Fienga su Petrachi: “Si è rotto il rapporto fiduciario, inevitabile la sospensione”

Fienga su Petrachi: “Si è rotto il rapporto fiduciario, inevitabile la sospensione”

Le parole del CEO della Roma alla Gazzetta: la rottura non riguarda la differenza di vedute sul mercato

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

“Proseguiamo convinti nel nostro progetto di crescita e ci affidiamo agli uomini che sappiano interpretarlo” . Queste le parole con cui il CEO della Roma, Guido Fienga, ha commentato la sospensione di Gianluca Petrachi, ufficializzata ieri con una nota stampa: “Avremmo voluto evitare la sospensione del ds ma evidentemente è stata inevitabile, essendosi rotto un rapporto fiduciario, che è la base di una relazione”.

Torino-Parma, perché sì e perché no: granata decimati ma obbligati a vincere

Poi Fienga ha voluto chiarire le motivazioni di una rottura così traumatica: “Ma ci tengo a dire che il progetto Roma non prevede ridimensionamenti. Petrachi ha partecipato allo sviluppo di questo progetto, ma è stato evidente, specie nelle ultime esternazioni pubbliche e private, un disallineamento della sua percezione dei ruoli e nel rapporto con i vertici della società”. Divergenze che, a quanto pare, non riguardano il calciomercato: “In ogni caso il disallineamento non riguarda assolutamente temi di mercato”

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 3 mesi fa

    Si vede che ha fregato pure loro!
    Dovevano aspettarselo, quelli della Roma, avendo visto come aveva trattato il Torino, pur di correre da loro!!
    Chi la fa, se l’aspetti..
    E il lupo perde il pelo, ma non il vizio!
    Di frase fatta in frase fatta:
    i soggetti alla Petrachi non cambieranno mai!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13967438 - 3 mesi fa

    Perché addirittura una seconda news di sto tizio?
    Già avanzava e bastava quella di ieri.
    Serve fare clickbait con ogni ex a partire dal 1906?
    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy