Torino, ecco Karamoko: un mastino di centrocampo come leader della Primavera

Torino, ecco Karamoko: un mastino di centrocampo come leader della Primavera

Focus / Il centrocampista francese classe 2001 era in scadenza 2021 con il Chievo Verona, Bava ha regalato un importante rinforzo a Cottafava

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

Inseguito dall’estate 2019 e ora finalmente granata. Massimo Bava ha messo a segno un colpo importante per la Primavera del Torino. Dal Chievo Verona è arrivato Ibrahim Karamoko, centrocampista francese classe 2001 cresciuto nel Lille e dal 2017 ai clivensi. Il transalpino sarà il quarto fuoriquota della formazione di Marcello Cottafava, che – salvo sorprese – inizierà la stagione sabato pomeriggio al Filadelfia contro la Lazio. L’ex Chievo Verona ha già una discreta esperienza anche in prima squadra, avendo giocato due partite in Serie A nella stagione 2018/2019 (una anche da titolare contro la SPAL) e 4 presenze in Serie B più una da titolare in Coppa Italia contro il Ravenna l’anno scorso.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Torino e Chievo, sì allo scambio De Luca-Karamoko a titolo definitivo

PROFILO – Marcello Cottafava accoglierà dunque un rinforzo di alto livello per la sua Primavera. Un centrocampista che – per caratteristiche – gli mancava. Karamoko si è messo in mostra principalmente per la sua capacità nella fase di interdizione. Il transalpino è granitico e nel gioco fisico è stato tra i migliori negli ultimi due anni del campionato Primavera. Forte del suo 1,87 metro di altezza, è anche dominante le gioco aereo. Deve ancora migliorare tecnicamente, perché ha un modo scolastico nel possesso palla e, soprattutto, a volte è troppo frenetico. Si tratta comunque di un giocatore che mancava a Cottafava, che per ora come interditore vero e proprio aveva solamente il 2003 Giorgio Savini. Karamoko così potrà affiancare i più tecnici Freddi Greco e Tesio.

LEGGI ANCHE: Cairo: “Vendere il Toro? Assolutamente no. Siamo all’inizio di un nuovo ciclo”

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. al_aksa_831 - 2 settimane fa

    Ma bravo cosa, è l’ennesimo fuoriquota! Allora l’ultima stagione non ha insegnato nulla!
    Poi parliamo di crescita… …se questo fosse forte sarebbe tra i professionisti, invece di giocare ancora tra i ragazzi.
    Zio fane.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marikus - 2 settimane fa

      e se avesse le ruote sarebbe una bicicletta… credo sia un po’ riduttivo, penso invece che abbiano sacrificato “un giovane” in cui non credevano più per prenderne un altro con meno anni e più possibilità di crescita, mi sembra una buona operazione. Poi solo il tempo dirà chi saprà sfondare e chi no

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. al_aksa_831 - 1 settimana fa

        A vent’anni non stai in primavera se sei buono. Non esiste e l’abbiamo visto coi dodici fuoriquota dell’anno scorso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BO - 2 settimane fa

    complimenti BAVA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14287754 - 2 settimane fa

    grande massimo buon colpo!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. FORZA TORO - 2 settimane fa

    ho finalmente una buona notizia,qualcosa di concreto,un buon prospetto da quel po’che visto,benvenuto in Granata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Granata - 2 settimane fa

    Questo è un gran bel giocatore. Servono questi profili e questi dirigenti che lavorano in ombra per migliorare le cose. Se poi, insisto, Cairo inizia a capire che investire porta frutti e queste non sono spese, beh, potremmo diventare un esempio, come una volta. Le potenzialità ci sono, fidatevi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bastone e Carota - 2 settimane fa

      Avrebbe dovuto capirlo già con la cessione di Ogbonna, che gli diede la possibilità di fare i primi acquisti anziché solo prestiti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. TOROPERDUTO - 2 settimane fa

      Se è finalizzato alla prima squadra si se invece è l’ennesimo fuori quota usato come sempre per vincere il campionato primavera senza crescita di giovani allora mi spiace ma non cambia nulla.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 2 settimane fa

        @Toroperduto, tutto quello che ruota intorno alle giovanili è fatto con l’intento di alimentare la prima squadra, ovvio. Poi va da sé che non tutti finiranno in serie A ma chi non ci arriva, magari, verrà utilizzato per uno scambio, come questo. Si è sempre fatto così. Le vittorie giovanili portano pochissimi soldi. Il giocatore buono invece…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. TOROPERDUTO - 2 settimane fa

          Be’ma ammetterai che abbiamo avuto spesso e volentieri una delle medie anni superiori agli altri.
          Anche se è una caratteristica tipica italiana

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Granata - 2 settimane fa

          Si @Toroperduto, io cambierei format e regole. Nessuna primavera ma seconde squadre nei gironi di serie C. Dopo 2 anni li hai pronti per la A o B. Adesso invece noi li coccoliamo troppo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Bastone e Carota - 2 settimane fa

    Bravo Bava!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. gianTORO - 2 settimane fa

    mi sembra di leggere il profilo di Zaza ahahaha

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 2 settimane fa

      Io credo che il ragazzo ci metterebbe la firma a fare la carriera di Zaza……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bacigalupo1967 - 2 settimane fa

      Arrivasse in nazionale come Zaza….

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy