Covid-19, gli aggiornamenti del 26 marzo / Nuova crescita dei contagi: 4492 nuovi casi

Diretta TN / Gli aggiornamenti di giornata, dallo sport e non solo, sulla grave emergenza sanitaria che sta affrontando il nostro Paese

di Redazione Toro News

18.15 – Nuova crescita dei positivi soprattutto in Lombardia: sono circa 2500 i nuovi casi.

18.07 – Arriva il consueto bollettino della protezione civile:

  • 4429 nuovi contagi
  • 62.013 totale contagiati
  • 32.648 persone positive in isolamento fiduciario
  • 662 nuovi decessi

14.00 Il Capo della Polizia Gabrielli a Sky TG 24: “Cambieremo ancora il modulo per l’autocertificazione, ci sono nuove disposizioni e dobbiamo aggiornare il testo“. Poi aggiunge: “Sanzioni più dure per chi non rispetta le regole“.

13.30 Gravina a Sky Sport 24: “Coverciano a disposizione per l’emergenza sanitaria“. Il presidente federale ha poi proseguito: “La Federazione vuole proporre la creazione di un fondo “salva calcio”. Sono convinto che l’Uefa ci darà una linea guida per finire i campionati nei diversi paesi. La salute è il bene primario che va tutelato, per questo la Figc apre agli italiani in difficoltà il Centro di Coverciano. Ora non si gioca a calcio, per tornare a farlo vinciamo insieme la partita più importante contro il Coronavirus. Il calcio è migliore di come lo vogliono far apparire“.

12.50 “Ho sentimenti così belli e speciali che sento ogni preghiera nel mio cuore. Questo è un esame per tutti noi e passeremo questo esame con le vostre preghiere e auguri. Sto bene e spero di stare meglio. Ringrazio ognuno di voi, vi porto nel cuore“. Questo il messaggio postato da Fatih Terim sul proprio account Twitter qualche ora fa. L’ex DT della Fiorentina, nei giorni scorsi era risultato positivo al Coronavirus.

12.45 Un bel gesto di solidarietà in un momento complicato. I giocatori e lo staff tecnico del Leeds United, squadra inglese di Championship, hanno rinunciato allo stipendio per consentire il pagamento di 272 dipendenti assunti a tempo pieno e part-time dal club. A comunicarlo è il club inglese.

12.30 Dopo la MotoGP, slitta anche l’inizio del mondiale di MotoE. Rimandato, a causa dell’emergenza coronavirus, il gran premio di Jerez inizialmente previsto dall’1 al 3 maggio.

12.00 Primi casi di Coronavirus anche nel Barcellona. Non si tratta dei giocatori, ma dei medici sociali del club catalano.

11.30 Slitta ancora l’inizio della nuova stagione di MotoGP. Dopo la cancellazione del Gran Premio del Qatar e i rinvii dei GP di Thailandia, degli Stati Uniti e dell’Argentina, anche il GP di Jerez de la Frontera (in programma il 3 maggio) è stato rinviato a causa dell’emergenza coronavirus.

11.15 La notizia rimbalza dalla Spagna: “Messi e compagni dicono no alla proposta del taglio di stipendi avanzata dal Barcellona, per il periodo di fermo del campionato causa emergenza coronavirus”. A riportare la notizia che avrebbe dell’incredibile è il quotidiano As che, nella sua edizione online, racconta come Messi e compagni abbiano respinto la proposta del club.

10.50 Le parole del presidente del CONI, Giovanni Malagò, al Corriere della Sera: “Calcio mondo a parte per portata economica. L’agenda sportiva però la decide il governo e per ora non ci sono certezze”.

Malagò: “L’agenda dello sport la detta il governo, per ora nessuna certezza”

10.30 Il Premier Conte ha parlato al Senato riguardo la questione delle forniture di mascherine provenienti dall’estero: “Ho letto di qualche uscita polemica. E’ impensabile che la nostra collocazione geopolitica possa essere condizionata da queste forniture”.

10.15 Peter Lim, proprietario del Valencia, ha donato 500.000 mascherine ospedaliere alle autorità sanitarie della regione di Valencia. La società spagnola è tra le più colpite in Europa dall’emergenza Coronavirus.

10.00 Il patron del Torino Urbano Cairo torna a parlare della questione allenamenti: “Non riprenderemo finché non potremo allenarci tutti – ha detto il presidente granata a La Gazzetta dello Sport – inutile sostituirsi ai virologi“. Sulla questione allenamenti, invece: “Giusto che anche i calciatori facciano la loro parte” (LE SUE PAROLE).

9.30 Il campione del mondo dei pesi massimi di boxe Anthony Joshua si è messo in isolamento volontario dopo la notizia della positività al coronavirus di Carlo d’Inghilterra. I due si erano incontrati il 9 marzo scorso in occasione di un evento religioso.

9.20 Il Capo della protezione civile Borrelli è risultato negativo al tampone per il Coronavirus. A renderlo noto è il Dipartimento della Protezione Civile: “Attualmente continua ad accusare un lieve stato influenzale continuerà a lavorare da casa“.

9.15 “La diffusione del coronavirus e le misure per contrastarlo, che includono la sospensione del campionato tedesco, significano una situazione straordinaria e difficile per l’Union Berlino. I calciatori hanno accettato di rinunciare al proprio stipendio. Dirigenti e dipendenti del club hanno concordato accordi di lavoro a breve termine, che si traducono anche in stipendi più bassi. Allo stesso tempo, tutti si stanno preparando a riprendere la piena operatività in qualsiasi momento per essere competitivi in Bundesliga“. Questo il comunicato ufficiale apparso sul sito web dell’Union Berlino, squadra di Bundesliga.

8.45 Da venerdì la Roma inizierà a distribuire beni di prima necessità a tutti gli abbonati con più di 75 anni. Come spiegato via Twitter dal club giallorosso, tutti gli abbonati over 75 riceveranno a casa un box della fondazione “Roma Cares” contenente cibo e presidi sanitari.

Moreno Longo sarà l’allenatore del Torino 2020/21?

8.30 Mentre i giocatori di diverse squadre, tra cui Inter e Juventus, approfittano della pausa per tornare dalle proprie famiglie all’estero, Aurelio De Laurentiis ha deciso di non concedere permessi ai suoi tesserati del Napoli.

8.00 Il presidente federale Gabriele Gravina ha parlato ai microfoni di Radio Marte: “Obiettivo terminare la Serie A, anche se si dovesse giocare a luglio e agosto” (LEGGI QUI).

7.00Limitazioni o divieto di allontanamento e di ingresso nei territori comunali, provinciali o regionali, nonché rispetto al territorio nazionale“. È questa una delle modifiche previste dall’ultima versione del decreto legge emanato dal Governo sulle restrizioni per il coronavirus.

Bentrovati amici di Toro News, qui troverete tutti gli aggiornamenti sulla situazione Covid-19 e sulle sue ripercussioni per il mondo sportivo e non solo. Lo sport è stato fermato in tutta Europa, con svariati campionati di diverse discipline che negli scorsi giorni sono stati interrotti fino a data da destinarsi. Già rinviati anche Euro 2020 e le Olimpiadi di Tokyo 2020.

In Italia, da ormai tre giorni, è entrato in vigore un nuovo decreto che blocca quasi tutta la produzione del paese. Bloccati, inoltre, gli spostamenti da un comune ad un altro, a meno che non ci siano delle comprovate necessità. Per quanto riguarda lo sport, fermate tutte la manifestazioni sportive di ogni ordine e grado.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Torosempre - 7 mesi fa

    Ma… scusate, potreste riportare almeno i dati giusti. Quelli che chiamate “nuovi casi” è in realtà l’incremento dei casi attivi cioè = nuovi casi – dimessi – deceduti

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy