Serie A, Spadafora e Speranza: “Prudenza, però allenamenti di squadra dal 18 maggio”

Serie A, Spadafora e Speranza: “Prudenza, però allenamenti di squadra dal 18 maggio”

Campionato / L’intervento dei ministri dello Sport e della Salute

di Andrea Calderoni

A margine del Consiglio dei Ministri, iniziato questo pomeriggio e ancora in corso, è stato dato l’ok per gli allenamenti collettivi a partire dal 18 maggio. I ministri dello Sport e della Salute, rispettivamente Spadafora e Speranza, hanno diffuso una dichiarazione congiunta: “Il parere richiesto dal Governo sul protocollo presentato dalla FIGC è stato espresso oggi dal Comitato Tecnico Scientifico e conferma la linea della prudenza sinora seguita dai ministeri competenti. Le indicazioni del Comitato, che sono da considerarsi stringenti e vincolanti, saranno trasmesse alla Federazione per i doverosi adeguamenti del Protocollo in modo da consentire la ripresa in sicurezza degli allenamenti di squadra a partire dal 18 maggio”.

Toro, gli ultrà prendono posizione: “Migliaia di morti, ma voi pensate alla ripresa della Serie A”

TG1 – In serata al TG1 il ministro Spadafora ha aggiunto: “La linea di prudenza è la linea giusta da seguire. Credo che avremo bisogno di almeno un’altra settimana per vedere la curva dei contagi e poi decidere sul campionato”. Da quanto si apprende, poi, le misure previste dal protocollo di sicurezza per la ripresa degli allenamenti di gruppo del calcio sono sotto la diretta responsabilità del medico sociale: sarebbe questa un’altra delle puntualizzazioni fatte dal Comitato tecnico scientifico. L’altra prescrizione invalicabile sarà quella delle due settimane di quarantena naturalmente per il soggetto trovato positivo, ma anche per i contatti ravvicinati. Ora spetterà alla Federcalcio tradurre le indicazioni degli scienziati.

 

LEGGI ANCHE:

Il Toro e quell’area scout da ridisegnare: Milanetto e Specchia possono convivere?

Toro, continua il lavoro al Filadelfia: aumentano i carichi. Presente Bava

Torino, Vagnati varerà un nuovo corso: mezza squadra si gioca la conferma

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 5 mesi fa

    I due ministri, dopo aver più e più volte detto: “impossibile riprendere a giocare, non ci sarebbe sicurezza”
    ora hanno improvvisamente cambiato idea ed aperto alla ripresa del calcio.
    L’impossibile è diventato possibile, ma attenzione:
    “con perudenza”, però!
    Il Comitato Tecnico Scientifico, dopo aver più e più volte detto:
    “impossibile riprendere a giocare, non ci sarebbe sicurezza”
    si è stufato di subire pressioni, e ora se ne lava le mani come Ponzio Pilato e delega le responsabilità ai medici sociali delle varie squadre.
    Come al solito, davanti ai “poteri forti” e alla priorità degli interessi economici, sono tutti disponibili a “chiudere un occhio”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mimmo75 - 5 mesi fa

    Tuta, guanti e casco integrale per un campionato di calcio indimenticabile…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. christian85 - 5 mesi fa

    bah…………………………
    come ha scritto qualche fratello granata in altri post.. e’ vergognoso che paesi ( che noi italiani schifiamo ) come Francia Belgio e Olanda abbiano imposto la chiusura ufficiale del campionato, mentre noi che siamo stati i primi a essere contagiati, siamo qui a fare certi discorsi..

    Ma fate quel che volete, tanto qualunque decisione venga presa dalla Lega sara’ sempre e solo uno schifo. Non ne combinate una giusta, tra designazioni, arbitri, funazionalita’ e veridicita’ del VAR, tantomeno per questioni legate alla salute e alla vita delle persone.

    E’ un autentico schifo e una vergogna indecente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 5 mesi fa

      Eh ma noi in Italia abbiamo il super grabina-gramigna che è uno supertosto. Lui ha le palle quadrate e non firmerà mai per la sospensione del campionato. Dobbiamo tutti prendere esempio da lui come esempio di rettitudine e speranza per il futuro. Maledetto schifoso che non è altro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy