Quali sono i monumenti al Grande Torino più importanti?

Le Rubriche – Nel Segno del Toro / Torna l’appuntamento con Stefano Budicin, che oggi ci racconta dei monumenti dedicati alla memoria degli Invincibili

di Stefano Budicin

Oltre alla lapide commemorativa eretta sulla collina di Superga, vi ricordate quali sono gli altri monumenti al Grande Torino volti a omaggiarne la memoria? 

Non sono molti, malgrado l’importanza capitale rivestita dai Campionissimi nella storia culturale e sportiva non solo del capoluogo piemontese, ma di tutta la penisola nostrana.
Dopo il 4 maggio 1950 vi fu un silenzio durato un cinquantennio, e solo il 15 ottobre 2005 si decise di acconsentire finalmente alla costruzione di un monumento celebrativo agli Invincibili, dopo anni di proposte a vuoto. I tifosi granata speravano che si potesse trovare un luogo iconico, magari proprio al centro della città. Tale desiderio non fu esaudito. Il monumento in questione venne eretto all’interno del Cimitero Generale di Torino, ed è visibile quindi solo a chi decida di recarvisi intenzionalmente. Non si trova passeggiando per le strade o le piazze dell’antica capitale d’Italia. L’opera deve la sua realizzazione al talento di Luciano Cappellari.

La forma della base della scultura simula un campo da calcio e sopra di essa sono stati collocati un ballone in bronzo e una porta. Sulla traversa è stata posta una sciarpa granata. Sullo sfondo è una parete di mosaico composto di tessere di colori bianchi e granata. Nel mosaico, scritta in maniera tale da non palesarsi che a seguito di un’attenta osservazione, compare in più punti la scritta Alè TORO. Sopra lo sfondo si staglia come un faro la collina di Superga, per una connessione simbolica che non c’è bisogno di spiegare.

LEGGI ANCHE: I talent scout della storia granata

È stato scritto che l’opera venne inaugurata il 13 ottobre 2005. Due anni dopo, lo stesso giorno, fu eretto il cippo commemorativo dedicato al compianto e indimenticabile Luigino Meroni, che il 15 ottobre 1967 perse la vita dopo essere stato investito da un’auto.

Non possiamo dimenticarci inoltre della stele dedicata al Grande Torino voluta da Mario Patrignani, a Pesaro, eretta nel piazzale di fronte all’Adriatic Arena, in presenza di centinaia di tifosi del Toro, i cosiddetti Fedelissimi Granata.

Evocano ancora un senso di orgoglio le parole utilizzate da Patrignani per l’occasione:

”Un appuntamento importante per i tifosi del Toro, perché Fedelissimi Granata Pesaro non dimenticano. Non dimenticano, questo è ciò che conta. La stele nasce per accompagnare il monumento già inaugurato in passato, ma che da solo non sempre era compreso da tutti. Noi del club Pesaro siamo dei missionari in una terra di infedeli, perché qui sono tutti gobbi, noi riusciamo a conservare i colori e lo spirito granata. Siamo Fedelissimi, anche perché essere del Toro vuol dire lottare contro il potere forte. Anche se poi loro vincono sempre, perché il potere forte si aiuta e vince sempre, noi lottiamo. Perché anche solo una piccola battaglia portata a casa, vale 50 delle loro vittorie!”


Laureato in Lingue Straniere, scrivo dall’età di undici anni. Adoro viaggiare e ricercare l’eccellenza nelle cose di tutti i giorni. Capricorno ascendente Toro, calmo e paziente e orientato all’ottimismo, scrivo nel segno di una curiosità che non conosce confini.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rino.mezzogor_13966399 - 2 settimane fa

    A Punta Marina di Ravenna esiste, già da tempo, il parco Grande Torino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Giancarlo - 2 settimane fa

    Voglio ricordare il monumento sorto ad iniziativa del Toro Club di Mondovì a Mondovì Piazza presso il Centro Sportivo, inaugurato nel giugno 2019.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Messere Granata - 2 settimane fa

    Ero presente all’ inaugurazione della Stele e del Cippo di Pesaro dedicati al Grande Torino. Per l’occasione venne anche Comi e dopo la lettura dei Nomi dei Caduti, un trombettiere suonò il Silenzio fuori Ordinanza, con grande commozione di tutti. Patrignani era emozionato e orgoglioso della sua nobile iniziativa, così come i tanti tifosi presenti. Bella cerimonia e bel ricordo. Ringrazio ancora il dottor Patrignani. Complimenti. Un caro saluto e un caloroso augurio Granata a tutto il Torino Club di Pesaro e al suo appassionato Presidente. Grazie e Sempre Forza Toro!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Messere Granata - 2 settimane fa

      P.S. Tutti i Monumenti, i Luoghi, i Simboli e le Targhe Commemorative che ricordano il Grande Torino sono importanti. Anche la Toponomastica, che è molto più diffusa in tutta Italia che in Piemonte. Il Grande Torino è stato di tutti. E tutti gli sono ancora grati. Ovunque. FVCG.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. BiriLLo - 2 settimane fa

    Indubbiamente Superga e il Fila per tanti motivi..
    Esiste anche il bar Norman dove fu fondato..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BiriLLo - 2 settimane fa

      .. Ai tempi era la un tempo Birreria Voigt..
      Ma il luogo che mi da più colpo allo stomaco, dove porto il mio bimbo sulle spalle appena posso se il clima lo concede, e dove fermando i sento il nodo in gola…
      Superga.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BiriLLo - 2 settimane fa

        Correttore, fai il bravo..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Thor - 2 settimane fa

    Superga è una pietra tombale sul nostro tempo migliore, ma per me il monumento (nel senso più autentico) è e resterà sempre il nostro campo di battaglia: il Filadelfia. Un monumento da vivere, nel ricordo come nell’attualità. Gloria al Grande Torino, forza Granata di tutti i tempi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy