Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

giovanili

Under 18, Torino-Verona 1-0, Asta: “La squadra si riprende tutto con gli interessi”

Asta in allenamento al Filadelfia

Le parole del tecnico della formazione Under 18 granata in seguito alla vittoria di misura ottenuta contro i gialloblù

Redazione Toro News

Al termine della partita Torino-Verona valida per il campionato Under 18, il tecnico granata Antonino Asta ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Diciamo che abbiamo fatto troppo poco soprattutto nel primo tempo quando abbiamo avuto delle opportunità una dietro l'altra importanti ma sbagliavamo la scelta dell'ultimo passaggio e la giocata. Trovavamo Vaiarelli tra le linee coi due attaccanti e spesso l'ultimo passaggio poteva portarci in porta e darci di più per quello che era la partita. Sapevamo di affrontare una squadra forte e molto strutturata, abbiamo cercato di prepararla in una certa maniera e ci siamo riusciti fino ad un certo punto perché era quello che volevamo soprattutto nel primo tempo però non abbiamo concretizzato o quanto meno aumentato la pericolosità come avremmo dovuto perché loro ce ne davano l'opportunità. Loro sono una squadra che attaccano in molti e magari dietro concedono qualcosa, noi abbiamo sfruttato poco quello che ci hanno lasciato".

Sulla quinta vittoria di fila: "Fanno sempre piacere i risultati e le vittorie, ultimamente stavamo prendendo troppi gol all'inizio oggi non ne abbiamo presi contro un attacco molto forte e questo fa piacere. Voglio sempre sottolineare il nostro compito di allenatori cioè di far crescere i giocatori e farlo maturare con l'atteggiamento propositivo e anche oggi cercavo di insistere con la squadra alta, che è quello che vogliamo. Questo dev'essere l'obiettivo del settore giovanile fino alla nostra categoria, la Primavera è un po' diversa perché conta il risultato, da noi non è che non conta ma è giusto far crescere i ragazzi".

Sui miglioramenti che richiede alla squadra: "Non c'è dubbio che questa squadra e questi ragazzi erano etichettati in passato come un'annata non felicissima i 2004. Negli ultimi anni non hanno raggiunto risultati importanti quindi io sono felice per loro che si stanno riprendendo tutto con gli interessi in questo momento ma il campionato è ancora lungo. L'atteggiamento è positivo e sono contento ma dobbiamo ancora migliorare in quella che è la costruzione del gioco, è vero che non abbiamo giocatori molto idonei a giocare da dietro perché abbiamo centrocampisti di corsa e che attaccano lo spazio, più che di interdizione. Però ci dobbiamo provare pur al costo di subire qualche azione degli avversari e questa è una cosa che vorrei migliorare allenamento dopo allenamento".