Edera, buon esordio a Reggio Calabria. Solo panchina per Falque e Meitè

Italia Granata / Gemello para bene e il Renate vola in Serie C

di Alberto Giulini, @albigiulini

SERIE A

CROTONE, ITALY – JANUARY 17: Djidji of Crotone competes for the ball with Gianluca Caprari of Benevento during the Serie A match between FC Crotone and Benevento Calcio at Stadio Comunale Ezio Scida on January 17, 2021 in Crotone, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Torna l’appuntamento con Italia Granata. Sugli scudi, nel fine settimana appena passato, il Renate di Luca Gemello che torna in vetta alla classifica nel Girone A di Serie C.

DJIDJI (Crotone): Non riesce a risollevarsi il Crotone, che perde 3-0 lo scontro salvezza contro il Genoa. Solo uno spezzone per Djidji, che fa il suo ingresso al 69′ quando i calabresi sono già sotto di tre gol e la partita è virtualmente chiusa (VOTO: 6).

IAGO FALQUE (Benevento): Pesante sconfitta per il Benevento, che perde 4-0 in casa dell’Inter. Non c’è spazio per Iago Falque, che resta 90′ in panchina.

MEITE (Milan): Stavolta slo panchina anche per Meité, che non prende parte alla vittoria (2-1) sul campo del Bologna. A centrocampo Pioli decide di puntare sulla coppia titolare Kessie-Bennacer.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mp63 - 4 settimane fa

    Come attaccante intendevo il capitano Belotti. Non vorrei essere frainteso parlando di Zaza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mp63 - 4 settimane fa

    Simone ha fatto una buona partita, a parte il gol mancato. Deve cercare di non strafare. Cose semplici e senza rischi. La serie B è così. Doveva solo mettere il piede. Cazzo è stato con Zaza e Verdi i 2 fenomeni che calciano con entrambi i piedi ( le zolle ) e non ha imparato nulla !!! Speriamo che prosegua su questa. Se lo merita. Se non faceva minchiate con Millico lo scorso anno la sua carriera poteva essere diversa. Certo che titolare come Zaza è impossibile. Abbiamo l’attaccante più forte in italia ma non facciamo cross. Simone ( Edera ) è bravo in questo tipo di passaggi. Ottima scelta. Idem per Boyè.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. skrunk - 4 settimane fa

    Ho visto anche la partita Valencia-Elche, putroppo è vero… Boye si danna a chiudere e ripartire ma non è supportato da un minimo gioco di squadra, peccato, nelle prime partite che avevo visto dell’Elche sembrava che un minimo di amalgama ci fosse, sarà subentrata un po’ di paura per essere in zona retrocessione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. skrunk - 4 settimane fa

    L’articolo ha qualche pecca… Edera ha inciso e parecchio, a parte l’occasione da gol, su un traversone che gli arrivava da sinistra, gli ha rimbalzato il pallone davanti e non è riuscito a tenerlo basso, praticamente da solo davanti al portiere dopo pochi minuti dall’inizio partita, poi, in meno di un minuto, prima ha fatto un traversone in area direttamente da calcio d’angolo e un difensore della Salernitana ha rischiato un’autogol clamoroso, nel tentativo di anticipare di testa una punta reggina, subito dopo ha pennellato un cross fantastico che un compagno coplendo di testa ha tirato praticamente addosso al portiere, fosse riuscito ad angolare sarebbe stato difficile per ilk poirtiere della Salernitana arrivarci…
    Sulla partita ci sarebbe da rivedere il comportamento della quaterna arbitrale, a parte falli e sanzioni, chiaramente in favore della Salernitana, c’è la macchia di un’evidente fuorigioco di una punta della Salernitana, non sanzionato e azione sfociata con la concessione di un rigore a favore della Salernitana, fortunatamente parato… e di un rigore grosso come tutto lo stadio, a favore della Reggina, stranamente non visto dalla quaterna arbitrale, con l’arbitro Abisso a due passi… rimarcato più volte dai cronisti tv…
    Trovo stucchevoli e strani questi comportamenti, stranamente sempre a favore di squadre di Lotito, chissà, dicono che pensar male… però…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy