Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

PRIMAVERA

Primavera, Torino-Napoli 1-2: Frustalupi fa lo sgambetto

Torino-Empoli Primavera Angori

I granata di Coppitelli escono sconfitti dallo scontro con il Napoli: dopo aver recuperato l'iniziale svantaggio, non riescono a ripetersi in occasione del 2-1 degli azzurri

Irene Nicola

Il Torino fa la partita, il Napoli la vince. Sconfitta amara per i granata che dominano per lunghi tratti il match, recuperando lo svantaggio iniziale, ma senza riuscire poi a sfruttare le occasioni costruite per passare avanti. D'altro canto i partenopei sono una squadra solida che, anche senza tenere in mano il pallino del gioco, è letale in contropiede e lo sfrutta per siglare il 2-1 finale che annichilisce i granata. Non un passo indietro in ogni modo per la Primavera del Toro, che ha confermato la sua crescita nella gestione del gioco, pur non portando a casa il risultato (qui per leggere le pagelle del match).

 Torino-Empoli Primavera Savini e Milan

LE SCELTE - Per la partita contro il Napoli, Federico Coppitelli conferma il 4-3-3. Rispetto all'ultimo match contro la Spal torna in mezzo alla difesa Anton, dopo aver scontato il turno di squalifica. A difendere i pali granata c'è Maugeri, supportato dalla linea difensiva composta dai centrali Reali e Anton; esterni Della Valle a destra e Angori a sinistra. Capitan Savini guida il centrocampo, mezzali Garbett e Di Marco. Chiude il tridente offensivo composto da Akhalaia prima punta e dagli esterni alti Baeten e La Marca. Presente al campo il Direttore tecnico Davide Vagnati, in panchina invece il Responsabile delle giovanili Ruggero Ludergnani.

 Torino-Empoli Primavera Di Marco

PRIMO TEMPO - La Primavera granata domina fin dai primi minuti, ma paga caro il suo unico errore. Dopo aver sventato il colpo di testa di Cioffi, Milan non riesce ad essere altrettanto reattivo e al 6', sugli sviluppi di un corner per i partenopei, non trattiene il pallone permettendo a Hysaj di fare tap-in da distanza ravvicinata. Tra le fila granata reagisce Baeten, che riesce a guadagnarsi una punizione dal limite. La batte Angori che centra clamorosamente l'incrocio dei pali, poi la ribattuta di Savini murata dalla retroguardia del Napoli. E' il preludio al gol, che arriva sull'angolo seguente: Baeten ci prova con un'incornata, respinta, Anton si avventa sul pallone e rimette il match in parità. I granata si rendono propositivi, sfruttando il raggio di azione di La Marca e Baeten sulla trequarti. Il Napoli subisce il dominio granata, ma sfrutta i lampi e la qualità di Ambrosino, che innesca la ripartenza più pericolosa della squadra di Frustalupi, fermata da Reali, poi ammonito. E' un assalto però quello del Toro, che ha come occasione principale il destro di Akhalaia finito di poco a lato al 25', ma continua poi con i tentativi di Garbett e Baeten. Sul finale di tempo i granata sfiorano ancora il vantaggio con Angori, che dialoga bene con Akhalaia e viene poi murato sulla linea al momento del tiro. Ultimi minuti ancor più amari per la squadra di Frustalupi che perde per infortunio il capitano Costanzo.

SECONDO TEMPO - Nei primi minuti della ripresa si ripropone lo stesso copione: il Torino dirige la manovra, il Napoli si chiude ma in contropiede rischia di rendersi pericoloso. Per i granata due conclusioni, centrali, di Di Marco e La Marca, poi il cambio di Rosa che subentra ad Akhalaia. Ancora una gestione non impeccabile però condanna la squadra di Coppitelli a inseguire: ripartenza azzurra, Cioffi colpisce in pieno la traversa. La palla rimane nei pressi di Milan, Ambrosino è il primo ad avventarcisi e di destro gonfia la rete. Arriva allora il secondo cambio granata con Caccavo che entra al posto di Di Marco. Se la reazione nel primo tempo era stata immediata dopo lo svantaggio, nella ripresa il Torino incontra qualche difficoltà in più e fatica a incidere. Al 73' Ambrosino commette un brutto fallo ai danni di Reali, il gioco si ferma ma alla fine entrambi si rialzano e il partenopeo viene sostituito da Frustalupi. La prima chance per i granata dopo lo svantaggio arriva da un contropiede con Baeten ispiratore di Caccavo, che però manca l'aggancio sul pallone. Per gli ultimi 10' Coppitelli fa entrare Maugeri e Antolini al posto di Reali e La Marca con Savini che si posiziona al centro della difesa. In pieno recupero il Torino ha la sua chance maggiore, con il destro di Caccavo che viene murato di Idasiak al 93' durante l'ultimo assalto granata innescato dal solito Baeten, che prima aveva sfiorato anche la rete di testa. Non bastano gli ultimi 120'' al Toro per rimettere in carreggiata la partita, i 3 punti li porta a casa il Napoli.

IL TABELLINO

TORINO-NAPOLI 1-2

Marcatori: 6' Hysaj (N), 15' Anton (T), 60' Ambrosino (N)

TORINO (4-3-3): Milan; Della Valle, Anton, Reali (81' Maugeri), Angori; Garbett, Savini, Di Marco (67' Caccavo); Baeten, Akhalaia (58' Rosa), La Marca (81' Antolini). All.: Coppitelli. A disposizione: Vismara, Pagani, Gymah, Amadori, Barbieri, Lindkvist, Giorcelli.

NAPOLI (3-4-2-1) Idasiak; Barba, Hysaj, Costanzo (25' Manè); Marchisano, Saco, Spavone, De Marco; Cioffi (89' Gioielli), D’Agostino (73' Vergara); Ambrosino (73' Mercurio).  All.: Frustalupi. A disposizione: Boffelli, Di Dona, Giannini, Marranzino, Spedalieri, Toure.

Ammoniti: 23' Reali (T), 60' Ambrosino (N), 85' Maugeri (T), 89' Cioffi (N)

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram 

tutte le notizie di