sembra a noi perchè in realtà non sappiamo cosa prevede il suo contratto?

      Non per niente, non me lo vedo Cairo a pagare per tutto questo tempo uno di cui non ha bisogno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rimbaud - 3 settimane fa

        Già che nessun tifoso sappia cosa fa la dice lunga

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Emilianozapata - 3 settimane fa

    Per fortuna, se no ce lo portavano via! Ma a parte gli scherzi, invece qualcuno sa dirmi quale potrebbe essere la giornata tipo di Nedved?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. gianTORO - 3 settimane fa

    oh ecco adesso siamo a posto. campagna acquisti finita…non c’è da mangiare per tutti eheheh ps: E’ IRONICO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. GiaguaroGranata - 3 settimane fa

    Peccato, speravo in un po’ più di coraggio e un vero rinnovamento. Boh, vabè…che dire, buon appetito e buon lav… si insommma, buon appetito a Comi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Clarabella - 3 settimane fa

    Chissà se tutti coloro che dicono che Comi è un panzone sono abbastanza magri da poterselo permettere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 3 settimane fa

      Bah, io credo il 99%. Ha una trippa che sembra un otre.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 3 settimane fa

        Questa volta vi do ragione a tutti e due. Anche a Vanni, incredibile.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Cuore granata 69 - 3 settimane fa

    Non mi piaveva da giocatore da dirigente e pure peggio.il suo lato migliore essere un gran Yes Man.oltre che una buona forchetta! Faccio affidamento su Vagnati e Giampaolo e spero..Comi manco lo calcolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata75 - 3 settimane fa

      Io non capisco tutti quelli che scrivono che Comi (così come un allenatore qualsiasi) sia uno “Yes man” cosa hanno in testa… Ma avete mai visto uno stipendiato di qualcuno che non obbedisce a chi gli da lo stipendio? Inoltre, se un Dirigente sta per anni in un certo posto di lavoro è perchè condivide valori, obiettivi, strategie, ecc ecc. Altrimenti da le dimissioni e va altrove.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Cuore granata 69 - 3 settimane fa

        Io l’ho conosciuto fal vivo…è arrogante presuntuoso e troppo yes man..a me non piace a te piace buon per te..rispetta le idee degli altri grazie..e sta storia del azienda lascia perdere..Comi rappresenta il nulla misto al niente

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 3 settimane fa

        Ma Comi dove vuoi che vada?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. BogaBoga - 3 settimane fa

    Qualcuno sa dirmi di cosa si occupa Comi?
    La giornata lavorativa tipo ecco….
    Lo chiedo senza polemica

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cuore granata 69 - 3 settimane fa

      Credo non lo sappia manco lui..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bacigalupo1967 - 3 settimane fa

      Boga secondo me è una sorta di consigliere di Cairo per il lato sportivo e lo sostituisce negli eventi istituzionali meno Importanti. Per il resto il suo peso nelle decisioni è meno di zero

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BogaBoga - 3 settimane fa

        Ho capito.
        Allora non chiamiamolo direttore generale

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. beniciodeltoro - 3 settimane fa

    Antonio è spesso criticato su questo sito con toni spesso pesanti… nessuno ricorda più che negli anni più bui del settore giovanile, lui e Silvano Benedetti, allievi dell’indimenticabile Sergio Vatta, lavorarono duramente per tenerlo in piedi e tutto questo quasi gratuitamente.
    Questi anni, queste mansioni all’interno della società sono quantomeno il giusto premio al loro attaccamento alla maglia, alle nostre tradizioni. Caro Antonio, personalmente sono felice di questa conferma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 3 settimane fa

      Giusto ricordarlo perché molte persone peccano di memoria ma la storia di Comi e Benedetti è proprio questa. Insieme hanno tirato in piedi un settore che era finito completamente nelle macerie, addirittura armandosi di tempera e pennelli e eseguendo di persona tutti quei lavoretti di manutenzione e sanificazione degli spogliatoi e della struttura….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. beniciodeltoro - 3 settimane fa

        Grazie Alessandro69 è proprio così !!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata75 - 3 settimane fa

      Ma qui in tanti hanno la memoria corta…. quelli che dicevano “ahhh venisse finalmente uno che ci tiene nel lato sinistro della classifica stabilmente, noi solo quello chiediamo” ora sono gli stessi che contestano Cairo….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 3 settimane fa

        Questo è vero. Viva Cairo.
        Però dopo 15 anno siamo tornati nel lato dx.
        Media in 15 anni: 12 posto e presumo lato dx. Strano. Colpa dei tifosi maicuntent.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Cuore granata 69 - 3 settimane fa

        Come l’ultimo campinato…con Cairo abbiamo finito in A più campinati dalla parte destra che sinistra..e a volte siamo pure retrocessi..memoria corta

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 3 settimane fa

          Questi prima di scrivere dovrebbero dare uno scrolline alla testa.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. marione - 3 settimane fa

            E a csoa servirebbe? Il nulla non fa rumore. E il nulla è già troppo per questi contaballe

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy