Calciomercato, Bremer: quanti estimatori in Premier. E il Torino pensa al rinnovo

Il tema / La crescita del difensore-goleador non passa inosservata e il club granata deve adeguare il contratto

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Il protagonista del momento in casa Torino è certamente Gleison Bremer, il match-winner di Cagliari. Il gol in Sardegna non è altro che una conferma del vizietto del gol che contraddistingue il difensore centrale brasiliano. E se a questo si aggiungono performances difensive sempre più convincenti, si capisce che il Torino ha in mano un giocatore di grandi potenzialità e prospettive (compirà 24 anni a marzo).

CAGLIARI, ITALY – FEBRUARY 19: Bremer of Torino celebrates his goal of 0-1 during the Serie A match between Cagliari Calcio and Torino FC at Sardegna Arena on February 19, 2021 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Bremer potrebbe dunque essere un vero e proprio uomo-mercato la prossima estate. Il suo nome è ben presente sul taccuino di molti club della Premier League inglese da mesi. Confermato da più parti l’interesse addirittura del Liverpool, che segue il brasiliano, uno dei nominativi per la difesa di Jurgen Klopp dell’anno prossimo venturo. Ma ci sono anche altri club inglesi che monitorano la situazione del giocatore: l’Everton, il West Ham, il Fulham, che ha già provato a prenderlo in passato e che tornerà alla carica se riuscirà a evitare la retrocessione.

NAPLES, ITALY – DECEMBER 23: Piotr Zielinski of S.S.C. Napoli takes on Gleison Bremer of Torino F.C. during the Serie A match between SSC Napoli and Torino FC at Stadio Diego Armando Maradona on December 23, 2020 in Naples, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il Torino è consapevole dell’interesse crescente attorno al giocatore, che da poco più di un anno ha cambiato procuratore, affidandosi a una agenzia particolarmente attiva sul mercato inglese. Per questo il presidente Urbano Cairo e il dt Davide Vagnati stanno pensando a un rinnovo dell’attuale contratto, che scade nel 2023; Bremer percepisce 500mila euro, cifra che va ritoccata al rialzo se si vuol far sì che il giocatore – ragazzo assolutamente esemplare da tutti i punti di vista – scelga di rimanere al Torino come fatto in passato. Primi contatti con l’entourage del giocatore sono già partiti, anche se ovviamente in questo momento la precedenza va al campo e alla salvezza da raggiungere. Con Bremer che sarà certamente protagonista da qui a fine stagione.

21 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. olivia - 1 settimana fa

    PROPRIO ADESSO DOPO 2 ANNI ABBIAMO TROVATO UN BREMER CHE SI E’ INQUADRATO A SINISTRA PRENDENDO IL POSTO DI MORETTI SAREBBE UNA FOLLIA VENDERLO.CAIRO VEDI C
    DI NON DARTI SEMPRE LA ZAPPA SUI COGLIONI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 1 settimana fa

    E’ un giocatore umile e con tanta voglia di emergere. Speriamo che resti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. abatta68 - 2 settimane fa

    Io credo che avrebbe molto più senso parlare di una parte di ingaggio personalizzato e una parte determinata dai risultati che la squadra raggiunge. Non è possibile che ogni domenica, in base al rendimento o meno di un giocatore, si facciano queste considerazioni. Se la società fa un investimento lo deve fare su un nucleo di giocatori su cui sa di poter scommettere. In questa squadra ci sono personaggi che guadagnano quanto belotti e non sembrano nemmeno calciatori! I giocatori come bremer credo che meriterebbero un incremento progressivo dell ingaggio, in base ai crescenti risultati e ambizioni della società. Il problema è che una società senza ambizioni preferisce dare 1,5milioni a meitè per poi farlo in prestito!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Toroperduto - 2 settimane fa

    Comunque i 500k erano l’unica cosa giusta che ha fatto la società.
    Sono sbagliati quelli di tutti gli altri.
    Guardate il monte ingaggi dell’Atalanta.
    Sono le cose alla Bremer che la società deve fare non dare 1,7 a Meite ecc.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GranataFinchCampo - 2 settimane fa

    500k€ di stipendio
    A quanto può arrivare una società come la nostra, che in questo momento non offre nemmeno la garanzia di rimanere in serie A, quando in Premiere già le squadre più scarse possono offrire uno stipendio 2-3 volte più alto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. eurotoro - 2 settimane fa

    Agghiaggiande.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Garnet Bull - 2 settimane fa

    Aumento di stipendio meritato, ciò che andrebbe dato a lui potrebbe essere decurtato da altri soggetti di dubbio valore che invece sono strapagati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. OldBull - 2 settimane fa

      I contratti non si possono cambiare a piacere, se un calciatore percepisce uno stipendio stabilito dal contratto che ha stipulato con il Club non puoi modificarlo a piacere a meno che non ci sia una clausola sul rendimento che però non c’è praticamente mai.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Garnet Bull - 2 settimane fa

        Certo, stavo solo scherzando, anche se non sarebbe troppo sbagliato il ragionamento

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. OldBull - 2 settimane fa

    E’ vero che bisogna scrivere qualcosa tutti i giorni e preferibilmente qualcosa che stimoli la tifoseria a far commenti. E’ vero che quando le cose vanno “bene” o comunque meglio o meno peggio gli argomenti di discussione incominciano a scarseggiare, molto meglio giornalisticamente commentare una sconfitta che una vittoria, squadra che vince non da molti spunti di riflessione.
    Ora però, una testata che si occupa del Toro e che ne è in qualche modo la voce, e soprattutto è o almeno vorrebbe essere la voce dei tifosi, io credo che dovrebbe essere costruttiva piuttosto che distruttiva, una testata che davvero lavora o vorrebbe farlo in funzione del tifo, dei tifosi e della società secondo me dovrebbe lavorare in modo diverso e non, guarda caso alla prima occasione positiva buttare il sasso nello stagno…
    Noi tifosi non siamo fessi, almeno non tutti e sappiamo benissimo che ogni giocatore è COSTANTEMENTE in vetrina col cartellino VENDESI.
    Sappiamo anche perfettamente che del presidente e dei suoi collaboratori non ci si può assolutamente fidare causa incapacità e mancanza di motivazioni, la prova è proprio il caso Ncoulou da considerarsi inaccettabile, inspiegabile, un fallimento totale più l’acquisto di giocatori a caso e senza una senso logico.
    Ecco allora che in un quadro così desolante buttare li un articolo così destabilizzante diventa un mero esercizio di spavalda arroganza senza senso, in perfetto stile urbano cairo.
    Noi sappiamo perfettamente che il problema non è cedere i migliori, il problema è fidarsi della società! gli esempi non mancano da Darmian e Glik da Cerci e Immobile, quindi il discorso VERO non è se Bremer sia bene darlo via o no, ma piuttosto non venderlo perchè ce l’ha chiesto lui e perchè non potevamo tarpargli le ali! e soprattutto fare come si farebbe in una società seria e cioè vendere qualche gioiello, in questo caso Bremer per sostituirlo con altri gioielli e non solo e sempre per fare cassa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. stto1962 - 2 settimane fa

      Concordo e sottolineo ogni parola e concetto del post. Possibile che occorra parlare (e non lo fa solo toronews) dei possibili partenti? Tanto non serve a nulla se non a destabilizzare ed innervosire l’ambiente e se vogliono farlo partire non sarà certo un inutile articolo a fermarlo.
      A meno che non serva a solleticare ed a pubblicizzare la merce….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 2 settimane fa

        Guarda i commenti sotto articoli del genere o quando parla Cairo e confrontali con i commenti agli articoli di tattica o tecnica ed hai la risposta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Messere Granata - 2 settimane fa

    Sarà forse una suggestione, ma mi fa piacere pensare che dietro alla crescita di Bremer ci siano anche i consigli di Moretti, il quale credo continui a sentirsi un calciatore, piuttosto che un generico factotum. Bravo Gleison. E bravo Moretti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Giaguaro 66 - 2 settimane fa

    Comunque siamo davvero una società diretta da geni…tra Mazzarr e Giampaolo credo abbiano sperperato circa 6 M€ poi Bremer prende 500K all’anno…immagino fosse contento quotidianamente di farsi allenare da gente che senza ottenere niente per non dire peggio guadagnava il triplo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Dr Bobetti - 2 settimane fa

    Il pensiero di Cairo che si sfrega le mani per fare cassa mi urta non poco. Mi piace invece ripensare alla storia di Gleison.
    Arrivato in sordina al posto del celebrato Verissimo (che fine ha fatto poi?) e rimasto per quasi tutta una stagione in naftalina ma lavorando sodo.
    Debutta nel derby contro CR7 e non sfigura affatto, Ronaldo lo sovrasta nel gol del pareggio ma la sua è una buona prestazione.
    Ancora buoni segnali nell’inizio di stagione successivo e poi emerge con Longo in modo chiaro e nitido. E cresce ancora quest’anno che pure è sciagurato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. avvopal_14171626 - 2 settimane fa

    Ottimo difensore sicuramente ma se iniziamo a dire che dbobbiamo ripartire da Nkoulou Bremer Izzo e Sirigu, dimentichiamo che sono gli stessi che hanno contribuito a mandarci dove siamo (ovviamente con il beneplacito della società, sia chiaro….).
    I casi sono due: o Nicola riesce nel miracolo di una salvezza tranquilla e soprattutto riesce a cementare il gruppo in modo tale che tutti (o quasi) vogliono restare perchè credono in lui oppure, anche ammettendo di salvarci, tanto vale cambiare mezza squadra e fare quella rivoluzione che avremmo dovuto fare quest’anno con un tecnico come Giampaolo….Quindi, aspettiamo e vediamo come va..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. CUORE GRANATA 44 - 2 settimane fa

    “L’oro di Bremerone o passi mano,Urbano farà cassa preventiva per rifondare\cedere l’osso spolpato.Non sarà così? Uhmmm…Il tempo \Brenno” e dei suoi “fratelli”.Comunque vada sia che resti al timcome sempre sarà galantuomo.Sempre FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CUORE GRANATA 44 - 2 settimane fa

      PS.Riscrivo il commento uscito “sconclusionato” L’oro di Bremer e dei suoi fratelli”…Comunque vada penso che Urbano farà “cassa preventiva”prima di rifondare o passare mano.Il tempo è sempre galantuomo.Vedremo FVCG!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. eri minio - 2 settimane fa

    Dove sta il problema?
    Centrale è il Presidente Cairo Urbano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. ALELUX777 - 2 settimane fa

    Izzo era dato per partente, Nkoulu è senza contratto, Bremer ha mercato, Lyanco lo stesso, Buongiorno lo vogliono tutti… Qui si rischia di rimanere senza un neanche un centrale…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toroperduto - 2 settimane fa

      Be’ guarda il lato positivo mica possono venderli tutti 😀
      Si sono fatti molti errori, lyanco dovevi averlo già venduto e Nkolu dovevi provare a rinnovarlo.
      Certo che con la situazione si classifica che hai da due anni resta in po’complicato tenere certi giocatori e programmare

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy