Inter, Lukaku e Lautaro ormai fanno coppia fissa: 14 gol in due. E occhio a Esposito

Inter, Lukaku e Lautaro ormai fanno coppia fissa: 14 gol in due. E occhio a Esposito

Focus On / Non ci saranno contro il Torino per infortunio Sanchez e Politano, entrambi out per un problema alla caviglia

di Luca Sardo

Sabato alle 20:45 allo stadio Olimpico Grande Torino arriva l’Inter di Antonio Conte a sfidare il Torino di Belotti e compagni. I nerazzurri in campionato stanno ottenendo ottimi risultati: attualmente sono a 3 punti, secondi ad un solo punto dalla capolista Juventus. In trasferta in campionato i ragazzi di Conte hanno sempre guadagnato i tre punti e sicuramente sabato sera vorranno continuare questo trend positivo. Dopo aver analizzato la difesa e il centrocampo, ora passiamo in rassegna l’attacco dell’Inter.

DEFEZIONI – Antonio Conte non avrà a disposizione per la gara contro i granata Alexis Sanchez e Matteo Politano. L’attaccante cileno, infortunatosi alla caviglia sinistra nell’amichevole con la Colombia, è stato operato lo scorso 16 ottobre e starà fuori circa altri due mesi. Dunque è improbabile che possa scendere in campo contro il Torino. Anche Politano non ci sarà contro i granata. L’ex Sassuolo ha rimediato una distorsione alla caviglia sinistra nel match di Champions contro il Borussia Dortmund e non sarà di certo tra i convocati per la gara di sabato. Le sue condizioni sono monitorate giorno per giorno dallo staff medico nerazzurro: il numero 16 dovrebbe tornare a disposizione di Conte tra un paio di settimane più o meno.

Toro, Cairo verso l’Inter: “Voglio la massima determinazione. Belotti? Grande inizio”

INTESA VINCENTE – Tenendo conto degli infortuni, Conte avrà a disposizione solamente Romelu Lukaku, Lautaro Martinez e Sebastiano Esposito, attaccante classe 2002 che in questo inizio di stagione ha già mostrato di avere un ottimo potenziale. Dunque con ogni probabilità la coppia d’attacco del 3-5-2 disegnato da Conte sarà formata da Lukaku e Lautaro. I due attaccanti in campionato sono in splendida forma: il belga – alla sua prima esperienza in Italia – ha segnato fino a qui 9 gol, l’argentino 5. Piano piano stanno trovando la giusta intesa i due attaccanti che insieme hanno già garantito a Conte la bellezza di 14 gol in campionato, più della metà delle reti totali dell’Inter messe a segno fino a qui in Serie A. Non avrà sicuramente vita facile la difesa granata, priva di Lyanco e Bonifazi. Dunque i granata dovranno prestare molta attenzione alla coppia Lukaku-Lautaro, senza dimenticare ovviamente Esposito che nel secondo tempo il tecnico nerazzurro potrebbe inserire per impensierire ulteriormente la retroguardia granata.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giancarlo - 8 mesi fa

    Esposito è uno dei prodotti del loro vivaio. Bravi! Forse Millico & C. non sono all’altezza?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TorinoGranata - 8 mesi fa

      Per quel fallito che siede in panchina i nostri giovani sono tutti brocchi e scarsi.

      Invece quelli che il mercenario rossonero presiniente ha acquistato/riscattato, che sfigurerebbero in serie C, devono giocare sempre e comunque, anche perchè bisogna poi rivenderli realizzando plusvalenze e quattrini

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy