Serie B: Buongiorno continua a convincere, bene Segre e Ferigra

Serie B: Buongiorno continua a convincere, bene Segre e Ferigra

Italia Granata / Più che positivo il centrale in prestito al Trapani: da quando è ripreso il campionato è una garanzia in difesa

di Alberto Giulini, @albigiulini

Torna l’appuntamento con Italia Granata, la consueta carrellata sulle prestazioni dei giocatori in prestito del Toro. In campo, nel fine settimana, la Serie A per la trentesima giornata e la Serie B per la trentaduesima. Si gioca anche in Serie C: campionato ormai concluso ma sono in corso i playoff per decretare l’ultima promossa in Serie B.

LEGGI: Serie A, la classifica aggiornata: Udinese, Fiorentina e Samp superano il Toro

IAGO FALQUE (Genoa): Punto importante per il Genoa, che recupera un doppio svantaggio sul campo dell’Udinese e si porta a +2 sul Lecce terzultimo. Occasione da titolare per Iago Falque, che parte forte impegnando subito Musso ma cala vistosamente con il passare dei minuti. Fisicamente non ancora al top, esce dopo un’ora di gioco (VOTO: 5,5).

KONE (Cosenza), FERIGRA (Ascoli): Termina con una vittoria dell’Ascoli l’importante scontro salvezza del San Vito di Cosenza. Tra i padroni di casa ancora una panchina per Kone, rientrato nelle scorse settimane dopo il grave infortunio al ginocchio. Seconda consecutiva da titolare per Ferigra, che conferma le impressioni positive dello scorso turno. Qualche leggera indecisione in avvio per il centrale, che prende coraggio con il passare dei minuti e contiene gli attacchi avversari (VOTO: 6)

DE LUCA, ZACCAGNO (Entella), SEGRE (Chievo): Solo un pareggio per il Chievo, che non va oltre l’1-1 a Chiavari e non riesce a staccare il Pisa nella corsa playoff. Entra nel finale del primo tempo Jacopo Segre, partito questa volta dalla panchina, che rileva l’infortunato Obi. Il centrocampista classe ’97 si conferma ancora una volta tra i più positivi, rendendosi pericoloso soprattutto con gli inserimenti (VOTO: 6,5). Tra i liguri solo panchina per De Luca (appena rientrato da un infortunio), assente Zaccagno.

FIORDALISO (Venezia): Sconfitta casalinga per il Venezia, che perde 2-0 contro l’Empoli ed ora ha soltanto tre punti di vantaggio sulla zona playout. Dopo il turno di riposo dello scorso lunedì torna titolare Fiordaliso, che non ha vita facile sull’esterno e fatica come il resto della difesa. Con l’infortunio di Molinaro passa a sinistra, dimostrando ancora una volta la sua grande duttilità, ma questa volta la prestazione non è sufficiente (VOTO: 5,5).

LEGGI: Juventus-Torino 4-1, le statistiche: per i granata più tiri del solito allo Stadium

BUONGIORNO (Trapani): Vittoria ottenuta in extremis ma di fondamentale importanza per il Trapani, che rimonta il Livorno con due reti all’89’ ed al 91. Ancora una prova positiva per Alessandro Buongiorno, ottimo da quando è ripartito il campionato. Il centrale classe ’99 è il migliore della difesa del Trapani, sempre molto attento in fase di contenimento. Nel secondo tempo va ad un passo dal gol (VOTO: 6,5).

CANDELLONE (Pordenone): Vittoria importantissima del Pordenone, che vincendo 2-1 a Perugia blinda la zona playoff e rimane in piena corsa per la promozione diretta. Altra gara da titolare per Candellone, che non ha grandi occasioni per trovare il gol ma si mette costantemente al servizio della squadra in fase di non possesso. Esce al 70′ (VOTO: 6).

BOYE (Reading): In campo anche il Reading di Boyé, nella Championship (Serie B inglese). Importante vittoria (5-0 sul campo del Luton) per il club dell’argentino, che rimane 90′ in panchina.

CUCCHIETTI (Sudtirol): Si rivede Tommaso Cucchietti tra i pali del Sudtirol, eliminato dalla Triestina ai playoff promozione. Positiva la prestazione del portiere, attento in uscita e reattivo tra i pali. Sfortunato in occasione dell’unico gol subito: un tiro viene deviato e va ad infilarsi proprio sotto l’incrocio dei pali (VOTO: 6,5).

GILLI (Alessandria), OUKHADDA (Siena): Avanza l’Alessandria, che supera 3-2 il Siena in una gara molto combattuta e passa il turno. Solo panchina per Gilli, poco impiegato in stagione. Prova di grande orgoglio per i bianconeri, in dieci dal 33′ ma comunque in grado di rimanere in partita fino ai minuti finali. Fa il suo ingresso al 62′ Oukhadda, in campo quando ormai tutti gli schemi sono saltati ed il Siena attacca alla disperata ricerca dei gol per passare il turno. Per il classe ’99 si chiude così una stagione in cui ha saputo confermarsi a buonissimi livelli in Serie C (VOTO: 6).

 

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Garnet Bull - 1 mese fa

    Allora io guardo sempre con piacere la serie b ed i nostri giocatori. Credo che segre l’anno prossimo resterà in prima squadra, è super completo e in generale offre prestazioni solide in entrambe le fasi(può essere simile e speriamo più forte di lukic), anche buongiorno è tra i papabili anche se forse senza partenze importanti dietro potrebbe andare ancora in prestito. Ferigra invece inaspettatamente l’ho sempre visto più indietro e molto meno sicuro di buongiorno. Candellone è in una squadra che non segna molto ma le sue prestazioni ci sono, anche lui è abbastanza completo sia per tecnica che fisico. Fiordaliso invece gioca semplice (non a tutti riesce bene) e ordinato ma deve essere più intraprendente e spingere di più ma lo vedo bene. Gli altri credo andranno ancora in prestito anche se poi deciderà tutti il mister dell’anno prossimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13658761 - 1 mese fa

    Riportiamo a casa i ns ragazzi e facciamoli giocare nn credo che segre sia peggio di lukic e buongiorno di bremer. Il Toro deve ritornare a valorizzare il vivaio come una volta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 1 mese fa

      Attenzione ad attacchi ed insulti, a lazzi e frizzi e sberleffi verbali: a parlar bene dei nostri giovani ex-Primavera ci si espone ad ogni tipo di contestazione!
      Io comunque, la più bersagliata difenditrice dei nostri ragazzi, la penso ovviamente come lei!!
      Per Buongiorno, in difesa, io il paragone lo farei con tutti quanti, Nkoulou ed Izzo a parte, ma solo se e qando hanno voglia di giocare.
      Bremer si sta rivelando nettamente il migliore in queste recenti partite: speriamo che non ci tradisca!
      Djidji, Lyanco ed Aina

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 1 mese fa

        Completo, scusate!
        Djidji e Lyanco, con Aina sulle fasce, ne hanno combinate di tutti i colori, nel derby e non solo!!
        Assieme a Buongiorno io “oserei dire” che non mi spiacerebbe rivedere nella difesa granata neppure Ferigra!
        Non parliamo poi di Rauti in attacco: sarebbe il primo che farei rientrare!!
        A centrocampo lei paragona Segre a Lukic: io ci aggiungerei pure Meité, più volenteroso ultimamente, è vero, ma sempre lento, ed impreciso nei tocchi e nei passaggi!
        Invogliata dal suo commento, ho detto tutto ciò che penso, e spero! Ora mi aspetto chilometri di critiche e
        centinaia di (-), come al solito!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fabrizio - 1 mese fa

    potentiali acquisti di categoria..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy