Ucraina-Svizzera: Rodriguez, possibile impegno nella difesa a tre

Ucraina-Svizzera: Rodriguez, possibile impegno nella difesa a tre

Verso il match / Lo svizzero è uno dei sette granata selezionati dalle rispettive Nazionali

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello

La Nations League rappresenta il primo impegno ufficiale della stagione 2020/2021 per Ricardo Rodriguez, chiamato a rapporto dalla Nazionale Svizzera. La selezione rossocrociata sarà impegnata in Ucraina: fischio d’inizio alle 20:45 sul campo dell’Arena Lviv, situata nell’omonima città, per la prima giornata del Gruppo 4. Gli elvetici, che sfideranno l’Ucraina di Andryi Shevchenko, arrivano a questa gara dopo aver sfiorato la finale nell’edizione 2019, cedendo però il passo al Portogallo di Ronaldo poi vincitore della competizione.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Torino, caccia al regista: proposto Neves del Nacional Montevideo

LEGGI ANCHE: Russia-Serbia: Lukic a Mosca per mettere minuti nelle gambe

Rodriguez, già qualificato insieme alla sua Nazionale per la fase finale di Euro 2020 grazie al primo posto nel girone che comprendeva tra le altre Danimarca e Irlanda, ha così l’occasione di prendere il ritmo e mettersi in luce anche agli occhi di Giampaolo. Lo svizzero dovrebbe partire titolare nel probabile 3-4-3 disposto da Vladimir Petkovic, ricoprendo così il ruolo di esterno di sinistra nel reparto difensivo a tre. Posizione in cui Rodriguez – che nasce come terzino – ha già avuto modo di giocare, specialmente durante gli anni in Bundesliga al Wolfsburg, ma anche al Milan. Una palestra importante dunque, che può dare al neo acquisito granata la possibilità riprendere confidenza con la difesa a 3 per poi farsi trovare pronto nel caso (remoto) in cui Giampaolo decidesse di adottarla, e un’ottima occasione per iniziare a carburare in vista del debutto in granata contro la Fiorentina il prossimo 20 settembre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy