I prestiti del Toro: Gilli, ad Alessandria poche occasioni per mettersi in mostra

I prestiti del Toro: Gilli, ad Alessandria poche occasioni per mettersi in mostra

Focus on / Solamente dodici presenze per il terzino classe 2000, partito titolare in quattro occasioni

di Alberto Giulini, @albigiulini

Non ha avuto grande spazio Filippo Gilli, alle prese con il primo anno tra i professionisti. Il terzino classe 2000, reduce da due stagioni di Primavera agli ordini di Federico Coppitelli, si è accasato ad agosto all’Alessandria.

I prestiti del Toro: Damascan, otto gol e buone impressioni in Eredivise

IL BILANCIO – Tra i grigi, Gilli non ha però avuto grandi occasioni per mettersi in mostra. Il bilancio complessivo parla infatti di dodici presenze complessive tra campionato e coppe. Le occasioni da titolare sono state solamente quattro per il terzino, che è stato schierato dal primo minuto in due gare di coppa ed in altrettante di campionato. Per il resto, poi, solamente spezzoni di gara nella ripresa, chiamato a dare il cambio sulla fascia.

I prestiti del Toro: Savini, un avvio da rivelazione prima dell’infortunio

LA CONCORRENZA – Un compito non facile per un giocatore, soprattutto se alle prese con il salto nel mondo del professionismo. Gilli ha comunque saputo fornire prestazioni convincenti, alternandole ad altre meno brillanti ma comunque senza mai sfigurare. Non ha poi sicuramente aiutato, nel mercato di gennaio, l’arrivo di Eleuteri che ha portato ancora più concorrenza sulla fascia. L’aspetto più importante rimane quello di accumulare esperienza tra i professionisti: una stagione con poche presenze non deve essere per forza da buttare.

 

LEGGI ANCHE:

Il Toro e quell’area scout da ridisegnare: Milanetto e Specchia possono convivere?

Toro, continua il lavoro al Filadelfia: aumentano i carichi. Presente Bava

Torino, Vagnati varerà un nuovo corso: mezza squadra si gioca la conferma

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy