Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

italia granata

Buongiorno, a Trapani la consacrazione: titolare fisso e rendimento al top

TRAPANI, ITALY - JULY 03: Alessandro Buongiorno (L) of Trapani and Fabio Mazzeo of Trapani compete for the ball during the serie B match between Trapani Calcio and AS Livorno at Stadio Provinciale on July 03, 2020 in Trapani, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images for Lega Serie B)

Focus on / Il club granata paga due punti di penalizzazione e retrocede, ma il centrale di proprietà del Toro chiude con un finale si stagione straordinario

Alberto Giulini

Si chiude con un'amara retrocessione la stagione di Alessandro Buongiorno, che da gennaio si è trasferito in prestito al Trapani. Il centrale classe 1999 ha vissuto un girone di ritorno da grande protagonista, ma il club granata, che sul campo avrebbe centrato la salvezza, è sceso in Serie C per colpa di due punti di penalizzazione dovuti ad un ritardo nel pagamento degli stipendi.

CON CASTORI - Non manca dunque il rammarico, ma con la consapevolezza di aver disputato un ottimo finale di stagione. Dopo sei mesi trascorsi da fuoriquota in Primavera, a Trapani Buongiorno ha ritrovato Castori, l'allenatore che un anno fa lo aveva lanciato tra i professionisti al Carpi, ma le cose non sono iniziate nel migliore dei modi. Alcuni problemi fisici hanno infatti tenuto il centrale lontano dai campi per un mese, rallentando il suo percorso di inserimento nel nuovo club. Ma il classe 1999 ha saputo imporsi e con la ripresa del campionato si è conquistato un posto da titolare inamovibile sul centrosinistra della difesa a tre di Castori.

IL RENDIMENTO - Buongiorno si è confermato un difensore di grandissima affidabilità e con il Trapani non ha sbagliato nemmeno una partita. Forte della sua stazza fisica imponente, il centrale ha saputo creare anche diversi pericoli sui calci piazzati a favore, sfiorando in più di un'occasione il gol. A colpire è stata anche la duttilità: in due partite più complesse, Castori lo ha avanzato sulla corsia di sinistra a tutta fascia ed i risultati sono stati molto buoni nonostante un ruolo inedito. Ottimi segnali, dunque, per un giocatore che ha dimostrato di poter fare benissimo anche tra i professionisti ed è migliorato molto rispetto ad un anno fa.

Potresti esserti perso