Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

toro

Germania-Svizzera 3-3, altri novanta minuti per Rodriguez: prestazione sufficiente per lui

BASEL, SWITZERLAND - SEPTEMBER 06: Ricardo Rodriguez of Switzerland controls the ball  during the UEFA Nations League group stage match between Switzerland and Germany at St. Jakob-Park on September 06, 2020 in Basel, Switzerland. (Photo by Matthias Hangst/Getty Images)

Nazionali / Spettacolare derby di lingua tedesca in Uefa Nations League. Per il giocatore granata un pieno di minutaggio in vista del ritorno del campionato

Andrea Calderoni

Partita folle tra Germania e Svizzera, valida per la Uefa Nations League. Il derby di lingua tedesca è stato pareggiato dalla Germania in rimonta 3 a 3. Gli elvetici di Ricardo Rodriguez hanno messo in difficoltà gli ex Campioni del Mondo, ma non sono riusciti nel colpaccio a causa di gravi errori individuali. Il laterale difensivo granata ha giocato tutti e 90 i minuti per la seconda volta nel giro di quattro giorni: due partite intere che si sommano al primo tempo giocato nel primo dei tre impegni della Svizzera. Rodriguez ha messo con la sua Nazionale benzina nelle gambe in vista dell'esordio ufficiale con la maglia granata: ne aveva bisogno, visto l'infortunio muscolare che lo ha tenuto ai box nel mese di settembre.

LA PARTITA DI RICARDO - La prestazione in terra teutonica di Rodriguez è stata sufficiente, sicuramente migliore rispetto a quella di alcuni colleghi di reparto. A differenza di quanto accaduto nelle partite precedenti, in cui aveva giocato da marcatore sinistro della difesa a tre, stavolta l'ex Milan ha ricoperto la posizione di laterale difensivo sinistro in una linea a 4 completata da Widmer, Elvedi e Schar (espulso nel finale per doppia ammonizione). La Svizzera ha provato a giocare a calcio contro una delle Nazionali più forti del mondo e questo devolve a favore della formazione di Petkovic. Proprio nel palleggio e nella spinta offensiva sicuramente Rodriguez si è fatto apprezzare.

 BASEL, SWITZERLAND - NOVEMBER 12: Ricardo Rodriguez of Switzerland looks on during the FIFA 2018 World Cup Qualifier Play-Off second leg match between Switzerland and Northern Ireland at St. Jakob-Park on November 12, 2017 in Basel, Basel-Stadt. (Photo by Alex Livesey/Getty Images)

LA PRESTAZIONE ELVETICA - Rodriguez ha rischiato probabilmente un po' troppo al 28' su Werner, autore dell'1 a 2. Fino a quel momento c'era stata soltanto la Svizzera in campo. Gavranovic al 5' e Freuler al 26' avevano fissato il punteggio sullo 0 a 2. Ad inizio ripresa la pressione della Germania si è fatta maggiormente sentire e il buon giro palla elvetico non è stato fluido come nella prima frazione. Proprio da un'apertura sbagliata di Schar verso Rodriguez è nato il 2 a 2 di Havertz. Nemmeno il tempo di sistemarsi a centrocampo e la Svizzera si è portata sul 2 a 3 grazie ad un'azione insistita. La doppietta di Gavranovic, tuttavia, è durata poco, perché al 60' Werner ha trovato il tacco di Gnabry. In questo caso nessuna colpa per Rodriguez: il granata, infatti, era in fase di spinta mentre i suoi hanno perso il possesso e non è più riuscito a recuperare. Le cinque sostituzioni di Petkovic non l'hanno riguardato e così ha disputato l'intero match. Il buon punto in Germania, però, non ha fatto felici Rodriguez e compagni. Gli elvetici, infatti, sono ultimi del girone con 2 punti. L'Ucraina nell'altro incontro ha sconfitto a sorpresa la Spagna 1 a 0 ed è rimasta in gioco insieme agli stessi iberici e alla Germania.

Potresti esserti perso