Flash mob e contestazione contro Cairo: “Hai cassintegrato la nostra fede”

Flash mob e contestazione contro Cairo: “Hai cassintegrato la nostra fede”

News / Lo striscione è stato messo da dei tifosi davanti alla curva Primavera

di Redazione Toro News

Ritorna la Serie A e riprende la contestazione nei confronti di Urbano Cairo. Questa mattina, in via Filadelfia, è andata in scena una piccola manifestazione da parte di una trentina di tifosi granata che hanno apposto sui muri uno striscione contro il presidente del Torino, recante la scritta: “Vergogna! Hai cassintegrato la nostra fede. Cairo Vattene”. Il riferimento è alla cassa integrazione imposta dal club granata ai dipendenti e allo staff di giovanili e Scuola calcio. Una scelta fatta per fronteggiare le difficoltà economiche figlie del lockdown. Oltre agli striscioni, gli stessi tifosi hanno effetto un flash mob, seduti a terra, intonando cori il cui punto focale era sempre lo stesso: “Urbano Cairo Vattene”.

Un momento del flash mob

L’indice di gradimento tra i tifosi del presidente del Torino, a causa della stagione molto deludente, era già sceso in picchiata prima della sospensione del campionato: nei luoghi simbolo della città a più riprese sono comparse scritte “Cairo vattene”. Un clima che perdura tutt’ora e i mesi senza calcio non hanno placato la contestazione

22 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. leo67 - 3 mesi fa

    Dopo il covid-19 sei il primo a dovertene andare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. giacomom - 3 mesi fa

    vedendo queste manifestazioni ci sarà la file di presidenti multimiliardari che si accapiglieranno per acquistare il nostro toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav (CAIRO VATTENE) - 3 mesi fa

      E gia’. Pensa se il nano fosse stato a Roma. Dopo 6 mesi lo avrebbero messo coi leoni nel Colosseo. Come se i possibili acquirenti non sapessero del presiniente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giacomom - 3 mesi fa

        Anche a roma comunque non sono messi molto bene …. le pay tv hanno rovinato il calcio (vedi questa ripartenza a tutti i costi) è contro di loro che bisogna fare la battaglia che purtroppo sarà come quella di don chisciotte contro i mulini a vento

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. giacomom - 3 mesi fa

    ma basta !!!! pensiamo a vincere e a salvarci … ma a cosa porta una contestazione senza senso in questo momento ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. maxx72 - 3 mesi fa

    Adesso secondo me si deve pensare a tifare. Le contestazioni si faranno poi…ma ci si rende conto di dove potremmo finire?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bacigalupo1967 - 3 mesi fa

    Attendo editoriale del solito noto del 62

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 3 mesi fa

      Vorresti dire la supercazzola come fosse antani del 62….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 3 mesi fa

        Ha già dato nell’articolo su N’kolou e sul futuro gobbo che affronteremo questa sera e che…pur essendo di proprietà dell’Atalanta ed acquistato dai gobbi non si è mosso da Parma, semplicemente perché i parmensi hanno fatto rispettare il contratto in essere.
        Il mitico Cairo con Laxalt si è comportato diversamente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Paul67 - 3 mesi fa

    Sì la tempistica della contestazione è totalmente sbagliata, doveva cominciare molti anni fa, e in modo più deciso tanto da mandarlo a casa sua, Milano, in questo momento, la contestazione anche se solo a Cairetto, è inopportuna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Come un pugno chiuso - 3 mesi fa

    a chi dice di aspettare la fine del campionato per contestare chiedo: il vostro presiniente ha forse aspettato anche lui prima di chiedere la cassa integrazione per i dipendenti del club, declassare Bava, licenziare Sesia, mettere Longo nelle condizioni peggiori per operare etc. etc. ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. InvincibiliGranata - 3 mesi fa

      Eh si, perchè qualcuno ha ancora il coraggio di chiamare “campionato” questa farsa vergognosa messa in piedi solo per distogliere gli italioti da quelli che saranno, presto, i loro veri e insormontabili problemi si sopravvivenza.

      “Panem et circenses”, come sempre.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. InvincibiliGranata - 3 mesi fa

    Togliti di mezzo per sempre, bracciamozze, servo degli zebrati ed affarista senza scrupoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Bischero - 3 mesi fa

    Uno stadio vuoto e 1 striscione contro il presidente non vedo come possano boicottare o impaurire la squadra. Sono le classiche scuse dei tifosi stampella del presiniente. Game over urbano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav (CAIRO VATTENE) - 3 mesi fa

      Stesso mio pensiero. Sai che gli frega ai calciatori, di cui la meta’ hanno gia’ la testa altrove. Puo’ dare solo fastidio al nano ed ai cairoti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bischero - 3 mesi fa

        Nella speranza che chi ha la testa altrove voglia racimolare qualche euro in più nella prossima squadra e fare un finale di stagione di livello. Solo così ci salveremo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Andrea63 - 3 mesi fa

    Purtroppo per lui la fossa se la è scavata con le sue mani, di tempo secondo il mio parere gliene è stato dato più del dovuto, le sue carte le ha giocate e anche male, io sinceramente mi auguro che la squadra rimanga in A ma con questo speculatore da quattro soldi a capo se non quest’anno sarà negli anni a venire la retrocessione!!! VATTENE VIA E NON TI FARE PIÙ VEDERE PESCIVENDOLO!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 mesi fa

    Sono contro Cario ormai da anni, ma contestare adesso è solo controproducente per noi e la squadra. Aspettiamo la fine di questo strano dannato campionato e poi proverremo a liberarci di Cairo.
    Farlo adesso è da stupidi oppure dietro c’è qualcuno che vuole il male del Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Héctor Belascoarán - 3 mesi fa

    Non che non ci siano dei motivi fondati per chiedere il conto al Megapresidente ma, sinceramente, in un momento così delicato, se ne può anche fare a meno della contestazione.
    Personalmenmte io mi autosospendo da qualsiasi contestazione a data da destinarsi nella prossima stagione.
    Fino a fine campionato solo FORZA TORO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. secondome - 3 mesi fa

    Ma ovvio, più andiamo avanti nel tempo, tanto più si palesa l’animo di uno speculatore che sta svilendo un marchio leggendario, dalle grandi potenzialità.

    Un gestore di cassa, niente di più.

    Un uomo piccolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. gio - 3 mesi fa

    buon giorno io credo che ora bisogna solo pensare a sostenere la squdra per evitare brutte sorprese bisogna evitare qualsiasi distrazione poi a fine campionato tirate le magre somme dell’annate ci sara il modo luogo e tempo per contestare e mandare a quel paese Cairo e il suo braccino corto e i suopi progetti senza basi e senza idee ora per me SEMPRE FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Tarzan - 3 mesi fa

    Condivido

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy